Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

RUMORS E NEWS DEL 17 DICEMBRE

APPUNTAMENTI MACRO

Ore 10:00 Italia: Bilancia commerciale, ottobre;
Ore 10:30 Regno Unito: Tasso disoccupazione ILO, ottobre;
Ore 11:00 Eurozona: Bilancia commerciale, ottobre;
Ore 15:15 Usa: Produzione industriale, novembre.

MANOVRA 

In quello che il ministro dell’Economia Gualtieri ha definito “un piccolo miracolo”, il Senato ha approvato ieri a tarda sera la manovra per il 2020, rinnovando la fiducia al governo con 166 voti favorevoli e 128 contrari. “Il voto del Senato ci consegna una maggioranza solida e coesa e una manovra che esce non solo confermata ma anche rafforzata nel suo impianto”, ha detto il responsabile del Tesoro, sottolineando che e’ stato evitato un l’aumento dell’Iva da 23 miliardi di euro mentre sono state tagliate tasse sui redditi da lavoro, il cosiddetto cuneo fiscale, per 3 miliardi di euro e introdotti incentivi fiscali per 1,3 miliardi di euro. Nel documento il governo fissa un obiettivo di deficit/Pil stabile al 2,2% nel 2020 per il terzo anno consecutivo, mentre il deficit strutturale aumenta dello 0,1% del Pil, contravvenendo all’impegno sottoscritto con l’Ue di una correzione di 0,6 punti. La legge di Bilancio va ora all’esame della Camera dove sarà approvata in via definitiva entro fine anno.

ATLANTIA

– Atlantia punta a cedere una quota importante, che potrebbe arrivare fino al 49%, della controllata Aeroporti di Roma (Adr), secondo quanto scrive oggi il Sole 24 Ore.Il quotidiano precisa che il dossier arriverà sul tavolo del Cda nelle prossime settimane e che il valore complessivo della società aeroportuale potrebbe arrivare a 5 miliardi di euro.Il Sole 24 Ore aggiunge che verrà anche riavviato il processo per la cessione di una quota “rilevante” in Telepass.In entrambi i casi si guarda a investitori come fondi pensioni, fondi sovrani o infrastrutturali.I capitali raccolti serviranno ad Atlantia per crescere soprattutto a livello internazionale, secondo il quotidiano.

-A seconda di chi spiega la vicenda differiscono i tempi o le motivazioni, ma su una cosa ormai concordano quasi tutti: il rapporto tra la famiglia Benetton e Fabio Cerchiai si e” irrimediabilmente logorato, tanto che ormai le dimissioni del presidente di Atlantia vengono considerate quasi scontate, e persino gli investitori esteri del gruppo avrebbero comunicato di vedere con favore un passo indietro del manager. Certo, ci sono molti punti ancora in sospeso e ancora da decidere. Ieri, spiega MF, ci sarebbe stato un nuovo incontro, ma le parti non sarebbero giunte ad alcun accordo rispetto a un passo indietro. Va detto che nell”ipotesi di un”azione di responsabilita” nei confronti dell”ex amministratore delegato Giovanni Castellucci, ipotesi che per qualcuno e” molto probabile, sarebbe difficile immaginare il via libera da parte di un cda presieduto da Cerchiai, che e” stato il pilastro della galassia proprio insieme a Castellucci. Dopodiche” ovviamente ci sono le volonta” delle parti, che sembra non coincidano ad esempio sui tempi, cioe” se dimissioni in tempi brevi o dopo l”assemblea per l”approvazione del bilancio della prossima primavera (come vorrebbe il manager). Se prevalesse la volonta” della famiglia di Ponzano, si potrebbe trattare sulla buonuscita, ma anche in questo caso sembra che Cerchiai e Benetton abbiano idee diverse sul quantum. La situazione in ogni caso resta abbastanza tesa. La scelta di Atlantia di sospendere il pagamento della seconda rata della buonuscita concordata con Castellucci e” abbastanza emblematico di un clima che si e” fatto via via piu” pesante man mano che arrivavano gli aggiornamenti delle indagini sui vari filoni d”inchiesta dopo il crollo del ponte Morandi di Genova. Sullo sfondo resta la possibilita” dell”azione di responsabilita”, che non e” escluso venga allargata anche ad altri manager.

LVENTURE

Apical, la startup lanciata da LUISS EnLabs, il programma di accelerazione di LVenture Group, ha chiuso un nuovo round di investimento da 400mila euro. Le risorse saranno impiegate per implementare la piattaforma gestita e espandersi all’estero.Le risorse sono state raccolte tramite un aumento di capitale, sottoscritto da LVenture Group e Italian Angels for Growth (IAG), cui hanno partecipato anche altri business angel.Apical, precisa la nota, è una piattaforma piattaforma B2B per il turismo composta da 3 ambienti: una dashboard cloud per la creazione e gestione di viaggi, esperienze ed eventi. Un e-commerce store dedicato, capace di adattarsi a ogni prodotto turistico e ai servizi connessi, e un sistema di pagamento online.L’obiettivo è quello di risparmiare fino all’80% del tempo e di incrementare le vendite in media del 30%

