Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

RUMORS E NEWS DEL 12 APRILE

TERNA

Terna, tramite la controllata Terna Plus, societa’ del gruppo responsabile dello sviluppo delle attivita’ internazionali, ha siglato un accordo con Construtora Quebec, societa’ di costruzione nel settore energetico attiva in Brasile, per l’acquisto della quota di controllo di due concessioni per realizzare e gestire complessivamente circa 350 km di infrastrutture elettriche nel Paese sudamericano. 
Il valore complessivo del contratto, comprensivo dei costi di sviluppo e di realizzazione delle opere, e’ di circa 130 milioni di dollari americani e sara’ finanziato in gran parte attraverso un’ operazione di project financing. 
Le due concessioni, di durata trentennale dalla loro sottoscrizione, porteranno alla costruzione di due linee a 500 kV (e relativi arrivi in stazioni elettriche) per la trasmissione dell’ elettricita’ nello stato del Minas Gerais, nel Brasile centrorientale. 
I nuovi elettrodotti consentiranno di incrementare efficienza sicurezza e sostenibilita’ della rete elettrica brasiliana e di sfruttare il potenziale della generazione da fonti rinnovabili. 
L’ accordo prevede che Terna sviluppi, costruisca e gestisca gli asset, con affidamento a Construtora Quebec delle attivita’ EPC. In base ai contratti di concessione firmati con il regolatore Brasiliano ANEEL (Agencia Nacional de Energia Eletrica), le infrastrutture dovranno entrare in esercizio entro il marzo 2023. 
Il closing del contratto sottoscritto tra Terna Plus e Construtora Quebec e’ subordinato al verificarsi di alcune condizioni, tra cui l’ autorizzazione del Regolatore ANEEL e dell’ Antitrust CADE (Conselho Administrativo de Defesa Economica).

NEXI

rriva la prima vera matricola di Piazza Affari. Martedi” 16 aprile debuttera” sul listino principale di borsa Nexi. La societa” specializzata nei pagamenti digitali e controllata da fondi di private equity Advent, Bain e Clessidra (e partecipata anche da Banco Bpm, Creval , Popolare di Sondrio e Ubi Banca , soggetti che dovrebbero poi uscire dal capitale), ha definito il prezzo del debutto: 9 euro per azione. Una soglia che si avvicina alla parte bassa della forchetta (8,50-10,35 euro per azione) individuata dalle banche al momento dell”avvio del processo di raccolta di capitali e del roadshow internazionale. A formalizzare il prezzo del debutto, scrive MF, sara” il consiglio d”amministrazione dell”azienda guidata dall”amministratore delegato Paolo Bertoluzzo, che avra” quindi una capitalizzazione pre-market di 5,7 miliardi (a meta” della forchetta ipotizzata iniziale di 5,4-6,4 miliardi) ma comunque ben al di sopra di tutte le quotazione dell”ultimo anno e mezzo: solo Pirelli , nel 2017, arrivo” sul listino con una market cap superiore, 6,5 miliardi. L”offerta globale, riservata esclusivamente agli investitori istituzionali, comprende azioni di nuova emissione, per un controvalore complessivo di circa 700 milioni, rivenienti da un aumento di capitale con esclusione del diritto di opzione e azioni esistenti. L”aumento di capitale, come riferito dalla societa”, e” funzionale alla riduzione dell”indebitamento finanziario che, quindi, “alla chiusura dell”offerta, al netto degli oneri per il processo di quotazione e per il rifinanziamento del debito pari a circa 70 milioni e all”aumento di capitale di 700 milioni, risultera” di 1,7 miliardi”, si leggeva in un recente comunicato di Nexi. 

BMPS

-Per Mps si apre il dossier dell”aggregazione. Entro la fine dell”anno il Tesoro (oggi azionista di maggioranza con quasi il 70%) dovra” comunicare alle autorita” europee il piano di exit e i primi sondaggi esplorativi sul mercato sarebbero gia” partiti. Proprio ieri del resto, nel corso dell”assemblea di bilancio, scrive MF, l”amministratore delegato Marco Morelli ha spiegato che il cda ha gia” iniziato a valutare “prospettive di scenari su aggregazioni o diversificazioni dimensionali”, anche se poi “spetta all”azionista di riferimento verificare se possano esserci”. Ovviamente l”individuazione di un partner non sara” un percorso breve e c”e” comunque tempo fino al 2021 per completare il processo. La banca senese dovra” pero” trovarsi nella condizione di attirare potenziali investitori, italiani o esteri. Ecco perche” nelle banche d”affari ha iniziato a circolare l”ipotesi di una nuova, ampia pulizia dell”attivo. Un anno fa Siena ha chiuso la cartolarizzazione da 24 miliardi e da allora ha messo sul mercato diversi pacchetti di crediti deteriorati (npl e utp), portando a fine 2018 lo stock di sofferenze lorde a 8,58 miliardi e gli unlikely to pay a 8,06 miliardi, mentre il npl ratio lordo si e” attestato al 17,3%. 

