Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

Rumors e news del 22 maggio

NPL

-In questi anni le cartolarizzazioni garantite (Gacs) sono stati uno degli strumenti piu” utilizzati dal sistema bancario per ridurre la zavorra dei crediti deteriorati. Il trasferimento dei portafogli ai servicer ha pero” spostato, ma non ancora risolto il problema perche” oggi gruppi come DoBank , Cerved , Prelios e Credito Fondiario si trovano a gestire non performing loan per decine di miliardi. I primi dati sui processi di recupero, scrive MF, sono emersi ieri nel corso dell”Italian Restructuring Forum organizzato a Milano da Debtwire. Una sezione del convegno e” stata dedicata proprio al mercato dei servicer e ha fatto tra l”altro il punto sull”andamento delle Gacs. Guardando al cumulative collection ratio, cioe” al rapporto tra recuperi effettuati e recuperi stimati dai business plan, si evidenzia uno scenario a due velocita” (vedi grafico in pagina). A parte l”operazione Juno di Bnl che presenta un valore anomalo visti i tempi recentissimi del deal, molte grandi cartolarizzazioni sono in linea con i business plan. I servicer cioe” stanno recuperando quello che si aspettavano di portare a casa. il caso di Siena Npls 2018, la maxi cessione realizzata lo scorso anno da Mps e gestita oggi da Cerved , Prelios e doBank che oggi vede un net cumulative collection ratio al 97%. Performance meno brillante sta invece registrando il portafoglio Fino di Unicredit che vede un ratio netto all”85%. Indietro rispetto ai business plan sono invece le due operazioni del Credito Valtellinese , cioe” Elrond (Cerved ) e Aragorn (Cerved e Fonspa), mentre Pop Bari 2016 ha registrato un”accelerazione negli ultimi mesi e si colloca ora al 93%. 

CONSOB

Faccia a faccia ieri a Milano tra Consob e circa 200 partecipanti in rappresentanza della comunita” finanziaria, della ricerca e dell”accademia sul tema delle Initial Coin Offerings (Ico) e delle cripto-attivita”. L”incontro, tenutosi presso l”Universita” Bocconi, scrive MF, si inserisce nell”ambito della consultazione avviata da Consob il 19 marzo scorso con la pubblicazione di un documento intitolato Le offerte iniziali e gli scambi di cripto-attivita”. Obiettivo della consultazione, che si chiudera” il 5 giugno prossimo, e” quello di elaborare le linee-guida di un intervento normativo in vista dell”introduzione in Italia di una disciplina di rango primario in materia di Ico e di cripto-attivita”. “Per Consob e” un momento di ascolto del mercato”, ha detto il Commissario Paolo Ciocca, promotore dell”iniziativa, aprendo i lavori. “Siamo qui”, ha precisato, “per confrontarci sulle cripto-attivita”, non sulle cripto-valute”. “Se e quando i decisori politici, governo e Parlamento, vorranno adottare una disciplina in materia, Consob vuol essere pronta” a dare il suo contributo, ha spiegato Ciocca. “Su un tema nuovo come quello delle tecnologie blockchain e delle Ico, il compito della Consob e” quello di tradurre nel nuovo contesto gli obiettivi sostanziali di sempre tipici dell”Autorita” di regolamentazione e di vigilanza: tutela degli investitori; informazioni al mercato; efficienza degli scambi; lotta alle frodi”. “Vogliamo costruire in questo nuovo sistema”, ha sottolineato Ciocca, “un mercato che possa mantenere nel medio e lungo termine la fiducia degli investitori”

UNIPOL BANCA

Debuttera” ufficialmente dopodomani a Bologna Doorway, nuova piattaforma di equity investing online fondata dai quattro business angels Antonella Grassigli, Federica Lolli, Marco Michelini e Donato Montanari. Dopo avere ricevuto da Consob l”autorizzazione per l”avvio delle attivita” di raccolta attraverso il portale www.doorwayplatform.com, Doorway muove cosi” i primi passi nella citta” natale, forte anche dell”endorsement di Unipol Banca come partner bancario. Doorway e” la piattaforma di investimento sulla quale gli investitori, persone fisiche e societa”, possono sottoscrivere online quote di partecipazione al capitale sociale di start up e Pmi, quale asset class alternativa del proprio portafoglio di investimento. La presentazione delle prime tre opportunita” di investimento e” fissata per giovedi” 23 maggio 2019 alle 17h30 all”Una Hotel San Vitale di Bologna davanti a un pubblico selezionato di potenziali investitori. Alla tappa bolognese seguiranno il 28 maggio quella di Roma, presso lo studio Curtis e il 10 giugno quella di Milano, ospitata da Dwf.

