Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

Rating del 14 giugno

FCA

Banca Imi conferma la raccomandazione buy e il prezzo obiettivo a 15,1 euro su Fca . Gli analisti evidenziano come gli accordi con Enel X ed Engie per lo sviluppo di nuove soluzioni dedicate alla mobilita” elettrica siano positivi “a livello qualitativo”, ma non si aspettano “un effetto immediato e significativo sui fondamentali del gruppo. Continuiamo a credere che per migliorare il suo posizionamento nelle tecnologie della mobilita” elettrica Fca avrebbe bisogno di allearsi con player auto piu” forti nel campo dei veicoli elettrici”.

ENI

-Banca Imi ha limato il prezzo obiettivo su Eni da 20,6 a 20,3 euro, livello che resta ampiamente al di sopra delle attuali quotazioni di Borsa. La raccomandazione viene confermata a buy. Gli analisti hanno leggermente cambiato le stime di utile netto adjusted per tener conto dell”effetto dell”IFRS16 e del prezzo del petrolio.

NEXI

-Mediobanca Securities ha confermato il giudizio outperform su Nexi e il prezzo obiettivo a 10,5 euro. La societa” ha firmato un accordo con UnionPay, controllata da China UnionPay, l”unico emittente di carte di credito operante nel mercato cinese. L”accordo rappresenta “un vantaggio rilevante per i punti vendita convenzionati Nexi che operano in hotel, ristoranti, noleggio auto e in tutti i settori che si occupano dei circa 2 mln di turisti cinesi che entrano in Italia ogni anno”, commenta MB

PRYSMIAN

Mediobanca Securities ha confermato il giudizio neutral su Prysmian e il prezzo obiettivo a 21,3 euro dopo un”intervista di Valerio Battista, Ceo della societa”. Il top manager vede prospettive positive per gli Stati Uniti e scommette sull”offshore americano, ricorda MB. Tuttavia rispetto ai messaggi forniti durante l”assemblea, “non vediamo notizie incrementali”, concludono gli analisti. 

DIASORIN

-Kepler Cheuvreux ha alzato il prezzo obiettivo su Diasorin) da 85 a 95 euro, confermando la raccomandazione hold. “Il Capital Markets Day ha confermato il solido posizionamento strategico di Diasorin”, commentano gli analisti. Se Kepler Cheuvreux pero” definisce “solida la strategia di lungo termine”, nota anche “rischi di breve termine per la guidance e le stime 2019”. 

UBI BANCA

Equita Sim – che sul titolo ha un giudizio hold e un prezzo obiettivo a 3,4 euro – ricorda che nella giornata di ieri Ubi ha emesso un nuovo senior non preferred, con scadenza a giugno 2024 per un ammontare di 500 mln euro. Si tratta della seconda emissione di questo tipo, dopo quella dell”aprile 2018, con scadenza 5 anni e cedola dell”1,75%, ricorda Equita. Ubi raggiunge 2 mld euro di nuove emissioni nel 2019, “a testimonianza della capacita” di accesso al mercato del gruppo e di un approccio conservativo verso il funding plan dei prossimi due anni”, concludono gli analisti.

LEONARDO

Banca Akros conferma la raccomandazione buy e il prezzo obiettivo a 13,5 euro su Leonardo Spa . Gli analisti apprezzano la notizia del contratto da 300 mln euro annunciato ieri dal gruppo, che “vale circa il 2,3% dell”obiettivo di raccolta ordini 2019″.

Equita Sim conferma la raccomandazione buy e il prezzo obiettivo a 12,5 euro su Leonardo Spa. Il gruppo, ricordano gli analisti, ha firmato con il Ministero della Difesa italiano un contratto del valore di 300 mln (pari al 2,3% dell”obiettivo di raccolta ordini 2019). 

CATTOLICA

-Banca Imi ha confermato il giudizio add su Cattolica Ass. e il prezzo obiettivo a 8,6 euro. “Abbiamo organizzato un roadshow con l”azienda a Zurigo e a Ginevra”, ricordano gli esperti, che evidenziano come gli investitori si siano concentrati principalmente su trend del business nel settore danni e nel segmento vita (soprattutto alla luce dell”attuazione del piano industriale), sulla corporate governance e sul capitale. 

