Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

Rumors e News del 3 Dicembre

ENEL
Enel  si è unita alla gara con almeno altri cinque contendenti per acquistare il portafoglio eolico di Renvico in Italia e Francia messo in vendita da un fondo infrastrutturale di Macquarie, secondo tre fonti vicine alla situazione.Renvico gestisce impianti eolici in Italia e Francia con una capacità totale di circa 334 megawatt, con un valore di circa 400 milioni di euro, dicono le fonti.
Il fondo, che ha come adviser Rothschild, dovrebbe scegliere il candidato esclusivo questa settimana, mentre un accordo è atteso per gennaio, dicono due delle fonti.A parte Enel, tra gli altri candidati ci sono Erg , il private equity Tages, la francese Engie  e la società regionale Dolomiti Energia.Secondo le fonti Erg è interessata soltanto agli asset francesi, mentre Tages a quelli italiani.Le società non hanno commentato o non sono state immediatamente disponibili per un commento.
Anche A2A  aveva già dichiarato di essere interessata a Renvico.
TRUMP INCIDE ANCORA
Nel corso della notte, gli Stati Uniti sono andati avanti nella loro offensiva sui temi del commercio, annunciando dazi da 2,4 miliardi di euro su merci francesi, (vino, formaggi e borse) come ritorsione per la digital tax imposta da Parigi sulle grandi società del web come Apple, Amazon e Google. L’ufficio di Robert Lighthizer, il rappresentante della Casa Bianca per i commerci, ha avvertito che lo stesso provvedimento potrebbe colpire l’Austria, la Turchia e l’Italia.
Ieri in mattinata, Donald Trump aveva annunciato in un tweet  la re-introduzione dei dazi sull’acciaio e sull’alluminio in arrivo da Brasile ed Argentina. Nel pomeriggio, nuova iniziativa, il segretario al Commercio, Wilbur Ross, dice in un’intervista televisiva che nel caso non si arrivasse a chiudere il negoziato sui commerci con la Cina entro il 15 dicembre, la Casa Bianca imporrà i dazi.Nikkei di Tokyo -0,66%. CSI Composite di Shanghai e Shenzen -0,2%, Hang Seng di Hong Kong -0,23%, Kospi di Seul -0,4%. Peggior Borsa dell’Asia- Pacifico è quella di Sidney: -2,2%.
Ore 11:00 Eurozona: PPI, ottobre.
UNICREDIT

In un comunicato l’istituto ha reso noto che al termine dello SREP la BCE ha ridotto il requisito di capitale di Pillar 2 (P2R) di 25 punti base, portandolo a 175 punti base. UniCredit è ben al di sopra degli specifici requisiti di capitale posti dalla BCE.

UniCredit è stata informata dalla Banca Centrale Europea (BCE) della decisione finale riguardante i requisiti di capitale al termine dell’annuale ciclo di Supervisory Review and Evaluation Process (‘SREP’). UniCredit è tenuta ad avere i seguenti requisiti complessivi di capitale su base consolidata a partire dal 1 gennaio 2020:
9,84 per cento CET1 ratio
11,34 per cento Tier 1 ratio
13,34 per cento Total Capital ratio

A seguito del rafforzamento e della riduzione dei rischi del proprio bilancio e del successo dell’esecuzione di Transform 2019, la BCE ha migliorato la valutazione del rischio di UniCredit rispetto al 2018. Di conseguenza, l’Autorità di Vigilanza Unica ha ridotto di 25 punti
base, portandolo a 175 punti base, il requisito patrimoniale di UniCredit nell’ambito del secondo pilastro SREP Pillar 2 Requirement (P2R).

In aggiunta ai requisiti di capitale minimi stabiliti dell’artico 92 del CRR, i coefficienti patrimoniali sopra riportati includono i seguenti buffer di capitale, che devono essere conseguiti con strumenti di capitale primario CET1: 1,75 per cento requisito di Pillar 2 (P2R),
2,50 per cento Capital Conservation Buffer (CCB), 1,00 per cento G-SIB buffer e 0,09 per cento Countercyclical Capital Buffer (CCyB). Quest’ultimo dipende dall’esposizione di UniCredit verso Paesi in cui i buffer anti ciclici sono o saranno stabiliti e di conseguenza
varierà su base trimestrale.