SKY

L”Antitrust ha autorizzato con misure l”operazione di concentrazione Sky/R2 (ramo di Mediaset Premium). L”autorita”, informa una nota, ha concluso l”istruttoria relativa all”acquisizione di alcuni asset della televisione a pagamento sulla piattaforma digitale terrestre di Mediaset Premium da parte di Sky, e ha ha rilevato che la realizzazione dell”operazione di concentrazione ha comportato il rafforzamento della posizione dominante del gruppo Sky sul mercato dei servizi al dettaglio della televisione a pagamento (mercato della pay-tv), tale da eliminare o ridurre in modo sostanziale e durevole la concorrenza in tale mercato e nei mercati ad essi connessi – il mercato della fornitura all”ingrosso di canali televisivi preconfezionati per la televisione a pagamento e i suoi possibili sub-segmenti (basic e premium) e il mercato della licenza dei diritti di trasmissione di contenuti audiovisivi e i suoi sub-segmenti. L”operazione, prosegue il comunicato, ha generato evidenti effetti anticoncorrenziali, con la conseguente scomparsa anche in chiave prospettica della pressione concorrenziale esercitata, negli anni passati, da Mediaset Premium. Tali effetti sono irreversibili e le condizioni concorrenziali precedenti alla concentrazione non sono state ripristinate a seguito della restituzione di parte della societa” R2 al gruppo Mediaset. Per tale motivo, l”Autorita” ha deciso di imporre, per un periodo di tre anni, misure atte a ripristinare la concorrenza nel mercato della pay-tv. In particolare, le misure consistono in un divieto, per il gruppo Sky, di stipulare esclusive per i contenuti audiovisivi ed i canali lineari per le piattaforme internet in Italia. In questo modo, l”Autorita” ritiene che la concorrenza potenziale delle offerte televisive a pagamento via Internet possa garantire, in futuro, un”adeguata pressione concorrenziale, che permetta una riduzione dei prezzi per i consumatori e un incremento dei contenuti audiovisivi a disposizione degli stessi.

CDP

Cassa Depositi e Prestiti e” un attore importante per lo sviluppo del Paese, ma le fondazioni dovranno continuare a vigilare sulla sua autonomia. questo il messaggio che ieri Francesco Profumo ha lanciato subito dopo la nomina alla presidenza dell”Acri. L”ex ministro e numero uno della Compagnia di Sanpaolo e” stato eletto all”unanimita”, raccogliendo il testimone da Giuseppe Guzzetti che lascia dopo 19 anni. Di fronte all”assemblea Profumo ha illustrato il proprio programma, insistendo soprattutto sul rapporto con le istituzioni e sul ruolo nel sociale. Domanda. Professor Profumo, da Guzzetti raccoglie un”eredita” impegnativa? Risposta. Non posso che ringraziare Guzzetti che, con la sua guida lungimirante e sapiente, ha diretto l”Acri in un percorso di crescita e consolidamento nel corso degli ultimi 20 anni. Nei prossimi giorni mi mettero” all”opera e mi auguro di fare un buon lavoro. D. Quali saranno le linee distintive del suo programma? R. Al primo posto pongo il rapporto con le istituzioni a livello locale e nazionale. Il generale indebolimento delle rappresentanze richiede una sapiente tessitura delle relazioni che debbono pero” tradursi in fatti concreti. A titolo di esempio vorrei solo citare il fondo per il contrasto della poverta” educativa minorile. L”intervento sul piano nazionale ha consentito di dare visibilita” e accreditamento al ruolo delle fondazioni, confermato dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella nel suo intervento al Congresso di Parma. D. Avete altre iniziative di questo genere allo studio? R. Stiamo ragionando sulla costituzione di un Fondo nazionale di contrasto alla disoccupazione giovanile. Un”idea nata prima del reddito di cittadinanza, rispetto al quale non ha connessioni. D. Come cambiera” l”assetto dell”Acri? R. Intendiamo rafforzare i presi”di di partecipazione e condivisione interni all”associazione. Consulte e associazioni territoriali hanno un potenziale che sinora e” stato solo parzialmente esplorato. Non solo. Con riferimento alle commissioni consultive ritengo opportuna una mappatura che verifichi la congruita” delle coperture tematiche rispetto alle sensibilita” e agli interessi delle associate. D. Come procedera” il rapporto con rapporto con l”Autorita” di vigilanza? R. La relazione si e” consolidata nel tempo. L”Acri continuera” l”azione di raccordo tra associate e autorita” di vigilanza, e cerchera” di cogliere tutte le opportunita” che possano consentire, da una parte la gestione virtuosa degli obblighi assunti, e dall”altra, di cogliere le opportunita” di rafforzamento che gli orientamenti in esso contenuti possono stimolare e favorire. D. Che ruolo svolgera” Cdp per il sistema delle fondazioni? R. In Cdp le fondazioni sono investitori di lungo periodo e, rispetto all”impegno iniziale di 1,5 miliardi, hanno incassato dividendi per 3,26 miliardi con un rendimento medio annuo dell”11,7%. Abbiamo pero” una visione che va al di la” della remunerazione economica: vogliamo che Cdp sia un attore importante per lo sviluppo del Paese. Un ruolo che, vorrei ribadire, non contempla un intervento in dossier come Alitalia. D. Vede il rischio di non essere rinnovato in Compagnia? R. mio costume fare quel che devo fare: mi metto al lavoro fin dal primo giorno. E rispetto al futuro si vedra”.


