Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

RATING DEL 15 MAGGIO

MEDIASET

“Il primo trimestre” e” stato “leggermente migliore”, spiega Equita Sim, che cita la “generazione di cassa positiva” e alza il prezzo obiettivo su Mediaset da 2,8 a 2,9 euro. “Conservativamente, confermiamo la stima 2019 di pubblicita” a -5%, ma alziamo le stime di utile consolidato del 3% per maggiori altri ricavi e minori spese operative. Miglioriamo la stima di debito a fine anno di 40 mln. La societa” ha confermato una potenza di fuoco di 1 mld per operazioni M&A e la scadenza del 25 luglio per arrivare a definire un progetto industriale di consolidamento del settore”, sottolineano gli analisti. “Hold confermato perche”: il mercato e” debole e la pubblicita” per Mediaset e” stata in calo del 4,4% nel primo trimestre per l”effetto calcio (il confronto incidera” negativamente anche nei prossimi mesi); non ci sono novita” sul consolidamento del settore, che riteniamo possa essere un catalizzatore positivo per il titolo, per le sinergie da sviluppo tecnologico, efficienze sui costi e la diversificazione internazionale che ne ridurrebbe il rischio; l”azione tratta a premio sul settore con un PE 2019 di 14 volte (10 volte per il settore) e un Ev/Ebitda di 8,5 volte (settore 7 volte)”, conclude Equita.

Mediobanca Securities ha confermato il giudizio neutral su Mediaset , alzando il prezzo obiettivo a 3,25 euro da 3,2 euro. Il primo trimestre 2019 “ha battuto le aspettative sugli utili nel mercato italiano”, commentano gli esperti. “Abbiamo aggiornato le nostre stime”, prosegue MB, “ipotizzando un aumento dell”Ebit per le attivita” domestiche del 6% nonostante una visione piu” cauta sui ricavi”. Per il 2021, l”utile operativo per le attivita” domestiche e” visto dagli analisti a circa 250 mln euro. Il feedback del primo trimestre “e” rassicurante”, conclude MB, ma il quadro macroeconomico rimane “debole” e questo potrebbe influenzare negativamente il trend della pubblicita”, a breve termine. 

STM

Stamattina Kepler Cheuvreux ha alzato il giudizio a Buy da Hold. Il target price è stato alzato a 21 dollari (circa 18,70 euro) da 17,50 dollari precedente. Bloomberg registra sul titolo 10 Buy, 7 Hold e 1 Sell. Target price medio pari a 17,96 euro. Il broker ha giudicato positivamente le indicazioni emerse ieri in occasione del Capital Markets Day tenuto a Londra. StM punta a raggiungere nel medio termine ricavi per 12 miliardi di dollari, un gross margin compreso tra il 40% e il 41%, un operating margin tra il 17% e il 19%, un utile netto tra 1,7 e 1,9 miliardi di dollari. Capex (spese per investimenti) medio annuo di 1,1-1,5 miliardi di dollari in un orizzonte di breve/medio termine.Confermati i target per il 2019: ricavi compresi tra 9,45 e 9,85 miliardi di dollari, gross margin in un intervallo tra un livello superiore al 37% e il 39%, un Ebit tra 1,04 ed 1,32 miliardi di dollari. “I nostri fondamentali sono molto solidi e siamo molto determinati a sovraperformare il mercato che serviamo”, ha assicurato il presidente e ceo, Jean-Marc Chery. “E’ molto chiaro che stiamo sovraperformando in tutti gli ambiti dell’Automotive, ma nell’elettrificazione dell’auto questo è ancora più evidente”, ha aggiunto Marco Monti, presidente della divisione Automotive and Discrete Group, divisione che nel 2018 è cresciuta a un ritmo pari al doppio di quello del mercato dei semiconduttori per l’auto nel suo complesso, il maggiore tra i top 10 del settore. Lo scorso anno i ricavi netti della divisione sono saliti del 16% a 3,56 miliardi di dollari.Il gruppo si aspetta quest’anno per il mercato dei semiconduttori di riferimento una performance compresa tra un -3% e un +1,3%. StM , come ha previsto Chery, sovraperformerà il mercato. StM ha confermato il focus sulla crescita organica, ma non ha escluso eventuali piccole acquisizioni mirate e strategiche. “Ci sono grandi opportunità per StM  su tutti i mercati” in cui opera, ha precisato Marco Cassis, president Sales, Marketing, Communications and Strategy Development.

Oddo BHF ha alzato il prezzo obiettivo su Stm da 20 a 22 euro, confermando la raccomandazione buy. Dal Capital Markets Day sono emersi messaggi positivi sia sul breve, sia sul medio termine, spiegano gli analisti. I target sono superiori alle stime del consenso, nota Oddo BHF, che ha alzato le proprie previsioni sul 2019 del 4,3%.

Liberum conferma la raccomandazione buy e il prezzo obiettivo a 23 euro su Stm. La societa”, spiegano gli analisti, ha dato indicazioni forti sull”outlook di breve, medio e lungo termine nel suo Capital Markets Day di ieri a Londra. Alla vigilia l”azione e” salita del 6,68% a 15,1 euro, ma gli esperti si aspettano un ulteriore re-rating da valutazioni che ritengono ancora basse.

