Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

Rumors e news del 19 giugno

UNICREDIT

La banca ha ricevuto ordini pari a 4,3 miliardi di euro per il bond senior dell’importo di 1,25 miliardi con scadenza a 6 anni e richiamabile (callable) dopo 5 anni. E’ il primo di questa tipologia ad essere emesso da una banca europea. Di conseguenza, l’orientamento dei prezzi inizialmente fissato a Mid Swap +185/190 bps è stato rafforzato nell’area di 165 bps, con uno spread finale di 155 bps. I  30/35 punti base in meno rispetto alla indicazione iniziale confermano l’apprezzamento e la credibilità della “carta” di UniCredit da parte degli investitori.  Il bond è stato distribuito a diverse categorie di investitori istituzionali come fondi (77%), banche (14%), compagnie assicurative (4%) e istituzioni ufficiali (4%). La domanda proveniva dalle seguenti regioni principali: Francia (24%), Regno Unito (24%), Germania / Austria (11%) e Italia (10%).

COMMERZBANK

 Commerzbank ha anticipato le sue attese per un taglio dei tassi da parte della Bce a luglio dalla precedente previsione fissata al quarto trimestre dell’anno.Il cambio dell’aspettativa della banca tedesca riflette i commenti di ieri del presidente della Bce Mario Draghi, secondo il quale la banca centrale europea allenterà la sua politica monetaria se l’inflazione non accelera.  “Il discorso di ieri a Sintra potrebbe essere ricordato come l’apertura a un prossimo round di stimoli su larga scala, simile al suo discorso di Jackson Hole nel 2014″, hanno detto in una nota gli analisti di Commerzbank.”In sostanza, dalla riunione di due settimane fa, la BCE non sarebbe più disposta a tollerare il mix sfavorevole di caduta dell’inflazione e aumento dei tassi reali”.

BCE

-Mario Draghi non si arrende alla bassa inflazione e sottolinea con toni da colomba che “uno stimolo ulteriore sara” necessario, in assenza di miglioramenti” tali da riportare l”aumento dei prezzi in linea con l”obiettivo Bce (cioe” vicino ma sotto al 2% nel medio termine). Bastera” quindi uno stallo dello scenario, anche senza un suo peggioramento, per attivare Francoforte. Ieri Draghi ha lanciato un messaggio molto accomodante dal forum di Sintra in Portogallo, con l”obiettivo di rassicurare gli operatori di mercato sull”azione della Bce: “Se la crisi ci ha insegnato qualcosa, e” che noi useremo sempre tutta la flessibilita” garantita dal mandato per rispettarlo e lo faremo ancora in futuro per rispondere a qualsiasi sfida si possa porre all”obiettivo di stabilita” dei prezzi”. C”e” chi teme, scrive MF, che l”orientamento dell”istituto possa affievolirsi da novembre con il prossimo presidente. Altri pensano che la banca centrale non abbia sufficienti strumenti a disposizione. Questo punto e” stato negato ieri in modo deciso da Draghi, che ha sottolineato la capacita” di agire della Bce su almeno tre fronti (gia” discussi nell”ultimo Consiglio direttivo): attraverso una riapertura del Quantitative easing, con una variazione delle indicazioni sui tassi (forward guidance) e con un loro ulteriore taglio. In particolare il presidente Bce ha detto che il Qe “ha ancora notevoli margini”: cosi” ha respinto l”obiezione di coloro che ritengono l”arma spuntata dopo acquisti di titoli per oltre 2.500 miliardi. Allo stesso modo una riduzione dei tassi sui depositi delle banche (gia” negativi a -0,40%) si potrebbe accompagnare a misure di mitigazione degli effetti collaterali per gli istituti.

