Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

Rumors e News del 6 Agosto

FINECOBANK 

La società non si vede coinvolta in alcuna operazione di consolidamento del settore dopo l’uscita di Unicredit dall’azionariato e intende mantenere una politica generosa dei dividendi per quest’anno, che lo scorso esercizio ha visto un payout del 76% con una cedola di 0,303 euro per azione (yield 3,5%) distribuita il 23 aprile. Lo ha detto ieri in un’intervista telefonica con Reuters l’AD Alessandro Foti.
La società ha chiuso il primo semestre 2019 con un utile netto rettificato di 137,3 milioni di euro (+9,7% su base annua), il miglior trimestre di sempre. L’utile è rettificato per alcune poste non ricorrenti, pari a 4,8 milioni lordi, legate alla valutazione a fair value dello Schema Volontario, spiega la nota. 
I ricavi totali rettificati crescono a 323,5 milioni (+3,8%) grazie alla dinamica positiva del margine di interesse (+3% a 141,8 milioni) e delle commissioni nette (+8,7% a 158,6 milioni) che controbilancia il calo del risultato del trading (-18,3% a 22,6 milioni).Nel solo secondo trimestre l’utile netto è cresciuto del 12,9% annuo a 74,7 milioni, mentre i ricavi sono aumentati a 165,4 milioni (+5,7%).I Total Financial Asset al 30 giugno ammontano a 75,9 miliardi (+8,7%), mentre la raccolta dei primi sei mesi è stata di 3,33 miliardi (-7%) con un asset mix orientato positivamente verso il risparmio gestito.A luglio la raccolta si è attestata a 420 milioni di euro portando il totale da inizio anno a 3,75 miliardi.

L’Ad Alessandro Foti ha sottolineato che l’uscita di Unicredit dall’azionariato ‘non avrà implicazioni sulla clientela della banca, nè sui parametri di profittabilità e liquidità’. Il manager ha ricordato che e’ stato raggiunto un accordo con Unicredit che prevede un periodo di transizione. Anche i servizi per i clienti saranno in continuità, almeno per un periodo di 12-24 mesi.

SSLAZIO

Ss Lazio ha ceduto a titolo temporaneo annuale i diritti alle prestazioni sportive di Milan Badelj alla Fiorentina. La cessione temporanea, spiega una nota, prevede un corrispettivo di 0,7 milioni, pagabili in un”unica soluzione. Alla societa” gigliata e” stato anche concesso un diritto d”opzione per l”acquisizione definitiva dei diritti alle prestazioni sportive del giocatore, esercitabile nei periodi annualmente stabiliti dalla Figc. 

TELECOM

-In occasione della cerimonia di consegna degli Award di InfoMoney – jv tra Ibmec e Economatica – Tim Brasil e” stata eletta miglior impresa locale quotata tra quelle che operano nell”industria delle telecomunicazioni. La graduatoria, spiega una nota, e” stata stilata analizzando le principali societa” quotate sul listino brasiliano negli ultimi tre anni, valutate secondo criteri come redditivita”, performance dei titoli e corporate governance. Nel dettaglio, l”analisi quantitativa effettuata da Economatica ha preso il considerazione l”andamento del titolo, tenendo conto sia del rendimento in termini assoluti sia del numero di sedute in cui ha sovraperformato il Bovespa. La valutazione qualitativa, condotta da Ibmec, ha invece analizzato le societa” secondo i criteri di governo societario. Durante l”arco temporale dell”analisi, Tim Brasil ha lavorato su quattro fronti principali: riposizionamento del marchio, focalizzazione sull”esperienza del cliente, qualita” dei servizi e assistenza al cliente; miglioramento delle infrastrutture di rete; attuazione di un programma di efficientamento oltre alal consueta attenzione per il contenimento dei costi; cambiamento della cultura interna dell”azienda per incoraggiare i dipendenti ad avere maggiore senso di proprieta”. 