TELECOM 5 G

L’Europa è meglio degli Stati Uniti. Per lo meno quando si parla dello sviluppo delle telefonia 5G e del ruolo che i titoli delle tlc che si preparano ad abbracciare questa rivoluzione devono avere in portafoglio. Sulla carta si tratta di una tecnologia che permetterà di utilizzare la rete mobile per tutta una serie di servizi che fino ad ora sono stati appannaggio di altri mezzi e di sostituire l’Adsl. Resta da vedere come le diverse società del comparto saranno in grado di sfruttarla.

“Per quanto riguarda il 5G noi siamo scettici”, spiega Michael Hodel, direttore della ricerca sull’azionario Tlc di Morningstar Research Services. “Molte società del settore in giro per il mondo hanno deciso di inserire le spese per questa tecnologia all’interno dei budget per gli investimenti. Secondo noi questo farà in modo che le potenzialità del 5G saranno sfruttate principalmente nelle aree dove le società hanno buone infrastrutture per le trasmissioni o in zone dove la richiesta sarà particolarmente forte come i centri delle città”.

COMMERZBANK

Si moltiplicano gli ostacoli sulla via della fusione fra Deutsche e Commerzbank . Il matrimonio fra le prime due banche di Germania dovra” superare le obiezioni di sindacati, politica e autorita” di vigilanza. La resistenza sindacale si annuncia strenua soprattutto all”interno di Commerz, dove il consiglio di sorveglianza e” per meta” controllato da rappresentanti dei lavoratori. Secondo indiscrezioni, questi membri stanno tentando di convocare una riunione straordinaria del board della banca per porre termine al negoziato con Deutsche. Alcuni rappresentanti sindacali sarebbero a tal punto insoddisfatti per la gestione delle trattative da aver chiesto il licenziamento del ceo di Commerzbank , Martin Zielke. Voci smentite seccamente ieri dal presidente del consiglio di sorveglianza, Stefan Schmittmann: “Queste speculazioni sul management sono aria fritta, asserzioni irresponsabili che non meritano commento”. Eppure, sono gli stessi membri del comitato presieduto da Schmittmann ad alimentarle. Se Zielke dovesse dimettersi “non verserei una lacrima”, ha detto ieri Stefan Wittmann, rappresentante del sindacato Verdi e componente del supervisory board. Parole che dimostrano che l”opposizione interna all”aggregazione con Deutsche e” forte e di giorno in giorno piu” agguerrita. Non a caso, nei giorni scorsi Zielke ha promesso ai dipendenti “una decisione rapida” sull”opportunita” di proseguire le trattative per la fusione. Ma e” proprio sulle scadenze del negoziato che i manager delle due banche non sembrano allineati. Zielke, forse temendo l”iniziativa dei dissidenti interni, vorrebbe annunciare quanto prima l”esito dei colloqui. 

GENERALI

Alcuni gruppi assicurativi, tra cui Generali  e Prudential Plc, sono in trattative preliminari con le autorità cinesi per entrare nel settore della previdenza privata in Cina, un business che vale 1.600 miliardi di dollari Lo riferiscono fonti vicine alla situazione.Anche il gruppo AIA di Hong Kong e Manulife Financial stanno considerando iniziative analoghe.Pechino ha dato il via libera alla prima joint-venture estera nata per dare vita ad un business assicurativo di tipo previdenziale il mese scorso e due delle fonti spiegano che la Cina sta conducendo progetti pilota, che coinvolgono imprese straniere, in tre province del paese.I gruppi assicurativi stranieri si troveranno a competere con le otto assicurazioni pensionistiche cinesi che presidiano questo mercato potenzialmente molto redditizio, dove la popolazione con più di 60 anni è destinata a salire a 250 milioni entro il 2020. 