ENEL

La vendita imminente della centrale di Reftinskaya Gres ha attirato su Enel Russia l”attenzione delle agenzie di rating. Ma per un volta, con esiti poco incoraggianti. Prima Fitch e poi Moody”s, infatti, scrive MF, hanno deciso di mettere sotto osservazione il rating della controllata di Enel (56,4%). Fitch, in particolare, ha posto il rating di lungo termine BB+ di Enel Russia in rating watch negativo, mentre Moody”s si riserva di qui ai prossimi tre mesi un possibile downgrading dei rating Ba3 Corporate Family e Ba3-PD Probability of Default. La sveglia e” suonata dopo che il 6 giugno scorso, Enel Russia ha annunciato finalmente di voler portare all”approvazione dell”assemblea degli azionisti, convocata in sede straordinaria per il 22 luglio prossimo, la cessione di Reftinskaya Gres a Kuzbassenergo, sussidiaria del gruppo Suek (Siberian Generating Company). Il controvalore della cessione e” stato indicato in 21 miliardi di rubli (circa 286 milioni di euro), cifra soggetta a eventuali aggiustamenti fino al 5%, piu” un possibile corrispettivo extra per altri 3 miliardi di rubli (poco piu” di 40 milioni di euro). 

APPUNTAMENTI

Ore 10:00 Italia: Bilancia Commerciale, aprile; 
Ore 10:30 Regno Unito: Inflazione, maggio; 
Ore 10:30 Regno Unito: Prezzi Produzione Industriale, maggio; 
Ore 13:00 Stati Uniti: MBA Mortgage Applications, settimana 14 giugno

CDP

-Si complica la partita per il rinnovo dei vertici Sace, l”assicurazione del credito controllata dalla Cassa Depositi e Prestiti. Al parterre dei possibili candidati per ricoprire il ruolo di amministratore delegato si sarebbe aggiunto un manager particolarmente apprezzato dal presidente di Cdp, Massimo Tononi. Si tratta, scrive MF, di Luca Manzoni, responsabile dell”area corporate di Bpm, con un passato in Unicredit e prima ancora in Banca di Roma. Una carta che Tononi ha cercato di tenere coperta fino alla fine, anche in vista del cda di Cassa convocato per domani. Ma le voci hanno iniziato a circolare, ingarbugliando le manovre, con il nome di Manzoni va ad aggiungersi alla terna di candidati individuata nelle scorse settimane dall”advisor Egon Zehnder chiamato da Cdp (che avrebbe sostituito in corsa Russell Reynolds) ma che non avrebbe raccolto consenso unanime e Tononi avrebbe tentato di superare lo stallo con la proposta di un nome alternativo. Le posizioni pero” sembrano rimanere distanti e finora l”unico punto su cui le parti sembrano convergere e” quella della riconferma del presidente, Beniamino Quintieri, che ha il sostegno del ministro dell”Economia, Giovanni Tria. Ma ovviamente non basta. Oltre a questo da resta ancora tutta da risolvere la questione della copertura assicurativa dei grandi gruppi controllati dallo Stato, legata a filo doppio alla messa a punto della nuova convenzione di Sace con il ministero dell”Economia. 

PRYSMIAN

Prysmian si è aggiudicata una commessa del valore di circa 140 milioni di euro dal gestore di rete tedesco-olandese TenneT per il collegamento di nuovi parchi eolici offshore alla rete elettrica tedesca di terraferma. Il completamento del progetto Dolwin5 è previsto entro la metà del 2024, dice una nota.Il consenso Bloomberg aggiornato registra su Prysmian 13 raccomandazioni di acquisto su 17 pareri raccolti, target medio 24 euro.

