Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

RATING DEL 22 MAGGIO

GENERALI ASSICURAZIONI

Equita Sim ha ridotto il target price di Generali Ass. dell”8% a 15,1 euro per azione, confermando a hold il rating. Gli esperti segnalano che la call ha confermato la resilienza del Solvency II del gruppo, evidenziando la presenza di impatti legati a Covid maggiori delle attese, che porteranno il risultato operativo in calo su base annua. Nonostante Generali goda di una resiliente posizione patrimoniale e tratti a multipli undemanding, spiegano gli esperti, con il titolo che ha performato pressoche” in linea con i principali peer europei dallo scoppio della crisi Covid-19 (circa -30%) da Equita confermano il giudizio hold alla luce delle incertezze causate sull`evoluzione del contesto macro, alle sfide poste sulla gestione finanziaria da un perdurante contesto di bassi tassi di interesse, dalla volatilita” dei mercati e alla visione cauta di Equita sull`andamento dei mercati.

Berenberg conferma rating hold e tp di 18,5 euro su Generali Ass.. Gli esperti, che pongono l”accento sulle forti indicazioni sui dividendi e sulle positive indicazioni a livello di risultati operativi, credono che l”azione recuperera” terreno quando gli spread dei bond governativi italiani si ridurranno ancora.

DIGITAL BROSS

Banca Akros alza il prezzo obiettivo di Digital Bros  da 16,5 a 24,5 euro, confermando la raccomandazione buy. Con il lancio di Death Stranding, gli analisti prevedono vendite complessive dal 20 giugno 2020 al 20 luglio 2021 a 50 mln euro, mentre in termini di redditivita” gli esperti confermano la stima di un Ebit a 17,5 mln euro nel 2020, per aumentare ulteriormente nel 2021 a 25 mln euro. I rischi “permangono sui ritardi di lancio”, conclude Akros, che sottolinea come le vendite sui nuovi titoli siano generalmente inferiori alle attese.

La società ha ricevuto un giudizio positivo da ESN, che ha confermato il Buy, portando il target price a 24,5 euro, da 16,5 euro. Il nuovo prezzo obiettivo esprime un potenziale rialzo del 30% rispetto al prezzo corrente.Esn ha modificato le stime del periodo 2020-23 per includere il lancio del videogioco Death Stranding, dal quale la società si aspetta un introito di 50 milioni di euro. Per il 2020, ESN stima vendite pari a 135 milioni di euro, dai 139 precedenti, mentre per il 2021 sono viste a 152 milioni dai 140 milioni precedenti.

Technogym

Equita Sim conferma rating buy e Tp di 8 euro per azione su Technogym. Gli esperti dopo da un Roadshow virtuale con la societa” segnalano che i messaggi qualitativi che sono arrivati sono coerenti con quelli dell”ultima call, con fiducia sulle opportunita” di medio/lungo termine. Naturalmente, concludono da Equita, la raccolta di nuovi ordini rimane il principale punto interrogativo nel breve, ma le prospettive di crescita rimangono interessanti, in ottica di medio orizzonte, supportate anche dal crescente impegno nel B2C.

SANLORENZO

Banca Imi ribadisce la raccomandazione buy su Sanlorenzo e pone in revisione il prezzo obiettivo. La societa” ha confermato di stare valutando l”eventuale ingresso nel capitale sociale di Perini Navi, e allo scopo ha ottenuto dai soci Fenix, societa” riferibile alla famiglia Tabacchi, e Lamberto Tacoli il riconoscimento di un periodo di esclusiva per porre in essere le opportune verifiche. Perini Navi e” “un attore importante nel mercato dei motori e degli yacht a vela di oltre 40 metri e potrebbe fornire a Sanlorenzo un importante know-how sulla produzione di superyacht di oltre 70 metri”, commentano gli esperti, secondo cui l”acquisizione avrebbe senso sia dal punto di vista industriale che finanziario.

-Kepler Cheuvreux conferma rating buy e tp di 14,5 euro su Sanlorenzo. Gli esperti segnalano che l”azienda ha confermato che sta valutando la possibilita” di prendere una quota di maggioranza in Perini Navi. Il Fit con Sanlorenzo, evidenziano da Kepler Cheuvreux, sarebbe molto alto e il successo di una possibile operazione dipendera” dal suo perimetro rispetto al prezzo pagato e dall”elaborazione di un credibile business plan per il rilancio di Perini

ISAGRO

-Banca Imi ribadisce la raccomandazione buy e prezzo obiettivo a 1,4 euro su Isagro  dopo i conti del primo trimestre 2020. Il gruppo ha mostrato risultati “incoraggianti” e il management ha confermato la guidance fornita dopo l”approvazione dei conti 2019, che prevede “prudenzialmente” un livello di vendite nel 2020 sostanzialmente in linea con lo scorso anno, commentano gli analisti. Gli esperti hanno aggiornato le stime per tener conto della cessione di Fluindapyr e del potenziale impatto del Covid-19, che tuttavia non e” atteso significativo in quanto l”attivita” dell”azienda e” considerata essenziale dai Decreti. La societa” sta lavorando “attivamente a un nuovo modello strategico basato sulla crescita delle biorazionali, anche attraverso acquisizioni, e nel frattempo ha avviato il processo di disinvestimento di attivita” selezionate legate a prodotti chimici organici”, ricorda Imi.