SAES Getters 

ha chiuso ieri a 22,2 euro. Oggi è l’ultimo giorno valido per acquistare azioni ordinarie sul mercato e consegnarle all’Opa che termina venerdì a fine seduta.  Ieri, il socio di maggioranza della società ha deciso di lasciare spazio ai piccoli soci, desiderosi di monetizzare una parte della loro quota. S.G.G. Holding, la finanziaria che detiene 5,42 milioni di azioni ordinarie, ha comunicato che apporterà 150.000 azioni all’Opa volontaria su un massimo di 3,9 milioni di azioni ordinarie, pari al 26,6% del totale del capitale ordinario.La finanziaria ha precisato che, “prima della chiusura del periodo di adesione, potrà apportare ulteriori azioni al fine, per quanto ragionevolmente possibile e tenuto conto dell’andamento delle adesioni e dell’eventualità del riparto, di cedere e veder ritirate, ad esito dell’ offerta, un numero complessivo di azioni non superiore a 400.000”.
Il socio di controllo ha quindi comunicato che intende cedere fino al 7% della sua posizione, avendo avuto la possibilità di arrivare al 26,6%, ovvero 1,44 milioni di azioni. Detto in altro modo, ci sono 1,04 milioni di azioni comprabili in più, per l’offerente.
Il piccolo socio che consegna per esempio 1000 azioni, si può aspettare, in caso di riparto, di ricevere almeno 378 azioni.
In precedenza invece, nell’ipotesi che SGG apportasse tutta la sua quota, nello stesso caso, le azioni ritirate sarebbero state 265.

MPS

-Banca Monte dei Paschi di Siena e Perimetro Gestione Proprieta” Immobiliari hanno stipulato l”atto di fusione relativo alla fusione per incorporazione della controllata Perimetro nella controllante Mps. Gli effetti civilistici della fusione, informa una nota diffusa nella serata di ieri, decorreranno una volta completate le iscrizioni presso il competente Registro delle Imprese di Arezzo-Siena e gli effetti contabili e fiscali dal 1* gennaio 2019. La fusione non comportera” alcun aumento di capitale da parte dell”istituto senese, essendo l”intero capitale sociale della incorporata Perimetro interamente detenuto dal Monte. 

AEREOPORTI

una corsa a tre per la concessione ventennale dell”Aeroporto dell”Urbe. Con 91 anni di storia il city airport e” il piu” piccolo e il piu” centrale degli scali romani, situato sulla Via Salaria, nel quadrante nord-est della Capitale. Specializzato nel traffico di aviazione generale, che comprende tra gli altri scuole di volo, piccoli aerei privati, servizi di rilevazione, lo scorso anno ha totalizzato quasi 27mila movimenti, primo in Italia in questo comparto. Oggi il Roma-Urbe e” in capo all”Enac, presieduta da Nicola Zaccheo. Lo scorso novembre, scrive MF, l”Ente nazionale per l”aviazione civile, che gia” in passato aveva tentato la strada del rilancio mettendo a reddito strutture e aree inutilizzate, aveva avviato le procedure per l”affidamento dell”amministrazione e della gestione dell”infrastruttura. Al momento, come comunicato dall”Enac lo scorso 14 maggio, le societa” ammesse alla gara sono tre. Una delle offerte ammesse e” proprio quella presentata da Esperia Aviation e Diamond Aereo, societa” che gia” figurano tra i concessionari di aree e locali adibiti ad hangar e uffici. In lizza anche la societa” Societa” Urbe Aviation S.r.l, costituita alla fine del 2018 da Ghighi Aviation e dalle scuole di volo Elisemroma e Aviomar, realta” tutte gia” presenti all”Urbe, proprio con l”intento di sviluppare, realizzare, adeguare e gestire gli impianti e le infrastrutture dello scalo capitolino. Completa la terna la Airiminum 2014, ossia il gestore dell”aeroporto Federico Fellini di Rimini, che lo scorso anno ha registrato oltre 304mila passeggeri, con un incremento dello 0,9% sul 2017 e per oltre la meta” in arrivo dalla Russia.