CARIGE

-Manovre frenetiche per il salvataggio di Carige. Lo scrive Il Messaggero spiegando che nelle ultime ore Bankitalia ha aumentato il pressing per sensibilizzare le grandi banche a organizzare una soluzione di sistema sull”istituto ligure, commissariato dal 2 gennaio, attraverso il Fondo Interbancario tutela dei depositi (Fitd). Oggi pomeriggio a Milano sono in programma gli organi del Fitd e dello Schema Volontario entrambi presieduti da Salvatore Maccarone e guidati da Giuseppe Boccuzzi per un”informativa sul dossier Carige. Il Fondo obbligatorio acquistera” dal Volontario il bond da 318,2 milioni sottoscritto nella banca genovese mentre Banco Desio ha coperto 1,8 milioni. Il Volontario restituira” alle banche le somme versate. Ma gli istituti saranno chiamati a esprimersi su una scesa in campo del Fitd utilizzando la riserva di 1,5 miliardi: non ci sara” alcuna delibera ma l”orientamento ad approfondire una ricapitalizzazione fino a circa 630 milioni di Carige, sulla base del piano fatto dai commissari. Apollo vorrebbe un warrant call sulla quota di maggioranza del Fondo banche al prezzo delle banche venete: 1 euro. Difronte a una proposta cosi” aggressiva e finanziaria, via Nazionale ha sollecitato i grandi istituti a fare una riflessione su un”iniziativa autonoma, sul modello Cassa Cesena che, tre anni fa fu ricapitalizzata dal Fondo banche con 280 milioni e un anno e mezzo dopo e” stata ceduta a Cariparma per 130 milioni. La stesura preliminare del piano Apollo che punta a dimagrire Carige nel business, rete e dipendenti, non piace alle banche del consorzio che oggi dovrebbero manifestare freddezza. Ma i manager della societa” Usa vanno avanti ugualmente organizzando una missione a Francoforte. Secondo fonti vicine all”investitore, sarebbe imminente un colloquio con la struttura tecnica di Bce che segue il dossier Carige, per illustrare i termini della proposta presentata al Fondo banche. A breve a Francoforte dovrebbero tornare anche i commissari Modiano, Innocenzi e Lener per uno dei periodici incontri. A fine giugno scade la flessibilita” data da Bce ai commissari di individuare una proposta. A parte l”esito del colloquio di Apollo, i commissari potrebbero sponsorizzare l”ipotesi del Fitd sempre che si materializzi la volonta” di intervenire. 

ASTALDI

La concessione per costruire l”ospedale di Ankara costringe Astaldi a rivedere il piano concordatario allo scopo di tener conto di ulteriori oneri aggiuntivi. La nuova versione della proposta, scrive Il Messaggero, sarebbe stata approvata ieri sera dal cda del gruppo in procedura e allegata alla memoria da depositare oggi al tribunale fallimentare di Roma, durante l”udienza per la procedura da parte degli studi Gop, Di Gravio, Annoni. Le variazioni, condivise da Salini Impregilo con una lettera arrivata sempre ieri, consistono in ulteriori investimenti sulla commessa di 200 milioni, aggiudicata al 50% con il partner locale Turkeler per oneri aggiuntivi di 20-25 milioni circa. Questo aggravio potrebbe scaricarsi sulle banche: nel piano concordatario, e” prevista la conversione dei crediti in equity in cambio del 26,5% piu” strumenti finanziari partecipativi (sfp) per godere dei proventi delle dismissioni delle concessioni. A fronte delle nuove garanzia da concedere in Turchia, aumenteranno gli sfp delle banche. Nella memoria previsto un approfondimento del contenzioso con Bnp in Canada e un”informativa sulla seconda tranche del prestito Fortress. L”omologa del concordato e” attesa entro luglio oppure a meta” settembre e la ricapitalizzazione Astaldi da 225 milioni verra” varata prima dell”ok del tribunale ma subordinata al suo arrivo. Intanto giorni fa lo studio Linklaters per conto delle banche ha chiesto ulteriori dati sul piano Progetto Italia. 

HERA

CDA AUTORIZZA NUOVA EMISSIONE NON SUBORDINATA E NON CONVERTIBILE PER MASSIMI 500 MILLION EURO PRESSO INVESTITORI QUALIFICATI 
PROVENTI EMISSIONE SARANNO UTILIZZATI PER FINANZIARE O RIFINANZIARE GREEN BOND 
OFFERTA RIACQUISTO RIGUARDA BOND 2021 E 2024
ROADSHOW DA DOMANI IN PRINCIPALI PIAZZE FINANZIARIE EUROPEE 

