Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

RATING DELL ‘8 MAGGIO

PIAGGIO

Kepler Cheuvreux ha alzato il prezzo obiettivo su Piaggio da 2,6 a 2,8 euro, confermando la raccomandazione buy. Gli analisti citano i conti trimestrali “piu” forti delle attese” e le “solide indicazioni sugli sviluppi nel secondo trimestre”. Gli esperti, che hanno migliorato le stime di Eps del 6,6% per il 2019 e del 4,6% per il 2020, ricordano come in conference call il management abbia detto che il consenso sull”Ebitda 2019 (oggi a 215 mln euro) ha margine per salire a 220 mln.

-Mediobanca Securities ha alzato il prezzo obiettivo su Piaggio (+5,98% a 2,552 euro) da 2,6 a 2,7 euro, confermando la raccomandazione outperform. “I forti conti del primo trimestre 2019 sostengono il momentum degli utili”, spiegano gli analisti, che hanno incrementato le stime di Eps per i prossimi tre anni del 7%. Le previsioni di Ebitda salgono del 2%.

UNICREDIT

Banca Imi conferma rating buy su Unicredit, con Tp di 14,3 euro per azione, e crede che la cessione della quota in Finecobank (avvenuta secondo gli esperti ad un prezzo ragionevole) sia principalmente legata alla necessita” di rafforzare la base di capitale. Gli analisti si aspettano ulteriore chiarezza circa le possibili opportunita” di reinvestimento in occasione del piano industriale a dicembre 2019. 

FINECO

Equita Sim ha alzato il target price di Finecobank a 9,5 euro (+3%) di riflesso ad un aggiornamento stime 2019/2021 post risultati. Rating hold confermato. Gli esperti segnalano che ad un rapporto P/e 2019 di 23 il titolo potrebbe soffrire nel breve per il potenziale overhang legato alla riduzione della partecipazione di Unicredit, tuttavia il modello di business continua a dimostrarsi molto solido, anche in presenza di condizioni non totalmente favorevoli come la bassa volatilita” del mercato (che frena attivita” di trading/brokerage) e l”approccio cauto della clientela (orientato verso soluzioni a piu” bassi margini dopo il forte calo registrato nel 4* trimestre).

INTESA


Negli ultimi 12 mesi il titolo è arretrato del 28%.Stamattina Mediobanca ha abbassato la raccomandazione a Underperform da Neutral. Giù anche il target a 2 euro da 2,25 euro. Morgan Stanley ha limato il prezzo obiettivo a 2,30 euro da 2,40 euro, giudizio Equal Weight confermato. Intesa Sanpaolo chiude il primo trimestre 2019 con un utile netto pari a 1,05 miliardi, in calo del 16% sul dato dell’anno prima che però comprendeva alcune voci straordinarie. Dato sopra le stime. Confermata l’attesa di un utile 2019 in crescita sull’anno precedente che verrà distribuito per l’80% agli azionisti in base alla politica dei dividendi. Proventi operativi in flessione dell’8,8% rispetto a un anno prima, ma in progresso del 4,6% sul quarto trimestre 2018.Margine di interesse -5%. Commissioni nette -7%. Costi in discesa del 14%.Sul fronte patrimoniale, il CET1 ratio pro-forma si posiziona al 13,5%.
Il 20 maggio prossimo il titolo staccherà un dividendo di 0,197 euro per azione, yield 8,5%, tra i più alti di Piazza Affari.

POSTE

“Risultati in linea con le attese, meglio la divisione financial services, peggio le attivita” assicurative”, commenta Equita Sim in merito ai conti del primo trimestre. Nel dettaglio, spiegano gli analisti, “il mix dei ricavi e” molto simile alle aspettative in termini di contributo delle varie divisioni; le principali differenze si registrano nell”utile operativo che vede una migliore performance della divisione financial services compensata da minor contributo del business assicurativo”. Rating buy, prezzo obiettivo a 9,6 euro. 