POSTE

Poste I. conferma il proprio ruolo di eccellenza tra le societa” italiane piu” evolute che coniugano i modelli di governance con l”impegno per la sostenibilita”. In salita di ben quattro posizioni rispetto alla precedente edizione, quest”anno il gruppo guidato dall”a.d. Matteo Del Fante e” al sesto posto della classifica generale dell”Integrated Governance Index (Igi) e si attesta al quinto posto nella categoria speciale dedicata alle risorse umane. “Questo risultato – dichiara in una nota Del Fante – premia il nostro impegno nella sostenibilita” ambientale, nella trasparenza, nella valorizzazione delle persone e nell”integrazione delle comunita” in cui operiamo. Coniugare la responsabilita” sociale con l”attenzione ai risultati economici e alla creazione di valore per gli azionisti non e” solo un comportamento corretto dal punto di vista etico, ma e” anche il modo migliore per garantire il successo dell”azienda, conferendo ancora piu” valore ai suoi elementi distintivi”. L”indagine Igi, condotta da ETicaNews e Top Legal con il supporto scientifico di numerose associazioni di settore, misura il grado di integrazione delle tematiche ESG (Enviromental, Social, Governance) nelle strategie aziendali. Nel 2019, Igi ha esteso l”invito a partecipare, oltre alle prime 100 aziende italiane quotate, anche alle imprese che pubblicano la dichiarazione non finanziaria e alle prime 50 societa” industriali italiane. Il processo di analisi si basa su un questionario di circa 70 domande, articolato in otto aree, cui si aggiunge un”area di indagine straordinaria che varia ogni anno (nel 2019 e” stata “ESG e capitale umano”). “La costante crescita di Poste Italiane negli indici di misurazione del livello di integrazione dei principi ESG – ha aggiunto Giuseppe Lasco, vice d.g. e responsabile Corporate Affairs – conferma che etica e trasparenza sono da sempre elementi essenziali della nostra identita” aziendale: il confronto corretto, continuo e trasparente con tutti gli stakeholder e” alla base della nostra idea di business. Quest”anno l”azienda ha prodotto il primo Bilancio Integrato di Gruppo, che rappresenta l”apporto che Poste Italiane e” in grado di dare allo sviluppo sostenibile del Paese”

Astm

Kepler Cheuvreux alza rating a buy.Kepler Cheuvreux ha alzato la raccomandazione su Astm da hold a buy, con prezzo obiettivo che passa da 25,5 a 31,7 euro. Gli analisti vedono “vari benefici” dall”integrazione con Sias: “eliminazione dello sconto holding, aumento della dimensione e della liquidita” del titolo, risparmi di costi”. Nel dettaglio, “la nuova entita” combinata” per Kepler Cheuvreux e” un “potenziale candidato all”ingresso sul Ftse Mib, con una capitalizzazione di circa 4 mld euro e un flottante del 45%”.

Le due societa”, evidenzia Equita Sim, “chiudono l”accorciamento della catena di controllo attraverso due operazioni che fonderanno Sias in Astm. Nel dettaglio: Astm lancera” un”Opa parziale sul 5% delle azioni Sias al prezzo di 17,5 euro per azione; successivamente all”Opa, Sias verra” fusa in Astm a un concambio di 0,55 azioni Astm per ogni azione Sias. L”operazione di accorciamento (che dovra” concludersi entro maggio 2020 con assemblee chiamate il 16 ottobre)” per Equita “ha una forte valenza industriale”. Secondo gli analisti “l”operazione e” positiva, in particolare per Astm, consentendo la creazione di un unico soggetto (terzo operatore mondiale nelle concessioni) con una struttura semplificata”. Il target price su Astm viene alzato del 30% a 32,7 euro, quello su Sias del 3% a 18 euro. Su entrambi i titoli il rating e” buy. 

Sias

 Kepler Cheuvreux ha ridotto la raccomandazione sul titolo da buy a hold, con prezzo obiettivo a 17 euro. “Dopo la performance molto brillante da inizio anno (+43%), non vediamo piu” potenziale di upside”, spiegano gli analisti. Positive per gli esperti le implicazioni della fusione con Astm: gli azionisti di minoranza di Sias “non riceveranno diritti di recesso, ma la nuova entita” avra” maggior esposizione al business delle costruzioni, con il pieno controllo di Itinera”.

Comments are closed.