Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

Rumors e News del 6 Novembre

BORSE E TITOLI DEL 6 NOVEMBRE

POSTE

Poste Italiane SpA 
POSTE ITALIANE, EBIT TRIM3 A 459 MILIONI, +0,8%, RICAVI A 2,568 MILIARDI, +1,8%
POSTE ITALIANE, APPROVATO ACCONTO SU DIVIDENDO 2019 DI 0,154 EURO, PARI A UN TERZO DELLA CEDOLA 2019 DI 0,463 EURO
POSTE ITALIANE, SULLA BUONA STRADA PER RAGGIUNGERE OBIETTIVI DEL 2019 IN TUTTI I SEGMENTI DI BUSINESS – AD

TELECOM

TIM Participações SA ha visto un aumento del 61,4% degli utili netti nel terzo trimestre rispetto allo stesso periodo di un anno fa in cui i risultati erano stati influenzati da fattori una tantum.

ENEL

-Dopo Spagna, Cile, Brasile, Argentina, Peru” e Russia, adesso tocca all”Italia, e a breve si aggiungera” anche il Nord America. Enel e” alle ultime battute nella riorganizzazione delle controllate italiane, che dal prossimo anno saranno raggruppate sotto un”unica holding, come giu” avvenuto in altri sei Paesi del gruppo. Si va completando, cosi”, il riassetto voluto dall”amministratore delegato Francesco Starace per semplificare la struttura e ridurre i riporti. “La creazione di una holding nazionale anche in Italia permette di finalizzare il percorso organizzativo gia” intrapreso e di razionalizzare le attivita”, separando le risorse indirizzate allo sviluppo dalle funzioni globali e dalle partecipazioni estere”, cosi” dal gruppo spiegano la ratio dell”operazione. La riorganizzazione casalinga, scrive MF, interessa 4.300 dipendenti, e fa il paio con quella gia” applicata anche a Enel Green Power, il braccio verde di Enel , che con una modifica statutaria approvata dall”assemblea straordinaria degli azionisti passa alla guida di un amministratore unico, senza piu” l”organo collegiale. La stretta di Starace sulle attivita” italiane riguarda Enel Energia, Servizio Elettrico Nazionale, Enel Produzione, la newco Enel Green Power Italia srl, E-distribuzione e le societa” operative di Enel X. Sara” inoltre creata ex novo Enel Global Services srl. Per Enel -Distribuzione, in parallelo, e” previsto un investimento di 660 milioni di euro in quattro anni per digitalizzare la rete. Di fatto, Enel Italia srl, guidata da Carlo Tamburi , acquisisce tutte le attivita” legate all”Italia, con effetto dal 1* gennaio prossimo. L”operazione, appena presentata ai sindacati, portera” anche alla creazione della nuova societa” Enel Global Services srl.


UNICREDIT

UniCredit ha completato la cessione di un portafoglio Npl di mutui residenziali da un valore lordo di 4,1 miliardi di euro (6,1 miliardi di creditoria complessiva) a un veicolo di cartolarizzazione vendendo a un’istituzione non appartenente al gruppo il 95% delle note mezzanine e junior emesse.In particolare, spiega una nota, il veicolo Prisma ha emesso titoli senior – sui quali è stata chiesta la garanzia statale Gacs – per 2,1 miliardi; mezzanine per 80 milioni e junior per 30 milioni.I master e specialist servicer della cartolarizzazione sono stati Italfondiario e doValue .UniCredit ha richiesto alla Bce l’ottenimento del ‘Significant Risk Transfer’ entro fine anno.

