Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

RUMORS DEL 14 SETTEMBRE

RUMORS DEL 14 SETTEMBRE

CREVAL

Secondo Il Sole24Ore, la famiglia Dumont, che controlla il 6% di Creval, avrebbe candidato alla presidenza del consiglio di amministrazione Luigi Lovaglio, ex amministratore delegato di Pekao.
Assogestioni e il Cda corrente dovrebbero presentare altre liste, mentre Credit Agricole si è detto non interessato alla governance della banca.

TELECOM

Conclusa la prima parte dell’asta per le frequenze 5G messe in gara dal Mise, TIM si aggiudica con un investimento di 680.200.000 euro (importo in linea con la base d’asta fissata a 676.472.792 euro) due dei quattro lotti da 5+5 MHz ciascuno sulla banda 700 MHz (10 MHz in upload e 10 MHz in download), disponibili a partire dal 2022 e validi fino al 2037.
Il lotto acquisito rappresenta il massimo aggiudicabile per TIM in base all’attuale normativa Antitrust.
Con questo importante risultato TIM amplia la propria disponibilità di frequenze prioritarie per i servizi 5G; il nuovo spettro si aggiunge, infatti, ai 20 + 20 MHz che TIM ha nelle bande a bassa frequenza 800 MHz e 900 MHz, che già garantiscono la fornitura di servizi UBB per una copertura della popolazione di oltre il 98%.
Il 5G sarà una tecnologia fondamentale per una serie di servizi che cambieranno drasticamente il modo in cui viviamo e facciamo business, proiettando il nostro Paese in una realtà sempre più connessa e smart, favorendo lo sviluppo dell’Industria 4.0, Internet of Things, e Smart Cities. La disponibilità nel 2022 delle frequenze a 700 MHz sarà determinante, in quanto allora l’ecosistema 5G sarà diffuso e connetterà miliardi di oggetti “intelligenti” – automobili, i mezzi di trasporto pubblico, i contatori domestici, gli elementi di controllo delle reti idriche e del gas, i sensori per il controllo dei cassonetti, dei lampioni della luce, degli edifici e di tutte le evoluzioni legate alle smart cities. Tali frequenze potranno inoltre garantire anche nelle condizioni più sfidanti la crescita del traffico da servizi video, quali la realtà virtuale e aumentata, i servizi di videosorveglianza e di telemedicina. Decine di miliardi di device e sensori con connessione mobile genereranno un numero sempre crescente di dati, accompagnando l’evoluzione della società digitale dei prossimi 20 anni ed oltre.
Le nuove frequenze a 700 MHz permetteranno a TIM di raggiungere tutto il territorio italiano, portando i servizi UBB sia nelle aree rurali e in digital divide, sia nelle aree indoor molto sfidanti per la copertura mobile, come ad esempio i palazzi nei centri storici delle città, ottimizzando gli investimenti sulla rete.

