Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

Rating del 24 giugno

AUTOGRILL

Mediobanca Securities ha confermato il giudizio outperform su Autogrill e il target price a 11,9 euro. Gli esperti ricordano che l”aeroporto di Amsterdam Schipol ha registrato una crescita del traffico passeggeri del +0,6% a maggio, la performance “piu” debole” da inizio 2013. Il dato sul traffico di maggio conferma la decelerazione gia” vista dall”inizio dell”anno, spiega MB, che segue quella del secondo semestre 2018, un trend “sfavorevole per Autogrill che e” il principale operatore di food and beverage in quella localita””. 

CREVAL

-Moody”s ha pubblicato oggi una nota di commento al Piano Industriale del Creval, giudicandolo “credit positive”. Il giudizio, spiega una nota, riflette il miglioramento atteso della qualita” del credito, in particolare la pianificata riduzione dell”ammontare dei crediti deteriorati da 1,9 miliardi di euro a 1,1 miliardi di euro con conseguente calo del Npe ratio lordo da 11,4% al 6,5% a fine 2023, tramite principalmente cessioni di portafogli da realizzarsi entro il 2020. L”Agenzia di rating sottolinea inoltre l”obiettivo della Banca di dimezzare l”ammontare del portafoglio titoli in arco piano da 7,9 miliardi di euro a 4 miliardi di euro, in particolare con rifermento ai titoli di Stato. Tale strategia, indica Moody”s, differisce da quella di molte altre banche italiane che hanno invece aumentato l”esposizione verso titoli governativi. La riduzione del portafoglio titoli, prosegue Moody”s, va di pari passo a una nuova strategia di funding che vede una minore dipendenza dal funding interbancario e dalla Bce tramite l”emissione di nuove emissioni obbligazionarie istituzionali. L”agenzia di rating sottolinea di come nell”orizzonte di Piano Creval si riproponga di ridurre i crediti deteriorati, mantenere una buona posizione di capitale e ritornare a pagare dividendi. Con riferimento all”aumento atteso della redditivita”, Moody”s evidenzia di come questa si basi su una maggiore focalizzazione dell”attivita” di lending verso i segmenti di clientela a piu” alto valore aggiunto unitamente ad una riduzione di costi e un calo delle rettifiche su crediti. L”Agenzia di rating indica anche che le azioni previste a Piano potranno facilitare una futura aggregazione del Creval.

MUTUI ONLINE
Performance condizionata dall’avvio di copertura sul titolo da parte di Kepler Cheuvreux, dello scorso venerdi’, la quale ha indicato un giudizio “buy” e un target price di 19 euro, che implica un rendimento potenziale del 21% rispetto al prezzo di chiusura di venerdi’ 21 giugno, pari a 15,7 euro. 
Nel complesso Bloomberg riporta solo due raccomandazioni degli analisti sul titolo MutuiOnline ed entrambe esprimono un giudizio ‘buy’, con un target price medio a dodici mesi pari a 20,25 euro e un upside teorico del 25,3% sul prezzo attuale.

FINCANTIERI

Banca Akros ha inserito nella lista delle proprie top pick Fincantieri, su cui conferma il giudizio buy e il prezzo obiettivo a 1,3 euro. Per gli esperti, Fincantieri puo” vantare un upside superiore al 30%, un portafoglio ordini di circa 31 mld euro e un aumento del numero di turisti da crociera del 5%. Inoltre, la recente creazione di una joint venture con il gruppo navale francese nel campo delle navi militari dimostra che l”ambiente politico e” “buono”, e il fatto che la controllata Vard abbia gia” consegnato 2 navi da crociera delle 4 previste per il 2019 e” un “aspetto importante”. Per concludere, Akros ritiene che la marina militare italiana potrebbe piazzare un ordine di circa 1 mld euro a breve e tale contratto potrebbe innescare pagamenti anticipati per 0,1-0,2 mld euro riducendo il capitale circolante netto/indebitamento netto.  