FINECO

FinecoBank ha chiuso i primi nove mesi del 2019 con i migliori risultati di sempre e la tendenza, ha dichiarato a MF-Milano Finanza l”amministratore delegato Alessandro Foti, resta positivo anche per la fine dell”anno. Numeri che fanno della societa” un obiettivo sempre piu” appetibile agli occhi di possibili investitori dopo l”uscita di Unicredit dal capitale, avvenuta a luglio scorso. “Oggi siamo una delle poche public company tra le blue chip e siamo molto redditizi e questo fa di noi, per definizione, un target agli occhi di possibili acquirenti”, ha detto Foti, esprimendo pero” tranquillita”. “L”eventuale acquirente dovrebbe fare un investimento importante e di sicuro non vorrebbe snaturare il nostro modello mettendo a rischio il suo investimento. Nessuno vuole sprecare denaro”. Per ora il primo azionista resta Blackrock con una quota di circa il 10%. I conti, come detto, sono in crescita. Il bilancio da gennaio a settembre di Fineco si e” chiuso con un utile netto record, in aumento tendenziale del 10,8% a 198,1 milioni, mentre i ricavi sono saliti del 5,2% a 489 milioni. “Il nostro modello mostra di essere stabile e in crescita in tutte le situazioni di mercato”, ha detto Foti, sottolineando che la solidita” patrimoniale e” rimasta stabile, con il Cet1 ratio al 17,37%, e “non c”e” stato un aumento del portafoglio di rischio del lending e neppure un incremento del rischio per i clienti”.

MEDIASET

Ha avviato con Vivendi i primi colloqui per tentare di risolvere la disputa sul sistema di governance di MediaforEurope, la holding olandese in cui dovrebbero fondersi le attività italiane e spagnole del gruppo di Cologno, nell’ambito di un progetto di espansione pan-europea. 

ENI 

L’Angola ha formato un consorzio formato da cinque compagnie petrolifere internazionali tra cui Eni e Chevron ( per sviluppare gas naturale liquefatto (Gnl) per il suo impianto di Soyo. 

FINANZA

Gli sconti fiscali per gli Eltif restano fermi al palo. Secondo quanto risulta a MF-Milano Finanza, dopo che nel decreto Crescita di giugno sono state previste importanti agevolazioni per questi strumenti dedicati agli investimenti in economia reale, poco si e” mosso per portare i vantaggi dalla carta alla realta”. Per concretizzare la defiscalizzazione prevista (azzeramento della tassa sul capital gain al 26%) sono infatti necessarie due condizioni: il via libera dell”Unione Europea e un decreto ministeriale per definire i contorni dell”agevolazione. Al momento, pero”, la richiesta di autorizzazione, necessaria perche” lo sconto sulle tasse si applichi solo a Eltif (European long term investment fund) che investono in pmi italiane non sarebbe ancora stata inviata a Bruxelles. Eppure la norma che prevede le agevolazioni per questi fondi, pensati per incoraggiare l”investimento in infrastrutture, societa” non quotate e pmi, e” stata approvata ormai quasi sei mesi fa e a questo punto sara” davvero difficile che il quadro sia completo per inizio 2020, quando, secondo il dl Crescita, si potrebbero effettuare gli investimenti avendo diritto allo sconto fiscale. I paletti per avere diritto alla defiscalizzazione sono che l”Eltif investa solo in pmi italiane, non quotate o con una capitalizzazione massima di 500 milioni, che abbia un patrimonio non superiore a 200 milioni l”anno (massimo 600 milioni complessivi) e che l”investimento sia detenuto in portafoglio per almeno cinque anni, come previsto per i Pir. Diversamente dai Pir pero”, che sono strumenti liquidi, gli Eltif invece sono fondi chiusi con un orizzonte di medio termine e prevedono taglie di investimento piu” robuste.