EDISON

Edison ha annunciato le candidature di Nicola Monti quale Ad, in sostituzione di Marc Benayoun candidato alla presidenza della societa’. 
Le candidature, che giungono in considerazione dei nuovi incarichi dell’ attuale Ad Marc Benayoun nell’ ambito del gruppo EDF, verranno proposte al Cda in una riunione prevista nella seconda decade di giugno. 
Marc Benayoun assumera’ la nuova carica di Group Senior Executive Vice President responsabile per la business unit Clienti, Servizi e Azione Regionale del gruppo EDF, mantenendo la responsabilita’ del business Gas e del mercato Italia. 
Nicola Monti e’ attualmente Vicepresidente Esecutivo responsabile della Divisione Power Asset ed Engineering, della Divisione Exploration & Production e membro del Comitato Esecutivo.

MASSIMO ZANETTI

Massimo Zanetti Beverage Group, attraverso il brand Segafredo Zanetti Espresso, ha siglato una partnership con Q8 e FGS Restaurant per la realizzazione di punti di ristoro premium. 
Il progetto e’ stato presentato in occasione dell’ inaugurazione del primo Coffee Shop a marchio Segafredo Zanetti Espresso/Panicunzatu, format di ristorazione ispirato alla panetteria siciliana, presso la Stazione di Servizio Q8 di Catania, nelle vicinanze dell’ aeroporto Fontanarossa. 
Alla luce del successo dell’iniziativa, le parti intendono accelerare il percorso di crescita e prevedono l’apertura nei prossimi mesi di altre due aree di ristoro nei pressi di Torino. 
Il tutto con l’ obiettivo di raggiungere una decina di punti vendita in Italia nei prossimi mesi. 
Pascal Heritier, COO di Massimo Zanetti Beverage Group, ha cosi’ commentato: “Siamo molto orgogliosi della collaborazione avviata con Q8 per la realizzazione di questo nuovo concept di ristorazione. L’ obiettivo e’ quello di offrire alla clientela in viaggio una vasta gamma di servizi integrati per soddisfare le esigenze dei consumatori e i trend del momento”.

EDIZIONE

Adesso e” questione di giorni, pochi, quelli cioe” che serviranno per preparare la lista in vista dell”assemblea del 24 giugno, quando i soci (ossia la famiglia Benetton) dovra” varare il nuovo consiglio di Edizione, la holding cui fanno capo tutti i business della galassia, tra i quali quello autostradale di Atlantia (e a cascata quindi quello della spagnola Abertis), quello di Autogrill , quello delle torri di Cellnex o quello degli aeroporti. Nel precedente elenco di nomi figurava Marco Patuano, amministratore delegato di Edizione, che come nelle attese ieri ha lasciato il suo incarico. Patuano, come gia” scritto da MF-Milano Finanza, non sara” sostituito ed Edizione non avra” quindi un nuovo amministratore delegato, ma restera” sotto la guida del presidente, Fabio Cerchiai e dell”attuale direttore generale, Carlo Bertazzo, entrambi manager vicini alla famiglia. Famiglia che pero” e” chiaro dovra” prima o poi (piu” prima che poi) trovare una qualche governance funzionale che risolva il problema del quadrumvirato che oggi vede Luciano e il figlio Alessandro confrontarsi con Sabrina (figlia dello scomparso Gilberto), con Giuliana e la figlia Franca e con Christian (figlio dello scomparso Carlo). Anche perche” l”impero dei Benetton e” oggi cosi” vasto e cosi” articolato che sara” sempre piu” importante fare le scelte giuste, che si tratti di business o di finanza. 

Comments are closed.