OVS

Equita Sim ha confermato il giudizio hold su Ovs e il prezzo obiettivo a 1,6 euro. I risultati del primo trimestre “non hanno mostrato alcun cambiamento sostanziale nel trend organico di fatturato, ancora negativamente impattato dal traffico debole e da condizioni meteo non favorevoli”, commenta Equita. La generazione di cassa e” stata “soddisfacente” nonostante la stagionalita” sfavorevole, tuttavia la visibilita” sulla ripresa dei consumi nel settore tessile italiano “rimane molto bassa sia per il breve che per il medio termine”, conclude Equita. 

TOD’S

Stamattina Credit Suisse ha tagliato la raccomandazione a Underperform da Neutral, target price ridotto a 32 euro da 38 euro precedente., Il gruppo del lusso chiude il primo trimestre 2019 con ricavi in calo del 4,3% a cambi correnti e del 5,7% a cambi costanti a 216,4 milioni di euro. Dati peggiori delle stime del consenso.Il consenso raccolto da Bloomberg è pessimista. Nessun analista su 23 pareri censiti esprime un giudizio positivo. Target medio 37,80 euro.

MONCLEAR

 Equita Sim ha confermato il giudizio buy sul titolo e il prezzo obiettivo a 43 euro in una nota di preview sui conti in agenda per il 24 luglio. “Ci aspettiamo un newsflow coerente con le stime dell”anno”, commentano gli esperti. In particolare Equita prevede un fatturato a 562 mln nel primo semestre e un Ebit adjusted in crescita del 9% a/a a 107 mln euro, con margini in calo, “che pero” sono coerenti con le attese per il 2019″. Nel complesso “pensiamo che questi numeri supportino la visibilita” sull”anno, pur tenuto conto della maggiore stagionalita” del secondo semestre”, spiegano gli analisti. Il rating e” confermato a buy per il “forte” momentum del marchio, buona visibilita” sulle stime, driver di crescita specifici e valutazioni “interessanti”, conclude Equita.

GAROFALO

-Equita Sim ha confermato su Garofalo il giudizio buy e il prezzo obiettivo a 4,9 euro. Secondo quanto appreso dalla stampa la ceo dell”azienda, Maria Laura Garofalo ha confermato la strategia di crescita esterna del gruppo aprendo alla possibilita” di passaggio al segmento Star di borsa. Inoltre, la ceo ha dichiarato che la societa” target con cui Garofalo ha recentemente sottoscritto un accordo di esclusiva dovrebbe avere sede in Veneto. “Restiamo dell”idea che il mercato sanitario privato continui ad offrire significative opportunita” di consolidamento grazie al cambio generazionale e alle nuove regolamentazioni”, commenta Equita. L”eventuale raccolta di ulteriori risorse potrebbe poi dare “maggior visibilita” e spazio nel processo di M&A dove la societa” vanta un buon track record”, prosegue Equita che allo stesso tempo ritiene piu” complessa la cessione del Real Estate alla luce della volonta” della societa” di avere il controllo delle strutture in cui opera. Garofalo invariata a 4,2 euro. 

EXPERT SYSTEM

Gli analisti di MidCap Partners hanno pubblicato un update dello studio sul titolo Expert System, migliorando il target price a 3,9 euro dal precedente prezzo obiettivo di 2,7 euro e confermando il giudizio ‘ Buy’ . 
A supporto della valutazione gli esperti citano la forte crescita dell’ Ebitda nel 2018, piu’ che quadruplicato a 4,6 milioni e la percentuale in aumento di licenze ricorrenti (al 72% nel 2018 contro il 41% del 2017), che confermano il solido posizionamento della piattaforma Cogito nei mercati europei. 
Il rafforzamento delle operazioni di marketing e vendite, insieme al consolidamento delle alleanze strategiche nei settori dell’ Intelligenza Artificiale (AI) e RPA possono contribuire a creare valore nel medio termine. 
Lo studio cita anche l’ aumento di capitale da 7 milioni realizzato in aprile per accelerare la crescita, che ha consentito l’ ingresso di figure importanti come Claudio Costamagna, Diego Piacentini e Francesco Caio. 
Tra gli altri aspetti positivi riportati dagli analisti di MidCap Partners spiccano le prospettive di crescita del settore AI, la leadership nel campo della semantica cognitiva, i riconoscimenti ottenuti da prestigiosi esperti come Gartner & Forrester e la capacita’ di implementare soluzioni su misura. 
Inoltre, Expert System puo’ contare su licenze tecnologiche applicabili anche negli Usa, su un modello sempre piu’ improntato sulle licenze ricorrenti e sulle importanti collaborazioni con giganti come AXA, Bloomberg, Bayer, BNPP, Generali, Eli Lilly, Zurich Insurance, oltre che con istituzioni globali come FMI e Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti. 
Gli esperti sottolineano che, se fosse quotata a Wall Street, Expert System avrebbe una capitalizzazione di mercato significativamente piu’ elevata (ora e’ pari a circa 136 milioni). Inoltre, la societa’ puo’ rappresentare un interessante obiettivo di M&A per altri attori del settore. 
La valutazione di 3,9 euro e’ stata ottenuta mediante la ponderazione fra i multipli EV/Sales 2020E and EV/Ebitda 2020E, con uno sconto del 30 per cento. 
Nella seduta odierna, intorno alle 11:25, il titolo viaggia in rialzo del 6,5% a 3,45 euro, dopo essere entrato in asta di volatilita’ a pochi minuti dall’ avvio delle contrattazioni.