Equita Sim ha alzato il prezzo obiettivo su Stm da 16,8 a 17,5 euro, confermando la raccomandazione hold. I target di medio periodo indicati ieri dal gruppo sono “ambiziosi”, commentano gli analisti. “Per il momento confermiamo le nostre stime su ricavi e price mix, ma miglioriamo le ipotesi sul gross margin, in parte compensate da maggiori spese operative. Alziamo le stime 2019-2022 di Eps del 5% e il target del 4% a 17,5 euro”, affermano gli esperti. “Nonostante il Capital Markets Day sia stato convincente, confermiamo l”hold in attesa di maggiore visibilita” sulla situazione dei dazi (G20 atteso a fine giugno), che ha un impatto significativo per il settore dei semiconduttori”, conclude Equita. 

PIRELLI

Mediobanca Securities ha limato il target price di Pirelli a 6,6 euro da 7 euro, confermando comunque ad outperform il rating dopo la pubblicazione dei conti e la leggera revisione della guidance sui ricavi. Secondo gli esperti i dati trimestrali sono in linea al consensus e poco sopra le previsioni della stessa Mediobanca. Leggermente ridotta la stima di vendite del 2% sul 2019 e dell”1,3% in termini di Ebit e dell”1,6% a livello di Eps. Il giudizio positivo riflette la considerazione che l”esposizione del gruppo al segmento Premium dovrebbe permettere a Pirelli di registrare una performance migliore del settore auto con una crescita media dell”Ebit del 6% nel 2019.

ITALGAS

-A detta degli esperti di Equita Sim Italgas ha registrato un primo trimestre migliore delle attese. Stime sul biennio 2020-21 limate pero” del 3% per slittamento gare mentre il target price viene alzato del 3% a 5,5 euro per azione di riflesso ad un aggiornamento del modello di valutazione e dello scenario dei tassi di interesse. Rating hold confermato.

Banca Akros ha alzato il target price di Italgas a 5,4 euro da 5,2 euro, confermando a neutral il rating, dopo i positivi risultati trimestrali. Il prossimo catalizzatore e” la presentazione del piano 2019/2025 in agenda per il 12 giugno.

Deutsche Bank ha alzato il prezzo obiettivo su Italgas da 5,2 a 5,3 euro, confermando la raccomandazione sell. Gli analisti hanno incrementato la stima di Eps 2019 del 3% dopo i conti trimestrali “forti”. 

MAIRE T.

 Banca Imi ha ridotto il prezzo obiettivo sul titolo da 5,6 a 4,9 euro, confermando la raccomandazione buy. Gli esperti hanno rivisto abbassato le attese di Ebitda 2019-2021 del 3% dopo i conti trimestrali.

FERRAGAMO

Societe Generale ha alzato la raccomandazione sul titolo da sell a hold, con prezzo obiettivo a 20 euro. “Dopo i conti del primo trimestre e la significativa sottoperformance del titolo rispetto al settore da inizio 2019 e da un anno, portiamo il rating a hold”, spiegano gli analisti, secondo cui la trimestrale “ha mostrato alcuni segnali di miglioramento” e questo “da” credibilita” agli sforzi di ristrutturazione della societa””. Nel complesso, comunque, gli esperti restano “cauti, alla luce della valutazione molto cara del titolo, del track record contrastato e delle varie false partenze negli ultimi anni”.

. Banca Akros ha alzato il prezzo obiettivo sul titolo da 18,4 a 20,2 euro, confermando la raccomandazione neutral. “Buon primo trimestre. La ristrutturazione comincia a dare frutti”, sintetizzano gli analisti. I conti dei primi tre mesi dell”anno, sottolinea Akros, sono stati in linea con le attese del consenso, con una sorpresa positiva sul fronte del retail.

Morgan Stanley ha alzato il prezzo obiettivo su S.Ferragamo da 18,5 a 20 euro, confermando la raccomandazione equalweight. Gli analisti evidenziano come la performance ”like for like” (a parita” di condizioni) sia tornata positiva nei primi tre mesi dell”anno dopo 10 trimestri negativi. Solido l”andamento nel retail, aggiunge MS. Le stime di medio periodo vengono migliorate del 5%. 

DATALOGIC

Kepler Cheuvreux ha alzato la raccomandazione sul titolo da hold a buy, con prezzo obiettivo confermato a 25 euro. Secondo gli analisti “il derating e” alle spalle”; Kepler Cheuvreux evidenzia il forte margine di rialzo rispetto al proprio target price. Quanto ai conti trimestrali, sono stati in linea con le attese a livello operativo, con un “utile netto migliore”.

GIMA TT

Equita Sim ha alzato il prezzo obiettivo sul titolo da 7,5 a 8,4 euro, confermando la raccomandazione buy. “Confermiamo le stime sull”intero 2019. Nonostante la debolezza del primo trimestre, pensiamo che i progetti escluso il tabacco e le prospettive di un”accelerazione dei consumi di IQOS dopo l”ok del Food and Drug Administration negli Usa possano sostenere la ripresa degli ordini intorno ai 35-40 mln per trimestre tra fine 2019 e inizio 2020, dagli attuali 20 mln scarsi, dando quindi supporto alla ripresa dei risultati attesa per il 2020-2021″, spiegano gli analisti. “Confermiamo il buy, alzando il multiplo target a 20 volte il PE 2020 (da 17 volte), scontato a oggi grazie alle notizie su Fda e progetti ex-tabacco. Target a 8,4 euro dal precedente a 7,5 euro”, conclude Equita.

TAMBURI I.

-Tamburi I.P. +1,83% a 6,12 euro. Equita Sim ha aumentato il prezzo obiettivo sul titolo da 6,2 a 6,3 euro, confermando la raccomandazione hold dopo i conti trimestrali. “Alziamo il target a 6,3 euro, calcolato sulla nostra valutazione di asset quotati e non quotati e su base fully diluted”, sottolineano gli analisti. 

Comments are closed.