Europa meglio degli Usa
Da questo punto di vista il Vecchio continente sembra essere un passo avanti rispetto agli Stati Uniti. “Per esprimere pienamente le capacità del 5G bisogna essere in grado di integrare le linee fisse con quelle mobili. E da questo punto di vista l’Europa è più organizzata rispetto agli Usa dove le aziende potranno venire incontro alla maggiore richiesta degli utenti, ma senza creare una vera rivoluzione della telefonia”, dice Hodel.

BPM

– L’emissione obbligazionaria ‘additional Tier 1’ da 300 milioni  
di euro conclusa ieri da Banco Bpm  è stata Sottoscritta per il 67% da investitori esteri, con una percentuali di investitori del Regno Unito del 40%, e per l’88% da fondi. Lo rende noto la banca

BIODUE

BioDue ha ottenuto il riconoscimento definitivo ai sensi del Reg. CE 852/2004 per la produzione e confezionamento di integratori alimentari e di alimenti destinati a fini medico speciali nello stabilimento della controllata LaBiotre in Sambuca Val di Pesa. 
Grazie all’ avvio dei suddetti impianti il gruppo entra in un nuovo segmento di mercato con un importante potenziale, con l’ inserimento nel portafoglio prodotti di una forma farmaceutica innovativa per il gruppo che consentira’ di ampliare l’ offerta commerciale e di ottenere significative sinergie industriali e commerciali. 
I nuovi impianti per la produzione di soft-gel hanno determinato investimenti complessivi per circa 4,6 milioni, sostenuti principalmente nel corso del 2018. 
Vanni Benedetti, presidente di BioDue, ha cosi’ commentato: “LaBiotre si propone di diventare tra i player internazionali piu’ importanti in questo segmento di mercato innovativo. Le sinergie e l’ offerta piu’ ampia potranno portare importanti risultati sia in termini di vendite che di redditivita’.

CREVAL

Creval informa che in data odierna Moody”s ha aumentato il Bank”s Standalone Baseline Credit Assessment (BCA) e l”Adjusted BCA a “b1” da “b2″. Inoltre, informa una nota dell”istituto, il rating sul debito subordinato e” stato aumentato a “(P)B2” da “(P)B3″ e anche la valutazione del rischio di controparte a lungo termine e” migliorata a “Ba1(cr)” da “Ba2(cr)”. Il rating Senior unsecured medium-term programme e” stato confermato a “(P)B2″. Il BCA esprime il giudizio sulla solidita” della banca ed il suo aumento riflette il miglioramento del profilo di rischio, in seguito al rafforzamento patrimoniale e al processo di derisking posti in essere. L”agenzia ha inoltre confermato il rating sui depositi a breve (“NP”) e lungo termine (“Ba3″), aggiornando l”outlook su depositi a lungo termine a negative in relazione al profilo delle prossime scadenze obbligazionarie nel corso del 2019 e 2020, che saranno oggetto di valutazione nel funding plan del nuovo Piano Industriale triennale previsto entro giugno 2019.

MEDIOBANCA

 La controllata di Mediobanca  MbCredit solutions ha siglato con Unicredit un accordo per l’acquisto di crediti al consumo unsecured in sofferenza del valore nominale complessivo di circa 210 milioni euro.Lo fanno sapere due comunicati delle banche coinvolte.Tutti i portafogli acquisiti sono composti da posizioni in sofferenza relative a contratti di credito al consumo, carte di credito e conti correnti sottoscritti da UniCredit, si legge nella nota Mediobanca.L’operazione annunciata oggi segue l’acquisto, effettuato a marzo 2019, di un portafoglio di crediti retail unsecured di proprietà di Deutsche Bank del valore nominale di 60 milioni composto principalmente di crediti derivati da prestiti personali, prestiti finalizzati e cessione del quinto.

INDEL B

La società ha ceduto la partecipazione, pari al 30,8% del capitale, detenuta in  Guangdong Indel B, per un importo pari a 11.900.000 euro. 
Il ricavato sarà utilizzato per sostenere la strategia di crescita di Indel B.
L’acquirente è Guangdong Tianhu Asset Management, fondo di investimento focalizzato sulle acquisizioni di quote di società cinesi di medie dimensioni.
Tuttavia, Indel B ha deciso di mantenere le relazioni commerciali con Guangdong Indel B, e sta perfezionando con la stessa un accordo commerciale triennale relativo alla produzione e fornitura di frigoriferi destinati al mercato  automotive, leisure e hospitality.  