ASTALDI 

Il tribunale di Roma ha ammesso la società alla procedura di concordato preventivo ritenendo il piano e la proposta concordataria presentati conformemente all’offerta irrevocabile di SALINI IMPREGILO  attuabili nei termini e nelle modalità proposte. Il tribunale ha autorizzato la società a contrarre nuova finanza fino a 125 milioni e linee di firma fino a 384 milioni. È stata fissata al 6 febbraio 2020 l’udienza per la convocazione dei creditori e il voto. 

CARIGE

-Il penultimo ostacolo al salvataggio di Carige potrebbe essere rimosso entro Ferragosto. Secondo quanto risulta a MF-Milano Finanza, Bce si sarebbe data giovedi” 15 come termine entro il quale esprimersi sul deal anche se un verdetto del supervisory board e” probabile per la fine di questa settimana. Gia” nei giorni scorsi del resto i funzionari di Francoforte avrebbero chiesto approfondimenti su alcuni aspetti del piano messo a punto dal Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi (Fitd) e da Cassa Centrale Banca. L”organo guidato da Andrea Enria non avrebbe domandato correttivi, ma ulteriori informazioni per meglio contestualizzare la strategia della banca e il suo processo di turnaround. Tra gli aspetti finiti sotto la lente lo smaltimento dei crediti deteriorati, la riduzione dei costi e i target del piano industriale. Tra le numerose controparti legali e finanziarie coinvolte sul dossier c”e” comunque fiducia di arrivare all”autorizzazione nei tempi previsti. A quel punto i commissari Pietro Modiano, Fabio Innocenzi e Raffaele Lener potranno convocare l”assemblea straordinaria che dovrebbe tenersi negli ultimi giorni di settembre

BIM

Banca Intermobilare (Bim) ha rinviato il cda per l’approvazione della semestrale, inizialmente previsto per il 2 agosto, ad entro il 28 settembre 2019, “al fine di allinearne il momento di approvazione alla prossima definizione delle linee strategiche del gruppo”. 
Secondo la stampa, gli investitori sono in attesa di capire se il fondo Attestor, diventato socio di maggioranza di Bim nel 2017, voglia assicurare di nuovo il suo sostegno alla private bank torinese per tentare di rilanciarla, come gia’ fatto nel recente passato. Non si possono pero’ escluse altre opzioni straordinarie. 
Un quadro piu’ chiaro quindi lo si dovrebbe avere dopo la pausa estiva, con Bankitalia che monitora la situazione. Si ricorda che nei mesi scorsi e’ stato nominato come nuovo Ad Claudio Moro. 

SARAS

La societa’ ha comunicato i dati settimanali sul margine di raffinazione medio dell’ area Mediterranea (EMC Benchmark). Il margine di raffinazione medio al 2 agosto 2019 si e’ attestato a 3,8 dollari/barile, in linea alla settimana precedente. 
Il mese di luglio mostra dunque un margine medio di 3,5 dollari/barile, superiore rispetto agli 0,8 dollari del mese di giugno e agli 0,2 dollari del secondo trimestre dell’ anno. 
Ricordiamo che il margine Saras e’ sempre stato superiore a quello di riferimento EMC Benchmark. In particolare, nel secondo trimestre 2019 il margine di raffinazione del gruppo italiano si e’ attestato a 3,3 dollari, mentre per l’ intero esercizio il gruppo punta a conseguire un premio al di sopra del margine EMC Benchmark pari a circa 2,4-2,8 dollari/barile.

PININFARINA

Ha chiuso il primo semestre con una perdita di 2,6 milioni di euro (da un utile di 3,8 milioni) e un valore della produzione in calo dell’8,9%. Prevede per il 2019 un calo del valore della produzione di circa il 10% e un risultato operativo negativo ma conferma la riduzione del debito lordo. 

