Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

Rumors e News del 12 FEBBRAIO


ATLANTIA

Il board ha dato mandato ai vertici di mettere sul piatto nelle trattative con il governo un taglio della quota in Autostrade sotto il 50%, dall’attuale 88%, a fronte di garanzie sul mantenimento della concessione, hanno riferito due fonti vicine alla vicenda. Una fonte precisa che Atlantia vuole inoltre rassicurazioni sul fatto che modifiche al meccanismo di calcolo dei pedaggi non pregiudicheranno la capacita’ del gruppo di effettuare investimenti.Il consenso Bloomberg registra 8 Buy, 11 Neutral, 1 Sell. Target medio 25 euro.

Appuntamenti macro di oggi

Ore 11:00 Eurozona: Produzione industriale, dicembre;
Ore 13:00 Stati Uniti: Richieste mutui, settimana febbraio 7.

BORSE ASIA

Le Borse dell’Asia salgono, confortate da qualche segnale di indebolimento del contagio e dalle ultime dichiarazioni di Xi Jinping. “Siamo fiduciosi di poter sconfiggere l’epidemia e di rispettare gli obiettivi di crescita economica fissati”, ha detto stanotte il presidente della Repubblica nel corso di una telefonata al presidente dell’Indonesia, Joko Widodo.

Il Nikkei di Tokyo è in rialzo dello 0,52%. Hang Seng di Hong +1,06%, Shanghai Composite +0,4%.

I nuovi decessi per il virus, da ieri COVID 19, sono stati 97, un incremento che porta il totale a 1.115. Gli ammalati sono saliti a 44.653, da 40.170 di ieri. I nuovi casi nel distretto di Hubei, epicentro della malattia dove sono già morte 1.068 persone, stanno calando, ieri è stata la giornata con il numero più basso da inizio mese.

La società farmaceutica cinese, BrightGene ha detto stanotte di essere in grado di sintetizzare e produrre la molecola principio attivo del remdesivir, il farmaco sperimentale della californiana Gilead che ha fornito indicazioni positive nel trattamento delle influenze più critiche e letali, come la Sars ed altre, simili a COVID 19.

BANCHE NPL

Il governatore Ignazio Visco l”ha annunciato sabato scorso al Forex: la Banca d”Italia sta mettendo sotto la lente le societa” che si occupano in Italia di gestire e recuperare i crediti in sofferenza. E, secondo quanto risulta al Sole 24 ore, l”approfondimento e” imminente: Banca d”Italia ha gia” fissato con le principali societa” di recupero crediti (i cosiddetti “servicer”) il calendario degli incontri, tra febbraio e marzo. E ha gia” messo nero su bianco anche i punti che vuole approfondire: dall”accuratezza dell”informativa sui recuperi dei crediti all”assetto organizzativo, dall”aggiornamento dei business plan fino agli obblighi di antiriciclaggio. Il motivo di questo “faro” e” facile da immaginare: in Italia ci sono -secondo le stime di Banca Ifis- 325 miliardi di crediti deteriorati da recuperare. Una montagna di prestiti, in parte ancora nei bilanci delle banche e in parte venduti a investitori internazionali. Ma tutti sono da gestire. E si tratta di un lavoro complesso: molti addetti ai lavori dubitano che tutte le societa” di recupero-crediti abbiano le spalle abbastanza larghe (in senso di organizzazione interna, di personale specializzato, di sistemi gestionali e cosi” via) per lavorare una tale massa di Npl. E dato che lo Stato ha messo garanzie (chiamate Gacs) su molte cartolarizzazioni con cui le banche hanno ceduto sofferenze, sapere come va il recupero dei crediti non e” secondario: se i “servicer” non riescono a raccogliere abbastanza soldi dai debitori morosi, infatti, prima o poi lo Stato potrebbe essere chiamato a onorare le garanzie a favore degli investitori. Cioe” a contribuire a rimborsare le obbligazioni “senior”. Sul mercato non pochi pensano che andra” proprio a finire cosi”. Anche se invece dal Ministero dell”Economia, contattato, arrivano segnali rassicuranti. Bankitalia ha gia” comunicato alle societa” di recupero-crediti quali risposte vuole. L”elenco e” lungo. Vuole sapere, per esempio, se ogni servicer ha informazioni adeguate per fare una mappatura completa e dettagliata dell”andamento delle operazioni gestite. Bankitalia vuole poi capire se i servicer hanno le serie storiche sui recuperi. Vuole approfondire come operano sui crediti semi-deteriorati, cioe” i cosiddetti Utp. O che rapporto c”e” tra la due diligence di un portafoglio di crediti e l”incarico a gestirlo. E poi vuole mettere gli occhi su tanti aspetti organizzativi: come viene aggiornato il business plan, qual e” il grado di informatizzazione, se il “servicer” usa societa” esterne per recuperare i crediti (e in tal caso come vengono selezionate e monitorate) o che sistema gestionale utilizza. Insomma: una radiografia completa. L”indagine di Via Nazionale (come il monitoraggio del Mef) arriva in un momento in cui su alcune cartolarizzazioni di Npl vari addetti ai lavori esprimono dubbi. Secondo l”ultimo rapporto di Moody”s (di settembre), nove cartolarizzazioni di Npl su 14 monitorate presentano performance del recupero-crediti inferiori rispetto a quelle previste nei business plan. Risultato simile si trova nel report di PWC, che si concentra solo su quelle assistite da garanzia statale: 6 su 17 non stanno rispettando la tabella di marcia dei recuperi. E anche l”ultimo Market Watch di Banca Ifis raggiunge risultati simili: 6 operazioni su un totale di 11 analizzate sono (in gran parte lievemente) sotto-performanti. Insomma: in molti casi il recupero crediti e” insufficiente. “Puo” essere solo un effetto temporaneo”, scriveva Moody”s ai tempi. Ma tra gli addetti ai lavori c”e” chi non la pensa cosi”: le performance sono deludenti perche” – a loro dire – alcune societa” di recupero non sono abbastanza attrezzate. E questo e” proprio l”oggetto dell”indagine di Bankitalia.