Secondo quanto dichiarato dall’a.d. Luca Bora: “Grazie alle nostre buone relazioni stiamo perfezionando con Guangdong IndelB un accordo commerciale per i prossimi anni. Resteremo in Cina continuando a produrre alcuni dei nostri prodotti, mentre continueremo ancora ad affinare e sviluppare le nostre potenzialità su tutti i mercati sui quali il gruppo è presente, con un focus particolare in Europa ed America”.

SCM SIM

Scm Sim ha avviato un nuovo Club Deal, dopo il lancio di Dronus a febbraio, per investire in Wishraiser, la start-up innovativa che ha lanciato una piattaforma di Charity Lottery sulla quale aziende, influencer e celebrita’ possono promuovere campagne di raccolta fondi (lotteries) in favore di varie organizzazioni non-profit. 
L’ operazione prevede la costituzione da parte dei soci aderenti al progetto di una NewCo nella forma di holding di partecipazioni, con un obiettivo di raccolta di 2,5 milioni attraverso un aumento di capitale scindibile della durata di un anno. 
Il Club Deal, a seguito dell’ operazione, acquisira’ la maggioranza del capitale puntando a un riequilibrio dopo cinque anni se saranno raggiunti determinati indicatori finanziari. Lo scopo del progetto e’ la creazione di valore in vista di una exit che si potra’ realizzare con una Ipo o la vendita della societa’ ad aziende competitor interessate. 
Wishraiser ha creato un sistema innovativo di raccolta fondi trasformando il concept di asta benefica in lotteria benefica. Le lotteries di Wishraiser consentono ai fan e follower di partecipare anche con pochi euro (a partire da 5) ottenendo una raccolta fondi maggiore per l’ associazione non-profit beneficiaria. 
Come ritorno della donazione ogni partecipante avra’ l’ opportunita’ di essere estratto per un’ esperienza esclusiva, come una cena, un incontro, una comparsa in un film o backstage di un concerto a fianco del proprio Vip preferito. 
Antonello Sanna, Ceo di Scm Sim, ha commentato: ‘ Sempre piu’ spesso veniamo in contatto con imprenditori italiani dalle potenzialita’ interessanti e con ottime idee di business, ma che sono ostacolati nel realizzarle dalle note difficolta’ di accesso al credito o perche’ sono ancora troppo piccoli per diventare oggetto di interesse dei fondi di private equity o venture capital’ . 
Sanna aggiunge: ‘ L’ obiettivo di questa iniziativa, a vantaggio non solo degli startupper, ma dell’ intero sistema Paese, e’ quello di mettere in contatto investitori con importanti disponibilita’ economiche con giovani imprenditori particolarmente dotati ma con pochi mezzi finanziari, i quali, altrimenti, dovrebbero rinunciare al progetto o rivolgersi all’ estero per realizzarlo’ .

STEFANEL

Stefanel ha presentato al Tribunale di Treviso un’ istanza per prorogare di 60 giorni il termine, fissato originariamente al 15 aprile 2019, per depositare la proposta di concordato preventivo e del piano della societa’. 
La proroga e’ stata richiesta per completare gli approfondimenti in corso e qualificare meglio tutte le opportunita’ collegate ai nuovi scenari che si stanno delineando. Il tutto con l’ obiettivo di definire la migliore proposta ai creditori, considerando sia l’ avvio delle discussioni con le banche per pervenire la sottoscrizione di un accordo paraconcordatario sia i colloqui in corso con potenziali investitori industriali per la valorizzazione del marchio. 
Pertanto, e’ stata rinviata la data della riunione del board per l’ approvazione della relazione finanziaria annuale al 31 dicembre 2018, inizialmente prevista il 30 aprile e, di conseguenza, la data dell’ Assemblea ordinaria degli azionisti che era stata fissata per il 28 giugno.

FINLOGIC

Finlogic partecipera’ il prossimo 16 aprile all’Investor Day organizzato da Integrae Sim, che si terra’ presso Palazzo Parigi a Milano. 
L’ evento rappresenta un’ importante occasione di networking tra aziende e investitori, dove la societa’ potra’ presentare i risultati conseguiti nell’anno appena trascorso e le strategie per il futuro. 
All’evento presenziera’ Costantino Natale, presidente e amministratore delegato di Finlogic, che incontrera’ la comunita’ finanziaria nel corso della tavola rotonda prevista in mattinata e in meeting one-to-one.

Comments are closed.