Al 30 settembre 2019, i coefficienti patrimoniali di UniCredit su base consolidata erano ampiamente superiori ai requisiti e pari a:
12,60 per cento CET 1 ratio, fully loaded
14,23 per cento Tier 1 ratio, transitional
17,11 per cento Total Capital ratio, transitional

ITALGAS

La societa’ guidata da Paolo Gallo ha concluso con successo il lancio di una nuova emissione obbligazionaria con scadenza 2031, a tasso fisso per un ammontare di 500 milioni con cedola annua pari all’ 1% in attuazione del Programma EMTN (Euro Medium Term Notes).
L’ operazione rappresenta l’ emissione con maggiore durata tra quelle finora realizzate e ha
fatto registrare una domanda superiore a 1,5 miliardi, con un’ elevata qualita’ e
un’ ampia diversificazione geografica degli investitori.
I relativi proventi saranno utilizzati, in tutto o in parte, per il riacquisto di due titoli
obbligazionari di nominali 750 milioni di euro (scadenza 2022) e 650 milioni di euro
(scadenza 2024), oggetto della Tender Offer avviata ieri mattina.
Il collocamento, rivolto a investitori istituzionali, e’ stato organizzato e diretto, in qualita’ di
Joint Bookrunners da Banca IMI S.p.A., BNP Paribas, Citigroup Global Markets Limited,
Goldman Sachs International, J.P. Morgan Securities plc, Mediobanca S.p.A., Socie’te’
Ge’ne’rale e Unicredit Bank AG.
Le obbligazioni saranno quotate presso la Borsa del Lussemburgo.
Ricordiamo che Italgas ha rating BBB+ per Fitch e Baa2 per Moody’ s.

MATICA FINTEC

La società si è aggiudicata un contratto con il Governo Peruviano del valore di 100mila euro. In dettaglio, Matica fornirà la tecnologia laser per l’emissione della carta d’identità peruviana, conosciuta localmente come DNI. Entro l’anno saranno installati tre sistemi laser. Il Sud America è un’area geografica in forte sviluppo nel segmento dei documenti d’identificazione ad elevati standard di sicurezza.I documenti che saranno emessi con la tecnologia di Matica fungeranno anche da tessere elettorali.
Matica prevede che altri Governi sudamericani avvieranno bandi di gara simili, ai quali intende partecipare.

MEDIOBANCA

 La procura di Milano ha aperto un fascicolo di inchiesta a modello 45, cioè senza ipotesi di reato e senza indagati, sulle operazioni con cui Leonardo Del Vecchio si è portato negli ultimi tre mesi poco sotto il 10% di Mediobanca.

SICIT

Sicit Group ha acquistato, dal 25 al 29 novembre 2019, 9.348 azioni proprie al prezzo medio ponderato di 10,0484 euro per azione, per complessivi 93.932 euro.
L’operazione rientra nell’ ambito dell’ autorizzazione all’ acquisto deliberata dall’ assemblea degli azionisti dello scorso 1° marzo.
A seguito delle suddette operazioni, considerando le azioni ordinarie gia’ in portafoglio, la societa’ possiede 96.957 azioni proprie, pari allo 0,49% del capitale.

FIAT CHRYSLER 

 Auto Italia, immatricolazioni novembre +2,17%, Fca in calo 4,3%.

GEDI , CIR EXOR- Exor, 

hanno siglato un accordo vincolante per il trasferimento, dalla holding della famiglia De Benedetti a quella degli Agnelli, della partecipazione del 43,78% in Gedi Gruppo Editoriale Il corrispettivo della cessione è di 0,46 euro per azione, pari a complessivi 102,4 milioni di euro, dice una nota diffusa ieri in tarda serata.Al completamento dell’operazione, previsto entro i primi quattro mesi del 2020, Exor, tramite una società di nuova costituzione, lancerà un’Opa su Gedi.Cir reinvestirà nella nuova società acquistando una quota in Gedi del 5% in trasparenza.Venerdì, ultimo prezzo di riferimento, Gedi ha chiuso a 0,284 euro.

MEDIASET 

I vertici di Mediaset e ProSiebenSat.1 Media hanno tenuto quelle che le fonti di entrambe le parti hanno definito colloqui costruttivi lunedì, nella prima riunione di alto livello da quando l’emittente italiana ha preso una partecipazione del 15% nella sua controparte tedesca.
Un giudice italiano ascolterà la richiesta di Vivendi di bloccare il progetto televisivo paneuropeo di Mediaset il 6 dicembre, ha detto l’emittente italiana lunedì.

SHEDIR PHARMA

La società ha lanciato due nuovi prodotti a marchio Flogeril. Si tratta di Flogeril Forte Breath bustine e Flogeril Breath junior bustine.Nel 2018, i prodotti a marchio Flogeril hanno generato un fatturato complessivo di circa 2,1 milioni di euroI due prodotti sono stati formulati con una tecnologia denominata Polibreath, che svolge un’azione coadiuvante, infiammatoria e antisettica per le vie respiratorie. In Gruppo si rinforza nel segmento respiratorio, precedentemente non coperto con il brand Flogeril.

CNH INDUSTRIAL 
– La divisione truck Iveco si è unito all’iniziativa della propulsione alternativa quando ha presentato il suo primo veicolo elettrico, che costruirà in collaborazione con la startup statunitense Nikola Motor Co.
APPUNTAMENTI
ITALIA
UniCredit, il gruppo presenta il nuovo piano strategico 2020-2023 con conference call alle 0630 GMT e conferenza stampa alle 0800 GMT.

 

Comments are closed.