ATLANTA

-Gli esperti di Equita Sim confermano rating buy su Atlantia e fanno alcune prime considerazioni circa la delibera per le nuove tariffe. Gli analisti segnalano che la proposta rappresenta una modifica unilaterale del contratto di concessione, non negoziato con le societa”, che hanno gia” fatto ricorso. E” probabile che venga rigettata dai tribunali amministrativi, sentenziano da Equita. Una situazione simile, segnalano ancora da Equita, si era creata nel 2006, quando il governo modifico” il sistema tariffario per bloccare la fusione Abertis-Autostrade. La Ue minaccio” l”apertura di una procedura di infrazione contro l”Italia ed il governo negozio” con Autostrade un nuovo contratto (poi approvato in Parlamento). Per Equita l”applicazione del nuovo sistema tariffario cosi” come proposto sarebbe negativo perche”: aumenterebbe significativamente il numero di variabili della tariffa rispetto a quello attuale; introdurrebbe un sistema a Rab, dove il valore iniziale degli asset e” incerto da definire e legato a diverse assunzioni e il valore degli altri business ”non-motorways” andrebbe detratto dal valore iniziale del capitale e infine aumenterebbe il potere del Regolatore sulle tariffe. Buy comunque confermato perche” per gli esperti l”applicazione del nuovo sistema tariffario e” improbabile, a meno di una negoziazione con gli operatori; il Governo sta cercando una soluzione per Alitalia e l”accelerazione degli investimenti delle compagnie autostradali sarebbe positivo per sostenere il Pil in questa fase. Infine, lo scenario dei tassi rimane favorevole e un accordo su Aspi potrebbe riportare all”originale diviend policy. 


BIESSE

Banca Akros ha tagliato il rating su Biesse da accumulate a neutral riducendo il target price a 16,5 euro da 22 euro, dopo che la societa” ha rivisto al ribasso la guidance 2019-2021. L”azienda ha infatti reso noto venerdi” che i primi 5 mesi del 2019 hanno registrato un sensibile raffreddamento della domanda. Per questa ragione “riduciamo le nostre stime per l”anno in corso sui ricavi da 769,8 mln euro a 684,6 mln euro e l”Ebitda da 90,8 mln a 65 mln”, commentano gli esperti. Inoltre, Akros ipotizza per il 2021 vendite a 754,8 mln euro (rispetto ai precedenti 828,5 mln euro) e un Mol a 75,5 mln euro contro i 98 mln stimati in precedenza. Al momento il titolo e” sospeso con un calo teorico del 17,31%. 

RAIWAY

Mediobanca Securities ha confermato il giudizio outperform e il prezzo obiettivo a 5,45 euro su Rai Way dopo che l”azienda ha annunciato che si sta svolgendo la prima sperimentazione del 5G in campo audiovisivo, evidenziando le opportunita” che potrebbero derivare dall”applicazione di tale tecnologia anche nel business radiotelevisivo. La notizia “ci fa ribadiere la nostra posizione positiva sul titolo”, commenta MB che ritiene Rai Way una “societa” solida con diverse opzioni strategiche da esplorare”

Comments are closed.