Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

RUMORS DEL 13 SETTEMBRE

RUMORS DEL 13 SETTEMBRE

TELECOM

Secondo il Corriere della Sera, Cassa depositi e prestiti potrebbe comprare Sparkle, controllata di Telecom Italia , a 850 – 900 milioni di euro (che corrisponde a 7,5 volte l’Ebitda atteso per il 2018). Tuttavia, nell’articolo sono citate anche fonti che smentiscono la possibilità dell’affare.
*Ieri il ministero dello Sviluppo Economico ha reso note le offerte iniziali per l’asta delle frequenze della telefonia 5G. TIM ha presentato offerte, pari a 951 milioni di euro, per tutte le frequenze del bando.

UNICREDIT

La fusione tra Unicredit e Société Générale è un’ipotesi concreta, ma solo un’ipotesi. Se non si dovesse concretizzare, sarebbero comunque pronte varie alternative per l’istituto di Piazza Gae Aulenti. Tra i possibili “piani B”, un’unione con la spagnola Bbva o l’olandese Abn Amro. Il tutto poi è subordinato all’incertezza che pesa sul rating italiano, che potrebbe ritardare i negoziati. Una fusione tra Unicredit e SocGen implicherebbe l’uso di capitali fino a 7 miliardi di euro.

PRODUZIONE INDUSTRIALE

“Brusca discesa” a luglio 2018 per la produzione industriale. L’Istat registra un calo dell’1,8% rispetto a giugno e una flessione dell’1,3% anche rispetto a luglio 2017 (nei dati corretti per effetti di calendario). Si tratta della prima contrazione tendenziale a partire da giugno 2016, due anni fa, e del risultato peggiore da oltre tre anni, a partire da gennaio 2015 (-1,8%). I dati grezzi segnano invece +1,8%.

FCA

-Quella di ieri e’ stata una giornata giocata su tre fronti per Fca. Nel corso di una visita istituzionale a Roma il presidente John Elkann ha infatti presentato il nuovo ceo Mike Manley ai massimi rappresentanti dello Stato italiano: dopo la visita al Qurinale al presidente della Repubblica Sergio Mattarella, il top management del Lingotto e’ stato infatti ricevuto a Palazzo Chigi dal presidente del consiglio Giuseppe Conte e dal vice premier e ministro dello Sviluppo economico Luigi Di Maio oltre che da Giancarlo Giorgetti, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei ministri. Una visita di protocollo, hanno spiegato dalla casa automobilistica italo-torinese, in cui piu’ volte, scrive MF, e’ stato ricordato anche l’ex ceo Sergio Marchionne, scomparso il 25 luglio a Zurigo (Svizzera). Mentre a Roma andava in onda la partita politica, in borsa a Milano il titolo del Lingotto ha vissuto una giornata particolarmente brillante mettendo a segno un rialzo del 4,4% a 15,1 euro. A spingere le quotazioni del titolo della casa automobilistica sono stati in particolare un report di Exane Bnp Paribas che ha migliorato il giudizio da neutral a outperform con prezzo obiettivo a 15,5 euro e le indiscrezioni sulla partita Magneti Marelli nella quale Fca e il fondo Kkr stanno negoziando da settimane (anche il fondo Apollo sarebbe stato interessato all’operazione che pero’ sembra ormai indirizzata verso Kkr).

ASTALDI

Oggi  la società incontrerà i maggiori creditori bancari (Intesa Sanpaolo, Unicredit, Banco BPM , BNP Paribas  per valutare una soluzione alternativa al piano previsto dalla società che, ricordiamo, prevede un aumento di capitale da 300 milioni di euro soggetto alla vendita della concessione relativa al Ponte sul Bosforo.
E’ quanto riporta oggi il Sole24Ore.Una delle opzioni sarebbe la ristrutturazione del debito secondo l’art.182-bis (la cui applicazione richiede il gradimento di almeno il 60% dei creditori), o il ricorso all’art.67 della legge fallimentare.
Infine, il giornale non esclude che China Merchant Bank, da cui è attesa un’offerta vincolante per l’asset turco, possa concedere le risorse di cui Astaldi ha bisogno fino alla conclusione della trattativa sulla vendita della concessione.

