Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

Rumors e Rating del 29 gennaio

JUVENTUS

-Juventus ha perfezionato l”accordo con la societa” Al Duhail Sports Club per la cessione a titolo definitivo del diritto alle prestazioni sportive del calciatore Medhi Amine El Mouttaqui-Benatia per un corrispettivo di 8 milioni euro. Lo si apprende da una nota diffusa ieri in tarda serata in cui si precisa che l”importo e” pagabile in due rate entro ottobre 2019 e potra” incrementarsi fino ad un massimo di 2 milioni al verificarsi di determinate condizioni contrattuali. Questa operazione, prosegue il comunicato, non genera effetti economici significativi per Juventus.

TELECOM

Secondo quanto riportato da Consob, Cppib (Canada Pension Plan Investment Board) ha raggiunto il 3,133% del capitale di Tim. 
Qualche giorno fa Il Messaggero scriveva che i grandi fondi internazionali stanno approfittando della discesa del prezzo di borsa per rafforzare la posizione nel capitale della società. Cppib (Canada Pension Plan Investment Board) e Ontario Teachers Pension Plan avrebbero l’obiettivo di arrotondare le rispettive partecipazioni verso la quota del 5%.  A maggio, il Cppib votò a favore di Elliott a scapito di Vivendi, la partecipazione era del 2,3%. Ontario Teachers Pension Plan, che a maggio si era presentata all”assemblea con lo 0,4% del capitale, avrebbe deciso di schierarsi al fianco di Elliott. Vivendi è ancora il primo socio del gruppo telefonico con il 23,9% del capitale ordinario.  Il consenso aggiornato raccolto da Bloomberg registra: 14 raccomandazioni di acquisto su 30 pareri raccolti, 6 le raccomandazioni di vendere. Target medio 0,65 euro.

FINCANTIERI

La stampa croata riporta che il cantiere navale Brodosplit (DIV Group), in cooperazione con Fincantieri, avrebbe presentato un’offerta di intesa industriale con il gruppo croato Uljanik, che gestisce i cantieri navali di Pola e Fiume.  
Altri potenziali investitori strategici avrebbero manifestato interesse, tra cui il gruppo australiano Scenic, China Shipbuilding Industry Corporation e un consorzio di società tedesche.

ATLANTIA

Moody’s ha concluso la procedura di ‘ review for downgrade’ avviata lo scorso 22 agosto, mantenendo il rating ‘Baa3′ del programma EMTN di Atlantia ed i rating ‘Baa2′ dei programmi EMTN di Autostrade per l’ Italia e Aeroporti di Roma, con outlook negativo. L’ agenzia di rating ha confermato anche il rating issuer ‘Baa2′ della societa’ Autostrade per l’ Italia con outlook negativo. 
Moody’ s sottolinea come il rischio del ritiro immediato della concessione paventato dal governo nei giorni successivi al crollo del ponte di Genova, che era stato il principale motivo di revisione del rating, e’ diminuito. 
Il 20 dicembre Aspi ha ricevuto una richiesta di fornire ulteriori informazioni sui sistemi adottati per monitorare il viadotto di Polcevera, a riprova del fatto che le indagini fin qui svolte non hanno evidenziato motivi per la risoluzione della concessione. 
L’outlook negativo dei rating riflette comunque le persistenti incertezze residue in merito al futuro della concessione e le conseguenze ultime del crollo del viadotto Polcevera sul profilo di rischio finanziario e di business di Atlantia, oltre alle pressioni normative e politiche cui il gruppo rimane esposto.

AZIMUT

BlackRock detiene una partecipazione aggregata in Azimut pari al 5,002% del capitale dal 24 gennaio scorso. Questo e’ quanto si apprende dalla comunicazione diffusa dalla Consob nella giornata di ieri. 
Nel dettaglio il 2,726% e’ relativo a diritti di voto riferibili ad azioni, l’1,97% fa riferimento a una partecipazione potenziale relativa ad azioni oggetto di contratti di prestito titoli con possibilita’ di rientro non prestabilita a discrezione del prestatore o del prestatario, mentre il restante 0,306% e’ relativo ad altre posizioni lunghe con regolamento in contanti (“Contract for Differences” che non prevedono data di scadenza).Deutsche Bank alza rating a buy

TOD’S

Secondo quanto si apprende dagli aggiornamenti di partecipazioni rilevanti rilasciati dalla Consob, il 24 gennaio Diego Della Valle e’ salito al 61,652% del capitale di Tod’s dal 60,663% al 31 dicembre 2016. 
Inoltre, sempre in suddetta data, Strategic Capital Advisors ha ridotto la propria quota all’1,74% dal 3,004% detenuto fino al 10 gennaio 2017.

