Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

BORSE DEL 29 DICEMBRE

borse 29BORSE DEL 29 DICEMBRE
DATI MACROECONOMICI
ITALIA
Istat, prezzi allaproduzione dell’industria e dei servizi novembre e trim3 (10,00).

Istat, nota mensile sull’andamento dell’economia italiana a dicembre (11,00).
BANCHE CENTRALI

BANCHE ITALIA – In arrivo dalla Bce la statistica di novembre relativa all’offerta monetaria M3 e ai finanziamenti al settore privato,che mostra anche il dato preliminare sul controvalore dei titoli di Stato nazionali in portafoglio alle banche operanti in Italia. Per quest’ultimo, il confronto andrà ai 362,021 miliardi di fine ottobre, nuovo minimo da dicembre 2012.
ITALIA
Banca d’Italia pubblica “Debito estero dell’Italia” 2° oppure 3° trimestre; “La bilancia dei pagamenti dell’Italia” di ottobre; “Posizione patrimoniale sull’estero dell’Italia” 3° trimestre; “L’economia italiana in breve” di novembre; indice Eurocoin di novembre.

Bce pubblica portafoglio titolidi stato italiani detenuto da banche residenti in Italia novembre (10,00).

APPUNTAMENTI
ITALIA
Roma, Autorità energiacomunica tariffe di luce e gas in vigore dall’1 gennaio 2015.

– Dopo aver ricevuto Gentiloni e i presidenti di Camera e Senato, Mattarella ha firmato ildecreto per lo scioglimento del Parlamento mentre in serata è stato convocato un Cdm su “comunicazioni” del premier e una deliberazione per la missione militare in Niger. Al termine della riunione dell’esecutivo potrebbe essere resa nota anche la data delle prossime elezioni, probabilmente il 4 marzo. Nella tradizionale conferenza stampa di fine anno, Gentiloni ha colto l’occasione per difendere i risultati del suo esecutivo chiarendo che rimarrà al suo posto per assicurare continuità “fino aquando non sarà in carica il nuovo governo”.

GERMANIA
Stima prezzi al consumo dicembre (14,00) – attese dato armonizzato 0,6% m/m e 1,4% a/a.

INFLAZIONE TEDESCA – Dal lato macro occhi puntati sulla stima dei prezzi al consumo tedeschi di dicembre, strettamente monitorati in chiave Bce in attesa dell’analoga lettura della zona euro cheverrà diffusa la prossima settimana. Le attese per il dato armonizzato convergono su un +0,6% su mese e +1,4% su anno da confrontare con la lettura finale di novembre per +0,3% e +1,8%, in linea con le stime preliminari. Analoga lettura giungerà anche dalla Spagna per cui le attese del dato armonizzato di dicembre proiettano un valore di 1,5% su anno.

GRAN BRETAGNA
Fiducia consumatori dicembre.

GRECIA
Prezzi alla produzione novembre (11,00).

Vendite al dettaglio ottobre (11,00).

SPAGNA
Stima flash prezzi al consumo dicembre (9,00) – attesa dato armonizzato 1,5% a/a.

Partite correnti ottobre (10,00).

ZONA EURO
M3 novembre (10,00) – attesa 4,9%.

Prestiti a privati novembre (10,00).

Zona euro, intervento membro board Bce Lautenschlaeger su regole Basilea III a Francoforte.

Germania, “Half-day trading”.

Gran Bretagna, chiusura anticipata mercati.

ASIA
Giappone, chiusura anticipata

Comments are closed.