FERRARI

Ferrari  ha comunicato di aver raggiunto con l’Agenzia delle Entrate un accordo per accedere al regime di tassazione agevolata previsto dal “Patent box” per un ammontare pari a 139 milioni di euro nel periodo 2015/16/17, superiore alla nostra stima di 86 milioni di euro. Il beneficio verrà registrato nel terzo trimestre di quest’anno.
Il valore del contributo nel 2018 deve essere ancora stabilito, cosi come quello relativo al 2019, ultimo anno al momento in cui sarà possibile dedurre dal reddito imponibile il valore del Patent box.

ATLANTIA

Secondo vari quotidiani, venerdì il governo emetterà un decreto sulla ricostruzione del ponte di Genova. Il provvedimento tenterà di estromettere Autostrade per l’Italia dai lavori, affidando tutti i compiti ad un commissario straordinario e ad aziende pubbliche (anche se la Lega punterebbe ancora ad un accordo consensuale con l’attuale concessionario).
Sembrerebbe accantonato – almeno per il momento – il progetto di revoca della concessione per mezzo di un decreto, il governo sembrerebbe orientato a seguire la procedura ordinaria, con un atto di natura amministrativa.

– Atlantia è aperta al contributo di Fincantieri  per la ricostruzione del ponte Morandi a Genova, crollato un mese fa provocando 43 morti, e non ritiene possano emergere problemi nell’acquisizione di Abertis, un’operazione “sostanzialmente conclusa”<BR> E’ quanto spiegato, in un’intervista al Messaggero, dal
presidente Fabio Cerchiai “Siamo aperti ad ogni contributo che possa aiutare a
ricostruire il ponte prima e meglio. Fincantieri è benvenuta”, ha detto Cerchiai<BR> Cerchiai ha anche ricordato che secondo la convenzione la
controllata Aspi ha l’obbligo e il diritto di provvedere nel minor tempo possibile alla ricostruzione del ponte e che il minstero dei Trasporti ha l’obbligo di documentare le eventuali violazioni del concessionario, “cosa che finora non ha fatto E ha aggiunto che se il governo non rispetterà quanto
previsto dalla convenzione, la società dovrà tutelarsi Al giornalista che gli chiedeva se ci fosse qualcheproblema
per l’acquisizione di Abertis, Cerchiai ha risposto: “nessuno, l’operazione è sostanzialmente conclusa. Ora deve solo essere sviluppata” Infine Cerchiai ha espresso stima per l’AD Giovanni
Castellucci, spiegando he è “una vera risorsa anche per l’impegnativo futuro di crescita che attende Atlantia”

ENEL

Enel ha collocato un bond senior non garantito (unsecured)
da 4 miliardi di dollari in tre tranche, con scadenza a 5, 7 e 10 anni. Gli ordini complessivi sono arrivati a 11 miliardi di dollari circa.La tranche quinquennale da 1,25 miliardi di dollari, con scadenza a settembre 2023, ha un rendimento del 4,267%. Quella a 7 anni, pari a 1,25 miliardi, del 4,625%, mentre quella decennale, pari a 1,5 miliardi, del 4,974%.

DIGITAL BROS

Digital Bros , gruppo italiano attivo nel settore dei videogiochi, potrebbe mettersi in luce a Piazza Affari.
505 Games, controllata del gruppo, ha lanciato “Assetto Corsa Competizione”, il nuovo gioco ufficiale del campionato automobilistico Blancpain GT Series. Il prodotto, sviluppato da KUNOS (realtà specializzata nelle simulazioni di guida), è disponibile sulla piattaforma Steam in modalità “accesso anticipato”. Il prezzo di lancio è 24,99 euro.Ogni mese verranno pubblicati aggiornamenti con nuove auto e circuiti, fino a coprire il 60% della versione finale che arriverà entro marzo 2019.
Assetto Corsa Competizione sfrutta la tecnologia Unreal Engine 4, che consente grafica e condizioni meteo fotorealistiche.
Il gioco sarà presente al Nürburgring il 14-15 settembre, in occasione della tappa tedesca della Blancpain GT Series e del “Sim Racing Expo 2018”, il più noto evento dedicato alle simulazioni di guida a livello

Comments are closed.