SALINI

Nuovo appuntamento tra le iniziative di Employer Branding Salini Impregilo, uno strumento strategico per attrarre i nuovi talenti e i professionisti che domani costituiranno il vero valore del Gruppo. Salini Impregilo partecipa infatti oggi a ”Bocconi & Jobs”, Career Day organizzato dall”Universita” Bocconi e giunto alla 32sima edizione, che offre agli studenti la possibilita” di raccogliere informazioni e scoprire opportunita” di carriera all”interno del gruppo. Le iniziative di Employer Branding Salini Impregilo, svolte soprattutto nelle universita”, supportano il Gruppo nella sua strategia di posizionamento sui mercati internazionali, con la partecipazione a piu” di 180 eventi negli ultimi 3 anni. Salini Impregilo e” per esempio “Partner per lo Sviluppo” dell”Universita” Bocconi dal 2015 e collabora con un network di Universita” di eccellenza e in continua espansione, come la University of Technology Sydney in Australia. Obiettivo del Gruppo e” attrarre e selezionare profili junior di talento e fornire orientamento professionale e tutoraggio sui percorsi di carriera nelle grandi opere infrastrutturali. Tra i principali progetti formativi legati alle attivita” chiave del business rientra il Master specialistico in “International Construction Management”, giunto alla sua terza edizione e frutto della collaborazione e di una partnership consolidata tra il Gruppo ed il Politecnico di Milano. Il percorso ribadisce l”investimento nelle nuove generazioni di professionisti del settore che supporti il Gruppo a rispondere alle sfide del futuro. Gia” oggi il 27% dei dipendenti Salini Impregilo ha meno di 30 anni, una percentuale che sale al 45% se si considera la popolazione al di sotto dei 35 anni. Un investimento destinato a crescere con Progetto Italia, l”operazione industriale lanciata da Salini Impregilo per il consolidamento delle infrastrutture in Italia, sottolineando il continuo impegno nel valorizzare le eccellenze per competere sempre piu” attivamente sui mercati internazionali. L”impegno di Salini Impregilo verso i giovani, spiega una nota, ha fatto si” che il Gruppo si confermasse anche nel 2019, per il terzo anno consecutivo, tra i ”Best Employer of Choice” e una delle realta” piu” attraenti nel mercato, al primo posto nella classifica delle aziende piu” desiderate in Italia tra i neolaureati nelle facolta” tecnico-scientifiche.

INWIT

  L’AD Giovanni Ferigo non vede ragione per non chiudere l’operazione d’integrazione sulle torri con Vodafone in Italia, dopo l’accordo con l’Antirust Ue per posticipare di un mese al 30 di novembre il termine per ottenere il via libera, ha detto lo stesso Ferigo in una conference call con gli analisti.Ferigo ha inoltre detto che il processo per arrivare ad ospitare le antenne di Iliad sui siti di Inwit sta accelerando e qualcosa d’interessante potrebbe accadere nel prossimo trimestre. 
Il gruppo chiuso i primi nove mesi del 2019 con un utile ‘reported’ di 98,9 milioni di euro da 105,75 milioni dello stesso periodo dell’anno precedente con un Ebitda di 255,7 milioni da 162,3 milioni. I ricavi ammontano a 292,1 milioni di euro (283,9 milioni nel periodo corrispondente 2018, +2,9%).

APPUNTAMENTI
ITALIA
FTSE MIB
Cda 3° trimestre: Banco BPM, CNH Industrial, DiaSorin, Generali (comunicato il 7/11), UniCredit (comunicato il 7/11).

Conference call 3° trimestre: Banco BPM (18,30), CNH Industrial (15,30).

Poste Italiane, comunicato risultati 3° trimestre (prima di apertura borsa); segue conference call (13,30).

ALTRE QUOTATE
Cda 3° trimestre: Credito Valtellinese, Montepaschi, Tod’s (vendite).

Conference call 3° trimestre: Montepaschi (12,00), Tod’s (18,00).

ESTERO
Risultati BMW, Adidas, Mitsubishi, Societe Generale, Siemens.

Ore 08:00 Germania: Ordini di fabbrica, settembre;
Ore 09:45 Italia: PMI servizi e composito, ottobre;
Ore 09:50 Francia: PMI servizi e composito, ottobre finale;
Ore 09:55 Germania: PMI servizi e composito, ottobre finale;
Ore 10:00 Eurozona: PMI servizi e composito, ottobre finale;
Ore 11:00 Eurozona: Vendite al dettaglio, settembre;
Ore 13:00 Stati Uniti: Richieste mutui, settimana chiusa il 1° novembre.