DRAGHI STRIGLIA ITALIA
Sonora strigliata del numero uno della Bce, Mario Draghi, nel corso della consueta conferenza stampa, rivolta agli esponenti del governo italiano che in più occasioni si sono spesi per scatenare la speculazione su Spread e Btp. Draghi, ovviamente non ha fatto nomi, ma sarebbe facile svelare il mistero.”Negli ultimi mesi le parole sono cambiate molte volte e quello che ora aspettiamo sono i fatti, principalmente la legge di bilancio e la successiva discussione parlamentare” ha detto il presidente della Bce. “Purtroppo – ha aggiunto – abbiamo visto che le parole hanno fatto alcuni danni, i tassi sono saliti, per le famiglie e le imprese” anche se “tutto ciò non ha contagiato granchè altri paesi dell’Eurozona, rimane un episodio principalmente italiano”. Di seguito i punti essenziali emersi nel corso dell’attesa conferenza stampa iniziata alle 14:30, dopo la conferma degli attuali livelli dei tassi di interesse.La BCE ha aggiornato le stime fino al 2020, rivedendo al ribasso quelle per il 2018 ed il 2019. Confermato che da ottobre a dicembre verrà ridotto il QE da 30 a 15 miliardi di euro mensili I tassi rimarranno fermi almeno fino all’estate del 2019.Non è stata discussa la politica di reinvestimento, né la cosiddetta “operation twist”, ossia l’acquisto di titoli a lungo termine mediante i proventi dei titoli in scadenza.Sul tema Italia, Draghi ha ribadito che la BCE si fida dell’impegno a rispettare le regole di bilancio da parte del premier e del ministro dell’economia italiano (Conte – Tria).
CONSOB
Il presidente della Consob, Mario Nava si e’ dimesso e i 5 Stelle esultano, parlando di “un atto dovuto, conseguente al contributo informativo e alla pressione che, senza mai fermarci, abbiamo realizzato in questi mesi”. Mentre il diretto interessato, nella sua lettera di dimissioni “irrevocabili”, respinge per l’ennesima volta le accuse dei pentastellati, ricordando che “la questione legale della mia posizione amministrativa e’ stata decisa e validata da ben quattro istituzioni, Commissione europea, Presidenza del Consiglio, Presidenza della Repubblica e Corte dei Conti, e non necessita miei commenti ulteriori. La questione e’ quindi solo politica”. La richiesta di dimissioni per “sensibilita’ istituzionale” da parte dei “quattro capigruppo di Camera e Senato dei due partiti di maggioranza, scrive MF, sono un segnale chiaro e inequivocabile di totale non gradimento politico. Il non gradimento politico limita l’azione della Consob in quanto la isola e non permette il raggiungimento degli obiettivi sopra ricordati” e “la Consob e’ indipendente, ma non puo’ essere isolata. Consob deve poter lavorare non solo con le altre autorita’ indipendenti, ma anche con le istituzioni politiche”. L’attacco dei 5 Stelle a Nava e’ partito fin dalla sua nomina da parte del governo Gentiloni e poi si e’ fatto piu’ intenso dopo l’interrogazione degli eurodeputati Marco Valli, Fabio Massimo Castaldo e Piernicola Pedicini, a cui ha risposto il commissario europeo Gunter Oettinger, spiegando che, tenuto conto “dell’importanza di potenziare la collaborazione tra la Commissione e gli Stati membri e di rafforzare lo scambio delle migliori pratiche, la Commissione ha deciso di comandare il funzionario in questione presso la Consob nell’interesse del servizio”. Tanto e’ bastato ai 5 Stelle per dire che Nava non poteva assolvere i suoi compiti con serenita’ perche’ vincolato a fare gli interessi della Commissione, glissando, quindi, su un’altra considerazione fatta da Oettinger, ossia che la Commissione si era accertata presso le autorita’ italiane che il distacco “non avrebbe inciso sulla sua indipendenza in veste di presidente della Consob e che si sarebbe mantenuta la conformita’ al requisito secondo cui il presidente esercita il suo mandato in regime di esclusivita’ e a tempo pieno”. Da quel momento e’ iniziato il pressing continuo per chiedere la testa di Nava, a cui alla fine si e’ aggiunta anche la Lega, arrivando due giorni fa alla nota ufficiale dei capigruppo alla Camera e al Senato del M5S, Francesco D’Uva e Stefano Patuanelli, e della Lega, Riccardo Molinari e Massimiliano Romeo, che secondo Nava lo ha convinto a lasciare la Consob.

STM

Ieri sera Apple ha presentato i nuovi iPhone e un nuovo Apple Watch.I nuovi iPhone denominati XS, XS Max e XR rispecchiano il design dell’iPhone X e rispetto all’edizione precedente l’unica novità riguarda la dimensione dello schermo e la velocità migliorata del processore.Le caratteristiche tecniche dei 3 nuovi modelli sono in linea con quanto ci si attendeva, eccetto per l’introduzione della eSIM sui modelli XS e XS Max per i mercati diversi dalla Cina. I prezzi di lancio sono rispettivamente 999, 1099 e 749 dollari rispettivamente.

