Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

Rating del 23 aprile

POSTE

Deutsche Bank ha alzato il prezzo obiettivo su Poste I.da 10 a 10,8 euro, confermando la raccomandazione buy. Gli esperti di aspettano che dai conti del primo trimestre 2019, in pubblicazione l”8 maggio, emergano “messaggi costruttivi, in continuita” con il recente Capital Markets Day”. 

Kepler Cheuvreux conferma la raccomandazione buy e il prezzo obiettivo a 9,10 euro su Poste I. (-0,69% a 9,454 euro). Gli esperti si attendono che il primo trimestre 2019 sia stato “positivo, nonostante minori capital gain” rispetto allo stesso periodo del 2018. I dati verranno resi noti l”8 maggio. 

TESMEC

Cerved Rating Agency ha confermato il rating solicited “B1.1″ assegnato a Tesmec. La valutazione, spiega una nota della societa”, conferma la solvibilita” del Gruppo Tesmec ed e” il risultato di un profondo processo di analisi che coniuga rigorosi modelli quantitativi di previsione del rischio di credito con analisi qualitative da parte dell”agenzia, che tengono conto anche del posizionamento competitivo della societa” nel settore. 

SAIPEM

Morgan Stanley conferma la raccomandazione overweight e il prezzo obiettivo a 7 euro sul titolo. Gli analisti evidenziano il “rafforzamento” dell”equity story, con la “societa” che segna una forte performance operativa e registra una crescita della raccolta ordini. Inoltre, il management continua nel suo percorso di risoluzione dei rischi idiosincratici, come con l”accordo con Gazprom su South Stream”. Infine, per MS la valutazione del titolo resta bassa.

RENERGETICA

Gli analisti di Banca Finnat hanno confermato la raccomandazione ‘ Buy’ sul titolo Renergetica e alzato il target price a 4,8 euro, rispetto ai precedente 4,7 euro comunicati lo scorso marzo. 
La societa’, attiva nel settore delle energie rinnovabili, opera principalmente come Project Developer di impianti fotovoltaici ed eolici, oltre a offrire servizi di Asset Manager, Independent Power Producer ed engineering. 
Proprio il segmento engineering e’ attivo nella realizzazione di un sistema di gestione e controllo delle reti ibride, denominato HGSC, particolarmente importante per realta’ di ‘ remote- grid’ ed ‘ off- grid’ ubicate in localita’ isolate. 
Il gruppo e’ attivo in Italia, Cile, Usa e Colombia. Il management prevede, nel prossimo futuro, l’ espansione anche sul mercato canadese e sul continente africano, dove molte aree sono ancora prive di energia elettrica. 
Per il periodo 2019-2023 Banca Finnat stima una crescita media annua dei ricavi pari al 24,83%, arrivando a 19 milioni nel 2023. L’ Ebitda dovrebbe poter crescere ad un cagr pari al 24,14% mentre l’ Ebit dovrebbe poter segnare una crescita media annua del 37,77%. Il risultato netto d’ esercizio portarsi da 855mila euro del 2018 a 5,234 milioni nel 2023 (cagr +43,69%).

IGD

-S&P Global Ratings ha assegnato a Igd un rating “BBB-” con outlook stabile. La societa”, spiega una nota, esprime soddisfazione per il giudizio di S&P Global Ratings che ha apprezzato la qualita” e le performance operative del portafoglio, la solida struttura patrimoniale e la prudente strategia dei prossimi 3 anni focalizzata su attivita” di asset management, dismissione di asset non strategici e impegno a ridurre il Loan To Value sotto il 45%. L”outlook stabile riflette, inoltre, l”opinione di S&P Global Ratings sul fatto che Igd continuera” a generare stabili e visibili flussi di cassa. Per effetto dell”ottenimento di un rating in area “investment grade” con outlook stabile, Igd segnala che in conformita” ai rispettivi regolamenti, non trovera” applicazione l”incremento dell”1,25% annuo del tasso di interesse corrisposto sui prestiti obbligazionari denominati “300,000,000 2.500 per cent. notes due 31 May 2021” e “100,000,000 euro 2.25 per cent. Senior Notes due 11 January 2024″, che avrebbe comportato maggiori oneri finanziari per circa 5 milioni annui, che non saranno pertanto sostenuti. Viene quindi riconfermata la guidance per l”outlook del Funds From Operations 2019 in crescita del +6/7%

GAROFALO

Equita Sim ha confermato il rating buy su Garofalo e il target price a 4,75 euro. “L”utile netto adjusted 2018 e” stato superiore alle attese”, commentano gli esperti, che evidenziano come il dato sia stato di 15,7 mln rispetto ai 14,6 mln stimati. Nel complesso “abbiamo sostanzialmente confermato le nostre previsioni di fatturato e Ebitda per il 2019-2020″, spiega Equita che invece ha rivisto al rialzo le proprie stime sull”utile netto dello stesso biennio in media del 2%. Il prezzo obiettivo e il giudizio buy vengono confermati in quanto gli esperti apprezzano la crescita strutturale del mercato di riferimento e il posizionamento di Garofalo, “l”ottima generazione di cassa” dell”azienda, la “strategia di M&A adottata dalla societa” con focus su strutture di eccellenza ad alta marginalita” e il rigore dimostrato sui prezzi di acquisto”. 