INWIT

-Inwit ha affidato la responsabilita” della funzione Marketing & Sales a Gabriele Abbagnara che entra cosi” a far parte del gruppo. Abbagnara, informa una nota, subentra a Emilio Maratea che lascera” l”azienda nei prossimi mesi per raggiunti requisiti pensionistici. Il cv di Abbagnara sara” a breve disponibile sul sito aziendale www.inwit.it. Ne” Maratea ne” Abbagnara risultano titolari di azioni della societa”. L”azienda ringrazia Maratea per l”importante contributo professionale e manageriale fornito per lo start up e lo sviluppo di Inwit.  
com/fch 

ASTALDI

–Astaldi sta selezionando gli advisor per avviare il processo di vendita dell”autostrada turca Goi Motorway. E” quanto conferma una fonte a Mf-DowJones, che ricorda come l”autostrada fosse destinata a finire sul mercato una volta ultimata, secondo il piano precedente della societa” romana in concordato in continuita”. L”asset e” infatti in fase di ultimazione. Astaldi dovra” presentare un piano concordatario al tribunale il prossimo 14 febbraio. La societa” guidata da Paolo Astaldi e” in contatto con Salini Impregilo e con i giapponesi di Ihi per una possibile offerta. Astaldi detiene una quota del 18% dell”infrastruttura turca, di cui Nurol Holding controlla il 27%.

PIRELLI

Stamattina JPMorgan ha ridotto il prezzo obiettivo a 6,60 euro da 7,0 euro precedente. Raccomandazione Neutral invariata. 

BOMI

Bomi ha annunciato che Medtronic, azienda attiva nella ricerca, progettazione e produzione di dispositivi medici e forniture, ha rinnovato il rapporto con il gruppo lombardo in Colombia per 3 anni, affidando interamente ad esso le attivita’ logistiche delle due divisioni, quella storica di Medtronic e quella acquisita da Covidien. 
A seguito dell’acquisizione di Coviden nel 2014, Medtronic ha assunto un ruolo di spicco nel settore dei dispositivi medici. 
Ricordiamo che Bomi e’ uno dei principali player logistici nel mercato colombiano, un operatore focalizzato al 100% sul settore della salute che diventa l’unico fornitore di logistica per Medtronic e alleato strategico in Colombia, cosi’ come avvenuto a partire dal 2017 anche nella filiale peruviana. 
In Colombia l’azienda lombarda dispone di 8 centri di distribuzione situati nelle principali aree urbane, ha una capacita’ di stoccaggio a temperatura ambiente di oltre 20mila mq e conta una flotta di oltre 80 veicoli per le consegne.

ABITAREIN

attiva nello sviluppo immobiliare residenziale in ambito urbano, ha comunicato ieri sera di aver firmato un contratto preliminare per l’acquisto di un credito relativo ad un’area situata nella zona Est di Milano. 
Si tratta di un’operazione da 1,5 milioni di euro che permette alla società di completare l’acquisizione di tutto il complesso, sul quale progetta uno sviluppo immobiliare. Il co-fondatore ed amministratore delegato di AbitareIn, Marco Grillo, afferma nel comunicato che sarà raggiunto, “l’obiettivo di una pipeline di sviluppo pari a 108.000 mq all’interno del comune di Milano”. AbitareIn ieri ha chiuso in calo dello 0,3% a 29,8 euro, prezzo che vale una capitalizzazione di 76 milioni di euro. Nel 2018 il titolo ha perso l’11%.

GO INTERNET

Oggi è l’ultimo giorno per esercitare i diritti di opzione legati all’aumento di capitale. L’operazione prevede l’emissione di massime 6.213.462 nuove azioni ordinarie al prezzo unitario di 0,80 euro nel rapporto di 6 nuove azioni ogni 13 possedute.  
Nel complesso una raccolta di 5 milioni di euro finalizzata a raccogliere le risorse per sostenere il piano di sviluppo della società nel 5G, la nuova tecnologia di trasmissioni dati ultraveloce che promette di rivoluzionare il mondo delle telecomunicazioni. Linkem, azionista della società con una quota del 21,22%, ha annunciato di avere esercitato totalmente i diritti di opzione ad essa spettanti dell’aumento di capitale di GO internet. Il controvalore totale è di oltre un milione di euro

BORSA I.

Vera, studio di consulenza specializzato in comunicazione strategica, diventa partner di Elite, programma internazionale di Borsa Italiana nato in collaborazione con Confindustria per accelerare la crescita delle piccole e medie imprese. L”adesione al programma Elite, informa una nota, rientra nel progetto di sviluppo intrapreso da Vera con l”apertura del nuovo ufficio di Milano, a cui si aggiunge il recente accordo con la Camera di Commercio Francese per l”Italia e l”unione alla principale rete di aziende d”oltralpe che opera sul mercato italiano. Francesco Schlitzer, fondatore di Vera ha sottolineato: “L”accordo con Elite rappresenta un passo importante per la nostra crescita: entreremo in contatto con imprese in espansione e contiamo di mettere le nostre competenze al servizio di queste realta” e accompagnarne i piani di sviluppo. Molte di queste aziende hanno un estremo bisogno di comunicare sia alle istituzioni che ai media per farsi conoscere ed essere attrattive sui mercati internazionali”. Attualmente Vera e” corporate advisor di alcune delle principali aziende nazionali e internazionali nei settori di digitale, finanza, infrastrutture, turismo, energia e ambiente. 


Comments are closed.