MEDIASET

Ieri, a margine della presentazione del nuovo palinsesto di Rete4, l’amministratore delegato di Mediaset, Pier Silvio Berlusconi, ha ribadito che il gruppo è al lavoro su un progetto di integrazione a livello europeo, senza aggiungere ulteriori dettagli. Berlusconi ha anche dichiarato che il gruppo probabilmente eserciterà l’opzione di vendita a Sky della piattaforma Premium: la finestra di esercizio è tra novembre e dicembre, l’operazione è soggetta all’approvazione dell’Agcom.Secondo quanto scrive La Repubblica, in caso di esercizio della opzione di vendita, Mediaset incasserebbe 4,2 milioni di euro e sposterebbe in Sky 130 dipendenti. Al contempo, i canali generalisti di Mediaset tornerebbero visibili sulla piattaforma satellitare di Sky (a 3 anni dalla decisione di oscurarli), in cambio di commissioni per il momento non quantificate: (Berlusconi indica che si tratta di importi limitati).

ATLANTIA

E’ all’esame del Consiglio dei ministri di oggi, il decreto ad hoc per la ricostruzione del ponte di Genova. Il provvedimento dovrebbe prevedere la nomina di un commissario straordinario con poteri speciali su tutte le fasi della ricostruzione. Previsti sgravi fiscali a sostegno delle imprese, al trasporto pubblico locale e al porto di Genova. Il Ministro delle infrastrutture, Danilo Toninelli, insiste sul fatto che ‘Autostrade dovrà pagare la ricostruzione del ponte, ma i lavori saranno svolti da una società pubblica, con la presenza di Fincantieri  e probabilmente anche di Italferr, società di Ferrovie dello Stato’.

In vista anche una nuova agenzia per la sicurezza ferroviaria, stradale e autostradale.

PRYSMIAN

Prysmian  ha comunicato che la messa in servizio e collaudo del cavo del progetto Western-Link (elettrodotto che collega la Scozia al Galles )è stata interrotta a causa di un problema riguardante la sezione terrestre. Le cause non sono ancora state identificate.

SAIPEM

Saipem ha informato questa mattina che il Chief Financial and Strategy Officer, Giulio Bozzini, ha deciso di lasciare la società per intraprendere una nuova esperienza professionale.

ASTALDI

Secondo Il Messaggero, l’incontro previsto tra oggi e domani, tra Astaldi  e le banche, non sarebbe ancora stato convocato. China Merchant Bank, nonostante abbia ribadito l’interesse per il ponte sul Bosforo, sembra non essere in grado di formulare un’offerta vincolante.Dato il dilatarsi dei tempi, le banche creditrici, tra le quali Unicredit per 386 milioni, ed Intesa per 339 milioni, avrebbero suggerito di blindare il piano appellandosi all’art.67 della legge fallimentare o in alternativa all’art.182 bis, e sarebbero pronte ad avviare quindi azioni esecutive.

CELLULARLINE

Cellularline gruppo di riferimento a livello europeo nel mercato degli accessori per smartphone e tablet, potrebbe muoversi in Borsa.
Durante l’Ifa di Berlino, uno dei più importanti eventi dedicati all’elettronica di consumo, la società ha presentato un nuovo progetto, che le consentirà di accrescere la presenza nel mondo retail e incrementare il fatturato.
Si tratta di “Glass & Go”, un supporto evoluto che sarà utilizzato dal personale di vendita per applicare i vetri sui display dello smartphone. Tale sistema garantisce la perfetta centratura sul cellulare, in particolare su quelli a schermo curvo o radiale.
Glass & Go permette l’applicazione professionale dei vetri protettivi Cellularline tramite una macchina che facilita e riduce i tempi dell’operazione.
La distribuzione del servizio è già in corso presso oltre 1000 punti vendita ubicati in tutta Europa.

Comments are closed.