MPS

-Una ricerca condotta da Axa rivela che la sottoscrizione del mutuo si accompagna spesso a un senso di fragilita” e quindi ad un forte bisogno di protezione, che non sempre viene esplicitamente espresso. L”acquisto di una casa – spiega una nota – e” un momento importante che porta con se” grande entusiasmo e molte aspettative per il futuro, ma restano lo stesso alcune preoccupazioni che accompagnano la percezione degli italiani intorno al tema “mutuo”, tra le quali ad esempio la diminuzione del reddito, nel caso di lavoratori autonomi, liberi professionisti o aziende, e, anche per i lavoratori dipendenti, infortuni o problemi gravi di salute, che determinino un ricovero ospedaliero o un”invalidita” permanente. Partendo dall”ascolto dei clienti e dallo studio e dall”analisi degli elementi fonte di preoccupazioni per chi si accinge a chiedere un mutuo nasce Nessun Pensiero di Axa Mps Danni e Banca Monte dei Paschi di Siena. Un”offerta dedicata a lavoratori dipendenti, ma anche autonomi e aziende, per proteggersi da possibili imprevisti della vita, o problemi che possono riguardare la salute e il lavoro e tutelare il proprio investimento. Nello specifico, la polizza, con premio unico per tutta la durata del mutuo, offre l”estinzione del debito residuo in caso di invalidita” permanente grave da infortuni o malattia e il pagamento delle rate[1], in caso di ricovero ospedaliero e convalescenza da infortuni o malattia o, per i dipendenti privati, in caso di perdita di impiego. L”indennizzo e” offerto inoltre ai lavoratori autonomi, liberi professionisti e aziende nei casi di diminuzione del reddito, per interruzione forzata dell”attivita” lavorativa, causata da un incendio o da un evento atmosferico. 

AGSM

Non si fermano le manovre in Veneto. Dopo neanche 24 ore dall”annuncio della nascita dell”asse Hera -Ascopiave, le due utility Agsm Verona e Aim Vicenza hanno annunciato il progetto Multiutility del Veneto, mettendo di fatto un punto fermo nell”attesa aggregazione tra le due municipalizzate. Come spiegato in una nota congiunta, scrive MF, “il progetto industriale in corso si basa sull”idea di coniugare la crescita dimensionale delle aziende con il mantenimento di un forte presidio e collegamento con il territorio”. L”obiettivo e” creare un colosso che diventi la piu” importante multiutility del Triveneto nonche” quarto polo di rilievo su scala regionale del Nord Italia.

PRISMI

CreareValore, la business unit di Prismi focalizzata sull’attività di e-commerce, ha curato il rinnovamento del sito di Carni Sostenibili, l’organizzazione no profit che promuove la produzione e il consumo sostenibile di carne in Italia. 
Prismi ha migliorato la veste grafica e la funzionalità del sito, potenziandone velocità e performance. 
Il server è stato migrato su un’altra infrastruttura Cloud, mentre la sicurezza è stata potenziata mediante la CDN CloudFlare, per mitigare eventuali attacchi.

CALEIDO

Caleido Group ha informato che verranno emesse a favore di Negma Group complessive 88.888 nuove azioni di Caleido Group. 
L’emissione segue la richiesta da parte di Negma Group di conversione di 4 obbligazioni per un controvalore di 40mila euro riferite alla prima tranche del poc cum warrant emesso lo scorso mese di dicembre, 
La prima tranche risultera’ cosi’ totalmente convertita, mentre residuano 83.333 warrant. 
Il prezzo fissato e’ di 0,45 euro per azione. 
Suddetta richiesta da parte di Negma Group era stata inoltrata il 29 aprile 2019 a Caleido Group, in forza dell’ accordo di investimento siglato nel luglio 2018.

INDEL

La società ha acquistato, tra l’11 e il 18 giugno 2019, 1.430 azioni proprie, corrispondenti allo 0,024% del capitale sociale, al prezzo medio di 21,4 euro, per un controvalore complessivo di 30.740 euro. Il programma di Buy Back , avviato il 15 maggio scorso, prevede l’acquisto massimo di 100mila azioni ordinarie. Dopo l’ultima operazione, Indel B detiene in tutto 11430 azioni proprie. 

Comments are closed.