COIMA RES


Da inizio anno guadagna l’8,4%.
Dopo la pubblicazione della trimestrale, alcuni broker hanno confermato i giudizi positivi sulla società. Le ultime raccomandazioni provengono da Mediobanca, che ha confermato il giudizio Interessante (Outperform) con target price a 9,32 euro. L’upside, ovvero il potenziale di crescita del titolo rispetto alla quotazione (7,70 euro), si attesta al 21%. Altro giudizio è quello di ING, che ha confermato il Buy portando il target price da 10 a 9,50 euro. L’upside è pari al 23%. Bloomberg registra sul titolo 5 Buy, 0 Hold e 1 Sell.

CAMPARI

Deutsche Bank, che sul titolo ha una raccomandazione buy e un prezzo obiettivo a 9,5 euro, parla di una “partenza dell”anno molto forte”, con i conti trimestrali che hanno evidenziato “ricavi ed Ebit migliori delle attese”.

Kepler Cheuvreux ha alzato il prezzo obiettivo su Campari da 7,9 a 8,5 euro, confermando la raccomandazione hold. Gli analisti hanno incrementato le stime di Eps del 2,5% per il 2019 e del 3,4% per il 2020 dopo la “forte partenza” dell”anno in corso. Nel dettaglio, l”Ebit del primo trimestre ha battuto le attese di Kepler Cheuvreux dell”8%. 

MEDIOLANUM

-Kepler Cheuvreux ha alzato il prezzo obiettivo su B.Mediolanum da 6,2 a 6,8 euro, confermando la raccomandazione hold. Gli analisti, che citano i conti trimestrali “positivi”, hanno aumentato la stima di Eps 2019 del 23% grazie all”andamento delle commissioni di performance. Limata dell”1% la previsione sul 2020.

AMPLIFON

Equita Sim ha confermato il giudizio hold su Amplifon, alzando il prezzo obiettivo a 17,5 euro da 17. I risultati del primo trimestre 2019, spiegano gli esperti sono stati “leggermente migliori delle attese”, grazie ad alcune operazioni di M&A e in particolare “all”ottima” performance di Gaes (controllata di Amplifon, ndr), che compensa la minore crescita organica. “Alziamo i ricavi dell”1% (1717 mln e 1853 mln nel 2019-2020) e l”Ebitda adjusted del 2% (303 mln per l”anno in corso e 339 mln per il prossimo), grazie alla performance di Gaes”, commentano gli esperti. L”Eps sale del 3% a 0,72 euro nel 2019 e a 0,8 euro nel 2020, prosegue Equita. Per concludere, “incorporiamo nelle nostre stime il nuovo principio contabile IFRS16, con impatto stimato di 436 mln sul debito e 93 mln sull”Ebitda”. 

Ferrari

Equita Sim abbassa rating a hold

Kepler Cheuvreux ha alzato il prezzo obiettivo su Ferrari da 110 a 125 euro, confermando la raccomandazione hold. Gli esperti hanno aumentato le stime di Eps dell”1,9% per il 2019 e del 2,3% per il 2020 dopo i conti trimestrali “solidi” e un outlook migliore sui volumi”. 

Elica Spa

Banca Akros abbassa rating a neutral

Equita Sim ha confermato il rating hold su Elica Spa, alzando il target price a 2,15 euro da 2. I risultati del primo trimestre 2019 sono stati “sotto le attese”, commentano gli esperti. L”outlook appare invece “confortante”, con il secondo semestre che e” atteso in crescita, proseguono gli analisti. Per questo motivo, escludendo il nuovo principio contabile IFRS16, “le stime per il 2019 vengono confermate”, commentano gli esperti. Elica offre una strategia razionale e aspettative di un buon momentum ma gli esperti preferiscono aspettare un migliore punto d”ingresso. 

Cnh I.

Banca Akros abbassa rating ad accumulate 

Comments are closed.