NEXI

Equita Sim ribadisce la raccomandazione hold e il prezzo obiettivo a 13,5 euro su Nexi dopo le indiscrezioni di stampa secondo cui i colloqui per una fusione tra Nexi e Sia si starebbero intensificando. Secondo gli esperti, l”accordo “potrebbe essere rallentato dalla decisione di Unicredit di valutare una rinegoziazione del contratto di processing con Sia e la possibile cessione dell`acquiring a Worlldline”. Se l”operazione di fusione con Sia fosse confermata sarebbe “strategicamente positiva per Nexi”, commentano gli analisti, che stimano una generazione di circa 100 mln euro di sinergie derivanti principalmente dall”internalizzazione sulla rete di Sia dei volumi gestiti da Worldline per conto di Nexi.

ENAV

Mediobanca Securities ribadisce la raccomandazione outperform e il prezzo obiettivo di 6 euro su Enav . Il Cda della societa” ha nominato Paolo Simioni a.d. per il 2020-2022 in sostituzione di Roberta Neri. L”assemblea dei soci ha inoltre deliberato di corrispondere agli azionisti un dividendo pari a 113,2 milioni di euro, equivalente a 0,2094 euro per azione ordinaria.

TESMEC

Mediobanca Securities ribadisce la raccomandazione neutral e il prezzo obiettivo a 0,4 euro su Tesmec  dopo i conti dei primi tre mesi del 2020. Come da attese, l”epidemia di Covid-19 ha “influenzato i risultati del primo trimestre e l”impatto sara” visibile anche sul secondo”, commentano gli analisti. Tuttavia, la raccolta ordini rimane “sana”, continuano gli esperti, che non vedono alcuna crepa strutturale nella domanda dei mercati finali. Il management sta realizzando una riduzione dei costi, prevedendo un recupero nella seconda meta” dell”anno, e il rafforzamento del capitale e” “un passo gradito”, conclude MB.

IGD

Banca Imi ribadisce la raccomandazione add e il prezzo obiettivo a 4,1 euro su Igd. La societa” ha annunciato che nel periodo di tre giorni post-lockdown tra lunedi” 18 e mercoledi” 20 maggio, l”80% dei visitatori ha deciso di tornare immediatamente ai propri centri commerciali, rispetto allo stesso periodo del 2019. Gli analisti vedono “positivamente questo insieme di dati per il titolo, in quanto potrebbe essere un segno di una normalizzazione dell”ambiente per i centri commerciali di Igd”. La societa” ha risposto alla crisi e continua a lavorare per mantenere un alto livello di occupazione e al fine di sostenere una rapida ripresa in futuro, conclude Imi, che mantiene la posizione positiva sul titolo, continuando a monitorare il recupero.

MONCLEAR

p Morgan ha ridotto il target price di Moncler a 30 euro da 32 euro, confermando a neutral il rating, di riflesso ad un aggiornamento delle stime per riflettere una riapertura piu” lenta dei negozi nel mondo nel secondo trimestre. Riviste le previsioni su Vendite e Ebitda 2020.

NB AURORA

Equita Sim riduce il prezzo obiettivo di NB Aurora del 6% a 10 euro, confermando il rating buy. La societa” ha ridotto il net asset value del 6% a 152 mln, dopo lo stacco del dividendo di aprile. Le principali indiziate di una revisione del valore “riteniamo siano Ligabue (esposta al settore delle crociere e oil), Club del Sole (turismo) e Dierre (componentistica meccanica)”, commentano gli analisti. Alla luce delle condizioni di mercato, non sorprende che l”aumento di capitale da 150 mln, teso ad aumentare la potenza di fuoco per nuovi investimenti, sia stato posticipato alla seconda meta” dell”anno, conclude Equita.

MONNALISA

CFO Sim conferma su Monnalisa il giudizio neutral e assegna un nuovo target price a 4 euro, prezzo che incorpora un upside potenziale del 43,9% rispetto alla chiusura di ieri a 2,78 euro.
Il gruppo aretino ha chiuso il 2019 con ricavi a circa 48 milioni rispetto ai 49 milioni dell’ esercizio precedente, di cui il 67% all’ estero.
Il fatturato del canale retail (1/3 delle vendite totali) e’ cresciuto del 26%, beneficiando dell’ apertura di nuovi punti vendita diretti.
I ricavi dell’ e-commerce sono rimasti stabili a 1,5 milioni mentre quelli del canale wholesale si sono attestati a 30,9 milioni, in  calo rispetto all’ anno precedente.
L’ EBITDA adjusted si e’ attestato a circa 0,3 milioni (EBITDA adjusted 2018 pari a 7,3 milioni).
CFO Sim ritiene che il corposo piano di aperture di nuovi DOS debba essere rivalutato in termini di dimensioni e si attende ora che Monnalisa raggiunga i 55 DOS a fine 2022 contro i 73 precedentemente previsti dall’analista e che chiuda alcuni negozi non performanti.
CFO Sim evidenzia poi che il rischio di esecuzione legato al piano di aperture sia ridotto ma la visibilita’ sul 2020 rimane piuttosto bassa, aggiungendo che la riorganizzazione della struttura retail potrebbe risultare piu’ costosa e complessa del previsto.
L’analista sottolinea comunque che la strategia sembra andare nella giusta direzione, concentrandosi su meno negozi ma piu’ redditizi, ma prevede che i risultati del primo semestre 2020 saranno senza dubbio fortemente influenzati dall’attuale contesto difficile nonche’ dall’avvio della fase di rimodellamento del piano di sviluppo della struttura retail

Comments are closed.