GEDI

La nuova Gedi targata Exor inizia a prendere forma, anche se il ricambio azionario (con successo lancio dell”opa finalizzato al delisting) diverra” realta” tra qualche mese, dopo l”ok dell”Antitrust. John Elkann ha deciso di dare un segnale importante richiamando sulla tolda di comando della casa editrice attualmente controllata da Cir (43,78%), Massimo Scanavino, uomo di fiducia del presidente di Exor, gia” direttore generale di Itedi (la societa” editoriale che Fca due anni e mezzo fa conferi” in Gedi) e poi ad di Gnn, il network di testate locali del gruppo. John Elkann, scrive MF, sta facendo approfondite valutazioni per la presidenza. Si cerca una figura autorevole, di standing e caratura internazionale. Anche per dare un respiro piu” ampio ai progetti di rilancio e digitalizzazione della casa editrice rilanciati anche ieri al brindisi di Natale con la redazione de La Stampa. I modelli sono il New York Times, la svedese Bonnier e la svizzera Tamedia, oltre al quotidiano francese Le Monde, un tempo oggetto di possibile merger con Gedi. E uno dei nomi che piu” stuzzica la fantasia, a Torino, e” quello di Vittorio Colao, a lungo ai vertici di Vodafone e, in passato, per un breve periodo (2004-2006), ad di Rcs. Colao sarebbe il profilo prediletto da Elkann.

BREXIT 

Il primo ministro britannico Boris Johnson aggiungerà una nuova clausola al disegno di legge Brexit per rendere illegale per il parlamento estendere il processo di transizione oltre la fine del 2020. Lo ha confermato questa notte un alto funzionario governativo. Una volta che il Regno Unito avrà lasciato l’Ue, il 31 gennaio, entrerà in un periodo di transizione durante il quale le due parti dovranno cercare di mettere a punto un accordo sulle loro relazioni future, soprattutto in campo commerciale.

UBI

Ubi ha perfezionato la cessione al veicolo di cartolarizzazione indipendente Iseo SPV di un portafoglio di crediti in sofferenza il cui valore nominale lordo alla data di riferimento (31 marzo 2019) ammonta a 857,6 milioni.
Il portafoglio risulta composto essenzialmente da mutui residenziali in sofferenza, per la maggior parte di piccolo taglio (le prime 100 posizioni rappresentano il 7,4% del valore lordo), piu’ difficili da recuperare da parte della banca, e da posizioni unsecured ad essi collegate.
La societa’ veicolo di cartolarizzazione Iseo SPV ha proceduto all’ emissione di titoli senior,
mezzanine e junior che sono stati interamente sottoscritti da Ubi, come segue:
– Titoli senior investment grade pari a 335 milioni, corrispondenti ad oltre il 39% sia del
valore nominale lordo che dell’ esposizione lorda di bilancio calcolati alla data di cut-off.
Il rating attribuito dalle agenzie specializzate Scope Ratings e DBRS e’ rispettivamente
pari a ‘BBBsf’ e ‘BBB(sf)’;
– Titoli mezzanine pari a 25 milioni (privi di rating);
– Titoli junior pari a 13,5 milioni di (privi di rating).
I titoli senior saranno mantenuti nel portafoglio di Ubi e avranno un coupon pari a 6M Euribor+0,5 per cento.
In relazione a tali titoli senior verra’ effettuata a breve richiesta per il rilascio, da parte dello
Inoltre, la banca ha ricevuto un’ offerta binding di acquisto per il 95% dei titoli mezzanine e
junior da parte di un primario investitore istituzionale estero, che Ubi ha accettato. L’ operazione e’ attesa perfezionarsi il 18 dicembre 2019.
La cessione delle tranche mezzanine e junior comportera’ una perdita al netto delle imposte
di 20,8 milioni (29,7 al lordo delle imposte), che verra’ contabilizzata alla voce ‘ perdite da cessione di attivita’ finanziarie valutate al fair value con impatto a conto economico’ nei risultati del gruppo al 31 dicembre 2019.
Il deconsolidamento delle sofferenze sottostanti l’ operazione di cartolarizzazione e’ atteso nei risultati finanziari del quarto trimestre 2019.
A seguito del deconsolidamento, l’Npe ratio lordo e’ atteso scendere, pro-forma sui dati a settembre 2019, dal 9,34% a circa l’ 8,5%, e il Texas ratio dal 66% al 61 per cento.
Infine, a livello di capitale, l’ impatto dell’ operazione verra’ compensato dalla riduzione degli RWA relativi alle sofferenze cedute e dalla chiusura della shortfall, con un beneficio complessivo stimato in circa +10 pb di Cet1 fully loaded.