TREVI

Trevi ha sottoscritto accordi vincolanti per la cessione della propria divisione Oil & Gas al gruppo indiano MEIL. 
Inoltre, la societa’ ha sottoscritto anche gli accordi definitivi con le banche finanziatrici, FSII e Polaris Capital Management per l’ attuazione della manovra di rafforzamento patrimoniale e di ristrutturazione dell’ indebitamento. 
Nel dettaglio, i contratti sottoscritti per la dismissione dell’ Oil & Gas prevedono un enterprise value su base debt free di 140 milioni, soggetto a eventuali aggiustamenti, e si collocano nell’ambito della piu’ ampia manovra di ristrutturazione del debito. 
L’ esecuzione del deal risulta subordinato al verificarsi di alcune condizioni sospensive, tra cui il perfezionamento da parte dei venditori di determinate operazioni infragruppo nonche’ l’ omologa dell’ accordo di ristrutturazione dei debiti del gruppo Trevi stesso. 
Per quanto riguarda quest’ultimo, i contratti sottoscritti sono di triplice natura. 
Nello specifico, le banche finanziatrici si sono impegnate a sottoscrivere azioni ordinarie della societa’ nell’ ambito dell’ aumento di capitale tramite compensazione dei 
crediti per un massimo di 284,1 milioni, secondo un rapporto di conversione di 4,5 a 1. 
FSII e Polaris sottoscriveranno invece 77,5 milioni dei 130 milioni complessivi di aumento di capitale in opzione deliberati dal Cda di Trevi lo scorso 17 luglio. Tale accordo stabilisce altresi’ impegni di lock-up in relazione alle azioni sottoscritte della durata di 12 mesi, nonche’ alcune previsioni parasociali funzionali alla realizzazione della manovra. 
Infine, il gruppo Trevi beneficera’ di nuova finanza per un importo massimo di 41 milioni, 12 dei quali gia’ a disposizione prima dell’ omologa dell’ accordo di ristrutturazione, grazie alla concessione da parte di alcune banche finanziatrici di una nuova linea di credito.


APPUNTAMENTI
ITALIA
Borsa, mercato After Hours chiuso.

FTSE MIB
Cda 1° semestre: Banco BPM, UniCredit (comunicato il 7/8).

Conference call 1° semestre: Banco BPM (18,30).

ALTRE QUOTATE
Cda 1° semestre: Credito Valtellinese, Enav.

DATI MACROECONOMICI
GERMANIA
Ordini industria giugno (8,00) – attesa 0,5% m/m.

USA
Scorte settimanali prodotti petroliferi API.

ASTE DI TITOLI DI STATO
ITALIA
Tesoro, annuncio quantitativi Bot a 12 mesi, scadenza 14/8/2020 (366 gg), in asta il 9 agosto.

EUROPA
Belgio, Tesoro offre titoli di Stato a breve termine.

USA
Washington, Tesoro offre 38 miliardi di dollari titoli di Stato a 3 anni, scadenza 15/8/2022.

BANCHE CENTRALI
EUROPA
Zona euro, Bce pubblica anticipazioni bollettino economico (10,00).

USA
Washington, intervento presidente Fed St. Louis Bullard (19,05).

Filadelfia, intervento presidente Fed Filadelfia Harker (16,05).
FED – Sale la pressione sulla banca centrale perché allenti ulteriormente la politica monetaria, dopo che gli Usa hanno detto che la Cina manipola lo yuan, sceso i minimi da oltre un decennio

BANCA DESIO

Banco Desio e un altro operatore, il cui nome non e’ stato fatto, hanno ceduto Npl per un valore lordo di 180 milioni. 
Lo si apprende da fonti di stampa, le quali specificano che circa un terzo del totale e’ stato venduta da Banco Desio. 
I crediti, tutti unsecured e riguardanti oltre 32.000 posizioni, sono stati acquistati pro-soluto dalla societa’-veicolo Pos, che ha emesso a sua volta titoli garantiti dai suddetti crediti. Queste ultime sono state comprate da investitori istituzionali e in parte da Phinance Partners (che ha operato anche come arranger e advisor), secondo la stampa.


Comments are closed.