DATI MACROECONOMICI
ITALIA
Markit/IHS, PMI servizi ottobre (9,45) – attesa 51,0.

Markit/IHS, PMI composito ottobre (9,45).

FRANCIA
PMI servizi Markit finale ottobre (9,50) – attesa 52,9.

PMI composito Markit finale ottobre (9,50) – attesa 52,6.

GERMANIA
Ordini all’industria settembre (8,00) – attesa 0,1% m/m.

PMI servizi Markit finale ottobre (9,55) – attesa 51,2.

PMI composito Markit finale ottobre (9,55) – attesa 48,6.

PORTOGALLO
Tasso disoccupazione trim3 (12,00).

SPAGNA
Produzione industriale settembre (9,00) – attesa 1,6% a/a.

PMI servizi ottobre (9,15) – attesa 52,8.

ZONA EURO
PMI servizi Markit finale ottobre (10,00) – attesa 51,2.

PMI composito Markit finale ottobre (10,00) – attesa 50,2.

Vendite al dettaglio settembre (11,00) – attesa 0,1% m/m; 2,5% a/a.

USA
Stima costo del lavoro trim3 (14,30) – attesa 2,2%.

Stima produttività trim3 (14,30) – attesa 0,9%.

Scorte settimanali prodotti petroliferi EIA (16,30).

ASTE DI TITOLI DI STATO
EUROPA
Grecia, Tesoro offre 375 milioni titoli di Stato a 13 settimane.

BANCHE CENTRALI
EUROPA
Svezia, riunione board esecutivo Riksbank (9,00).

Zona euro, riunione Consiglio Bce a Francoforte; no decisione tassi.

Zona euro, BCE pubblica pre-release bollettino economico (Issue 07/2019): Article: “Trends in central banks’ foreign currency reserves and the case of the ECB” (10,00).

Zona euro, interventi vice presidente Bce Luis de Guindos (10,00), capo supervisore Bce Andrea Enria (10,15 e 14,00), membro board Bce Yves Mersch (10,30), membro board Kerstin af Jochnick (12,00), membro board Bce Pentii Hakkarainen (15,45) a Francoforte.

USA
Washington, intervento presidente Fed Chicago Evans (14,00).

New York, intervento presidente Fed New York Williams (15,30).

Filadelfia, intervento presidente Fed Filadelfia Harker (21,15).

Minneapolis, intervento presidente Fed Minneapolis Kahskari (0,00).

APPUNTAMENTI
ITALIA
Roma, riunione Consiglio dei Ministri (17,00).

Roma, a Commissioni Trasporti riunite audizioni informali Commissari Alitalia Daniele Discepolo, Enrico Laghi, Stefano Paleari (9,30).

Roma, incontro a Palazzo Chigi governo-ArcelorMittal con Giuseppe Conte, ministro SE Stefano Patuanelli, vertici di ArcelorMittal (11,00).

Roma, a Commissione Trasporti della Camera audizione Agcom su contratto di programma Mise e Poste Italiane (14,30).

Milano, ABI inizia “Il salone dei pagamenti” (9,30); termina l’8 novembre. Sessione di apertura con vice DG Banca d’Italia Perrazzelli e presidente ABI Patuelli (10,00).

Milano, Morningstar Investment Conference “DBRS Morningstar Workshop: Painting the picture of the Italian Debt Capital Markets”; Pagani partecipa a sessione di chiusura (dalle 9,00).

EUROPA
Bruxelles, outlook Fmi su Europa con con direttore dipartimento europeo Poul Thomsen e Nowotny (13,30).

Bruxelles, intervento Commissario Ue alle Finanze Valdis Dombrovskis su mercati dei capitali e ‘climate financing’ (18,00).

Dublino, intervento ministro Finanze irlandese alal camera alta del Parlamento su Brexit (19,00).

ASIA
Pechino, presidente cinese Xi Jinping riceve controparte francese Emmanuel Macron (5,30); a seguire conferenza stampa Macron (9,30).

Comments are closed.