CARIGE

Si e” concluso il primo Cda operativo di Banca Carige, dopo l”assemblea dei soci che, lo scorso 31 gennaio, ha nominato a larghissima maggioranza il Cda e il collegio sindacale dell”istituto. A onor del vero il Consiglio di amministrazione si e” riunito oggi, sotto la regia del neo presidente Vincenzo Calandra Buonaura, per la seconda volta dalla fine dell”era commissariale (la prima e” stata al termine dell”assise per incaricare l”a.d. Francesco Guido), ma si tratta di una prima assoluta a livello operativo. Secondo una fonte, sono stati tracciati i primi orientamenti e sono state prese alcune decisioni di natura tecnica-operativa per far ripartire una banca dopo 13 mesi di commissariamento. Nessuna valutazione e” stata invece compiuta a proposito delle questioni giudiziarie in corso tra la banca e l”ex primo azionista, Malacalza Investimenti.

BANCO BPM 

Ha concluso con successo l’emissione del suo primo titolo senior non-preferred, emettendo un bond con scadenza 2025 per 750 milioni a fronte di 2,2 miliardi di domanda da 210 investitori istituzionali, perlopiu’ stranieri.

BANCA SISTEMA

Nell’ambito dell’acquisizione del ramo di credito su pegno di Intesa Sanpaolo, ProntoPegno, società del gruppo Banca Sistema, ha siglato con la controparte e le corrispettive OO.SS. (organizzazioni sindacali) l’accordo che regola il passaggio dei lavoratori.L’accordo, riporta la nota di Banca Sistema, permetterà al Gruppo di valorizzare le risorse e le professionalità acquisite, rafforzando la propria posizione di mercato come primo operatore nel credito su pegno in Italia.
Si ricorda che l’operazione prevede l’acquisto di sei filiali, ubicate a Torino, Napoli, Firenze, Mestre, Parma e Civitavecchia, con 61 lavoratori.

MPS

Ha concesso ad Ardian l’esclusiva per la cessione di un portafoglio di immobili e prevede di finalizzare la vendita entro fine mese.