OVS

-Kepler Cheuvreux ha alzato nuovamente il prezzo obiettivo su Ovs, portandolo da 2 a 2,5 euro dopo averlo aumentato da 1,85 a 2 euro giovedi” scorso. Confermata a buy la raccomandazione. Gli esperti hanno incrementato le stime di Eps del 9,8% per l”anno in corso e del 15,9% per il successivo ed evidenziano il focus dell”azienda sulla gestione del circolante.

MARR

Equita Sim, che sul titolo ha una raccomandazione hold e un prezzo obiettivo a 22,9 euro, evidenzia come la societa” abbia confermato “l”outlook per l”anno”, con l”obiettivo di “sovraperformare il mercato e mantenere i livelli di redditivita” raggiunti”.

MONDADORI

 Equita Sim (rating hold, prezzo obiettivo a 2 euro) evidenzia come la notizia che e” stato “siglato il contratto di cessione di Mondadori France”, benche” “attesa”, sia “positiva perche” viene confermato il processo di riduzione dell”esposizione ai magazine, che incideranno per circa il 15% dell”Ebitda 2019, con l”obiettivo reiterato di crescere nell”area libri (oltre l”80% dell”Ebitda), con acquisizioni nell”education in Italia e nel ”trade” all”estero”. 
pl 

NEOSPERIENCE

Banca Finnat ha pubblicato un update su Neosperience, confermando la raccomandazione ‘ Buy’ e fissando il target price (post diluizione esercizio warrant) a 11 euro per azione. La valutazione incorpora un upside del 96% rispetto alla chiusura di giovedi’ a 5,16 euro. Due mesi fa era stata avviata la copertura sul titolo con prezzo obiettivo a 10,27 euro. 
Attraverso la piattaforma software ‘ Neosperience Cloud’ , la societa’ sbarcata in Borsa il 20 febbraio scorso consente alle aziende di conoscere, coinvolgere e fidelizzare i propri clienti utilizzando l’ Intelligenza Artificiale per offrire esperienze personalizzate e rilevanti (Digital Customer Experience) in grado di accrescere il valore del brand promosso. 
Neosperience, si legge nello studio, ‘ ha lanciato, da inizio anno, diverse nuove solutions tra le quali People Analytics, NeosVoc e Image Memorability ed e’ stata scelta come ‘case study’ da Amazon Web Services quale cliente – tra i principali – che utilizza il servizio Kinesis Video Streams’ . 
Banca Finnat ricorda inoltre ‘ l’ apertura, entro luglio 2019, della prima filiale all’ estero negli USA’ ed ‘ entro l’ anno, di ulteriori filiali commerciali in Gran Bretagna e Germania’ . 
Per il periodo previsionale 2019-2023 gli analisti stimano ‘ una crescita media annua del valore della produzione pari al 33,52%. L’ Ebitda dovrebbe poter crescere ad un cagr 2018-2023 pari al 35,78% ed il risultato netto portarsi a 10,2 milioni di euro nel 2023 dagli 1,7 milioni di euro da noi stimati a fine 2019′ . 
Ai fini della valutazione, e’ stata utilizzata la metodologia del Discounted Cash Flow con previsione esplicita dei flussi di cassa generati nel periodo 2019/2023. Il tasso di crescita perpetua e’ stato fissato all’ 1,25% ed il WACC e’ stato determinato al 12,50%, con un Free Risk Rate al 2,75%, un Coefficiente Beta pari all’ unita’ ed un Market Risk Premium al 9,75 per cento.

GEDI

MILANO (MF-DJ)–Banca Akros ha confermato il rating buy su Gedi tagliando il target price da 0,5 euro a 0,47 euro. I risultati dei primi tre mesi dell”anno sono stati infatti “deludenti”, ricordano gli esperti, con il calo della pubblicita” che ha accelerato piu” del previsto su base sequenziale, e l”Ebitda che e” sceso di quasi il 50%. Per questa ragione “abbiamo ridotto le nostre stime sulla pubblicita” di 2 punti base, a -5,5% a/a nel 2019, con un impatto di 6 mln euro che sara” progressivamente compensato da ulteriori sinergie e azioni di efficienza che si mostreranno nel 2020″, commentano gli analisti Akros. Nel dettaglio, “la ristrutturazione del personale recentemente annunciata, dovrebbe portare ad un risparmio di 10 mln euro su base annua, a partire gia” da questo mese”, spiega Akros. 

Comments are closed.