Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

Rating del 15 Novembre

LVENTURE

Banca Finnat, nell’aggiornamento della equity company note su LVenture dopo la pubblicazione dei conti, ha confermato la raccomandazione ‘hold’ e il target price di 0,66 euro. Un prezzo che incorpora un potenziale upside del 5,4% rispetto alla quotazione di chiusura di ieri.
LVenture, che focalizza gli investimenti in start-up digitali innovative offrendo anche servizi loro dedicati al fine di poter anche generare ricavi correnti, ha chiuso i primi nove mesi del 2019 con ricavi in crescita a 3 milioni (+30% a/a) e un Ebitda di -663 mila euro (-624 mila euro nei primi nove mesi del 2018).
Per l’anno in corso Banca Finnat stima ricavi per 4,4 milioni, per poi salire a 6,1 milioni nel 2022 (Cagr 2018-2022 15,3%). L’utile netto e’ atteso a 343 mila euro, per poi crescere a 1,95 milioni nel 2022 (Cagr 2018-22 48,5%), grazie alle rivalutazioni al fair value delle partecipazioni in portafoglio.

CAIRO

Equita Sim conferma rating hold su Cairo Comm. e lima il target price del 6% a 3,3 euro per azione dopo che il terzo trimestre, su base stand-alone, si e” rivelato in linea alle attese. Il mercato pubblicitario e” ancora debole, segnalano gli analisti.

RAIWAY

Mediobanca Securities ha alzato il target price di Rai Way a 6,49 euro da 6,3 euro, confermando a outperform il rating, dopo un incremento delle stime in scia alla pubblicazione dei conti. Gli esperti giudicano i numeri ”solidi”. Guidance confermate.

SAIPEM

-Equita Sim conferma rating buy su Saipem con Tp di 5,4 euro. Secondo indiscrezioni l”azienda starebbe valutando una combinazione con Subsea7. Nessuna decisione finale e” stata presa e non c”e” certezza che la transazione venga chiusa. Da un punto di vista industriale, commentano da Equita, l”integrazione delle due entita” rafforzerebbe l”esposizione di Saipem nel business offshore e potrebbe generare sinergie di costo. Tuttavia, aggiungono gli esperti, “riteniamo che in uno scenario di fusione, Saipem debba riconoscere un premio a Subsea 7″. Il concambio sulla media dei 6 mesi e” 2,2, sostanzialmente in linea con i livelli attuali. Ipotizzando qualche punto di sinergie sulla base costi combined e un premio del 10-15% a favore di Subsea7, gli analisti stimano una creazione di valore per Saipem nell”intorno ”dell”high/low double digit”.

ASSITECA

Integrae Sim ha confermato la raccomandazione ‘buy’  su Assiteca, alzando il target price da 3 euro a 3,25 euro. Una valutazione che incorpora un potenziale upside del 39% rispetto al prezzo di chiusura di ieri, pari a 2,34 euro.
Assiteca ha chiuso l’esercizio 2018/19 con ricavi lordi ed Ebitda saliti rispettivamente a 70,8 milioni (+5% a/a) e 11 milioni (+11,4% rispetto al 2017/18), mentre l’utile netto di gruppo e’ cresciuto a 5,4 milioni (+18,2% su base annua).
L’aggiornamento tiene conto anche della recente operazione che ha visto il fondo Tikehau Capital entrare nel capitale di Assiteca investendo 25 milioni, pari al 23,43% del capitale, tramite la sottoscrizione di un aumento di capitale riservato al prezzo di 2,5 euro per azione, oltre che dell’acquisizione di Assita.
Le stime degli analisti della Sim indicano ricavi per 84,6 milioni al 30 giugno 2022 (Cagr 2019-22 pari al 6,2%), un Ebitda di 13,6 milioni (Cagr 2019-22 del 7,2%) e un utile netto di gruppo pari a 7,8 milioni (Cagr 2019-22 13,1%).

REPLY

Banca Akros ha alzato il rating di Reply ad accumulate da neutral, e il target price a 75 euro da 61 euro, dopo conti trimestrali piu” forti delle attese in termini di ricavi, Ebitda e generazione di cassa.

GEOX

Equita Sim ha ridotto il rating di Geox a reduce con Tp abbassato a 0,7 euro da 1,4 euro dopo un terzo trimestre sotto le attese. Inoltre, il persistere di uno scenario particolarmente difficile ha portato la societa” a prevedere un calo del fatturato di gruppo per il 2019 ”low-mid single digit” (stime di Equita a -2%) con un margine lordo in linea al 2018 a causa dell”impatto delle attivita” promozionali e con un Ebit atteso in terreno leggermente negativo per il 2019 per aumento dei costi di advertising

IMA

Mediobanca Securities ha limato il target price di Ima a 67 euro per azione da 70,5 euro, confermando a neutral il rating, di riflesso ad una revisione delle stime 2019/2021 dopo conti trimestrali inferiori al consensus.

EMAK

Banca Akros ha limato il target price di Emak a 1 euro da 1,1 euro, confermando a neutral il rating, di riflesso ad un aggiornamento delle stime dopo la pubblicazione dei conti dei primi nove mesi dell”anno che hanno evidenziato una redditivita” in peggioramento.

Comments are closed.