DIGITOUCH

Secondo una ricerca di S&P Capital IQ, la società sta trattando a sconto rispetto alle imprese comparabili. I campioni di riferimento della ricerca sono sia le imprese del segmento AIM di Borsa Italiana, sia quelle operanti nello stesso settore, ovvero le Digital Advertising company.
Rispetto alla prime, lo sconto, in base al rapporto fra valore d’impesa e ricavi stimato sul 2019 (0,6 volte) è pari al 60%, e passa al 61% se si considera il multiplo 2020 (0,5 volte).
Il divario è ampio anche rispetto alle altre imprese digitali. Sulla base delle stime 2019, lo sconto arriva al 43%, e passa al 47% rispetto a quelle del 2020.

BANCA IFIS

Ha riportato un dividendo in aumento e un utile 2019 in calo complice il minor contributo del ‘reversal purchase price allocation’ legato all’acquisizione di GE Capital.

SESA

Nell’ ambito del programma di acquisto di azioni proprie, nel periodo dal 3 al 7 febbraio 2020, Sesa ha complessivamente acquistato 1.342 azioni, pari allo 0,00866109% dell’ attuale capitale sociale, ad un prezzo medio unitario di 50,8054 euro per azione al lordo delle commissioni, per un controvalore complessivo pari a 68.180,85 euro.
Al 11 febbraio, Sesa possiede complessivamente 61.219 azioni proprie, pari allo 0,39509919% dell’ attuale capitale sociale.

APPUNTAMENTI
ITALIA
FTSE MIB
Cda bilancio: Nexi (preliminari)

ALTRE QUOTATE
Cda bilancio: Cerved (preliminari)
ASTM, assemblea ordinaria nomina Cda (11,00)

ESTERO
Risultati: Kering (trim4), Cisco Systems (trim2).

DATI MACROECONOMICI
PORTOGALLO
Prezzi al consumo gennaio (12,00).

ZONA EURO
Produzione industriale dicembre (11,00) – attesa -1,6% m/m; -2,3% a/a.

USA
Scorte settimanali prodotti petroliferi EIA (16,30).

ASTE DI TITOLI DI STATO
ITALIA
Tesoro offre 6 miliardi Bot a 12 mesi, scadenza 12/2/2021 (364 gg).

EUROPA
Germania, Tesoro offre 4 miliardi Bund scadenza 15/2/2030.

BANCHE CENTRALI
EUROPA
Svezia, Riksbank annuncia tassi e pubblica rapporto di politica monetaria (9,30); segue conferenza stampa con governatore Stefan Ingves (11,00).

Zona euro, intervento membro board BCE Philip R. Lane a Dublino (10,50).

USA
Washington, audizione semestrale presidente FED Jerome Powell davanti a Commissione Bancaria del Senato su rapporto di politica monetaria (16,00).

Malvern, intervento presidente FED Filadelfia Patrick Harker (14,30).

APPUNTAMENTI
ITALIA
Roma, in Senato esame relazione Giunta Immunità sul caso Gregoretti (9,30).

Roma, alla Camera question time (15,00).

Roma, a Commissioni riunite Ambiente e Attività Produttive della Camera audizione Commissari Straordinari Ex Ilva Ardito, Danovi, Lupi (14,00).

Roma, conferenza internazionale Inail “Future of work” con ministro Lavoro Catalfo, ministro Salute Speranza (9,15).

Roma, celebrezione 91° anniversario dei Patti Lateranensi e 36° anniversario dell’Accordo di modificazione del Concordato alla presenza di Mattarella e delle più alte cariche istituzionali della Repubblica italiana e della Santa Sede; incontri governativi dalle 16,15.

Milano, in Assolombarda presidente Bonomi incontra ministro SE Patuanelli, presenti imprenditori (17,00).

EUROPA
Bruxelles, inizia riunione ministri difesa dell’alleanza militare; termina il 13 febbraio.

Belino, Merkel e alcuni ministri incontrano negoziatore Brexit Ue Barnier.

Dublino, forum finaziario europeo annuale con presidente FED San Francisco Dal, governatore banca centrale irlandese Makhlouf, presidente autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati Maijoor.

USA
Washington, Trump riceve presidente ecuadoriano Garces.

Comments are closed.