CARIGE

Chiuso l”aumento di capitale, Carige e” pronta per tornare alla normalita”. Un ritorno che sara” certificato non solo dalla riammissione agli scambi, ma anche dall”uscita dall”amministrazione straordinaria con la nomina del nuovo cda. Venerdi” 20 infatti il board del Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi (Fitd) dovrebbe approvare la lista di maggioranza in vista dell”assemblea prevista tra la fine di gennaio e l”inizio di febbraio. I commissari Pietro Modiano, Fabio Innocenzi e Raffaele Lener, spiega MF, hanno infatti deciso di fare un passo indietro dopo la conclusione del salvataggio, aprendo cosi” la strada alla scelta di un nuovo amministratore delegato e di un nuovo presidente. Per le candidature starebbero salendo le quotazioni di Alessandro Decio (ex Sace), mentre Fabrizio Viola preferirebbe restare al vertice di Depobank per seguire il processo di cessione. Se con ogni probabilita” i fondi presenteranno una propria rosa per i posti riservati alle minoranze, l”intenzione del Fitd sarebbe incassare il gradimento di Cassa Centrale sulle proprie candidature visto che insieme i due soggetti hanno gia” di fatto la maggioranza della banca ricapitalizzata. Nel medio termine invece e” da capire quali saranno le scelte di Cassa Centrale. Tra il 1 luglio 2020 e il 31 dicembre 2021 il gruppo trentino potra” infatti esercitare l”opzione call e rilevare le quote oggi controllate dal Fitd. Una scelta che per il momento rimane aperta e dipendera” dall”andamento economico di Carige nei prossimi anni.

RELATECH

Apoteca Natura, storico partner di Relatech e primario network di farmacie italiane, entrerà a far parte della Pharma Valley della Toscana.Si tratta della prima piattaforma logistica italiana destinata alla farmaceutica e promossa da alcune grandi imprese, come Molteni e Eli Lilly. Grazie alla piattaforma, sarà attiva a partire dal 2020, le aziende farmaceutiche del centro Italia saranno inserite in un’unica rete, con il fine di diminuire i costi di trasporto e migliorare la logistica. Pharma Valley è una piattaforma logistica completamente automatizzata e in grado di migliorare le esportazioni di merci all’estero. Si ricorda che Relatech ha rafforzato la storica partnership con Apoteca Natura con la firma di un nuovo contratto della durata di tre anni.In base agli accordi, Apoteca Natura (Gruppo Aboca) utilizzerà i servizi della piattaforma digitale proprietaria Relatech, RePlatform.RePlatform sarà impiegata per migliorare il progetto di Apoteca Natura denominato Health&Loyalty System (HLS). Si tratta di un sistema che permette agli utenti di interagire agevolmente con la farmacia attraverso i servizi messi a disposizione dall’app MyApotecaNatura. Le farmacie potranno invece seguire meglio i pazienti, motivandoli e coinvolgendoli grazie ad una migliore conoscenza dei loro dati sanitari e dei loro comportamenti.

APPUNTAMENTI DI OGGI

DATI MACROECONOMICI
ITALIA
Istat, commercio estero e prezzi all’import ottobre (10,00).

GRAN BRETAGNA
Tasso disoccupazione ottobre (10,30) – attese 3,9%.

ZONA EURO
Commercio estero ottobre (11,00).

USA
Licenze edilizie novembre (14,30).

Inizio nuove case novembre (14,30).

Produzione industriale novembre (15,15) – attese 0,8% m/m.

Capacità utilizzo impianti novembre (15,15) – attese 77,4%
Produzione manifatturiera novembre (15,15) – attese 0,7% m/m
Scorte settimanali prodotti petroliferi API.

BANCHE CENTRALI
EUROPA
Zona euro, intervento membro board BCE Peter Kazimir a Bratislava (13,00).

USA
New York, intervento presidente Fed Dallas Robert Kaplan (14,00).

New York, intervento presidente Fed New York John Williams (18,30).

New York, intervento presidente Fed Boston Eric Rosengren (19,00).

APPUNTAMENTI
ITALIA
Roma, Camera, Commissione Trasporti, misure urgenti Alitalia (15,30).

Camera, conferenza stampa Associazione Nazionale Giovani Innovatori di premiazione seconda edizione Premio Nazionale Angi con ministro Innovazione Pisano, ministro Affari regionali Boccia, sottosegretario Difesa Tofalo (15,00).

Roma, Senato, Presidente Casellati a scambio auguri fine anno con l’Associazione Stampa Parlamentare (12,00).

Roma, conferenza stampa Istat di presentazione primi risultati “Censimento permanente delle Istituzioni Pubbliche” con presidente Blangiardo, con ministro PA Dadone (10,30).

Roma, ministro Innovazione Tecnologica Paola Pisano presenta strategia di innovazione del paese; interviene presidente del Consiglio Giuseppe Conte (17,00).

Roma, Mise, incontro governo-sindacati su Alitalia (15,00).

Milano, primo round table Sace-Simest di aggiornamento del “Rapporto Export” con Chief Economist Terzulli (11,30).

Milano, UniCredit, inaugurazione “Corte di Quarto!” con ad UniCredit Mustier e presidente Bisoni (12,00).

Venezia, riapertura Giardini Reali con ad Assicurazioni Generali Donnet e ministro Cultura Franceschini (12,15).

EUROPA
Bruxelles, ACEA pubblica registrazioni auto Europa novembre.

Strasburgo, vice presidente Commissione Eu Valdis Dombrovskis presenta ‘European Semester Package’ a sessione plenaria del Parlamento europeo.

 

 

Comments are closed.