Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

Rumors e News del 16 Giugno

CONTE SU ITALIA conte

L’Italia al momento non ha bisogno di ricorrere al Mes, ha detto il premier Giuseppe Conte. Secondo il Sole 24 Ore, Conte valuta di spostare la scelta a settembre — dopo le elezioni regionali — per contenere gli effetti sul governo delle tensioni all’interno del M5s, che secondo i giornali sul Mes rischierebbe la scissione.Il Cdm ieri sera ha approvato un decreto per rendere disponibili senza dover aspettare settembre le residue quattro settimane di cig, già finanziate, alle aziende che hanno consumato le prime 14.Il Sole 24 Ore parla di altri 50 miliardi di deficit entro il 2021.
Proseguono gi Stati generali a Vila Pamphili. Confindustria si dice prona a presentare il suo piano per il rilancio.

APPUNTAMENTI MACRO

Ore 08:00 Germania: Inflazione, maggio finale;
Ore 08:00 UK: Tasso disoccupazione ILO, aprile;
Ore 11:00 Eurozona: ZEW, giugno;
Ore 14:30 USA: Vendite al dettaglio, maggio;
Ore 15:15 USA: Produzione industriale, maggio.

ENEL

Il fondo infrastrutturale australiano Macquarie ha presentato a Enel  un’offerta per il suo 50% in Open Fiber.Lo scrive Repubblica citando “ricostruzioni attendibili” e aggiungendo che Enel ha opposto all’indiscrezione un no comment.
Il quotidiano afferma di non conoscere l’entità dell’offerta del fondo australiano ma aggiunge che “sarebbe tale che difficilmente l’AD di Enel Francesco Starace potrà non sottoporla al vaglio del suo consiglio di amministrazione”.Il capitale di Open Fiber è detenuto al 50% da Enel e da Cdp Equity.

BORSA USA

Wall Street mette a segno un poderoso rimbalzo dopo una partenza decisamente negativa. Gli indici chiudono con guadagni anche oltre il punto percentuale dopo un’apertura in discesa di oltre due.
Il bilancio della seduta registra un guadagno per il Dow Jones dello 0,6%, dello S&P 500 dello 0,8%. Piu’ corposo il rimbalzo del Russell 2000 (+1,8%), mentre il VIX cede quasi cinque punti percentuali a quota 34,4 punti.

La performance dei listini e’ stata agevolata dalle dichiarazioni della Fed che ha comunicato che acquistera’ corporate bond, dal piano di infrastrutture da qualche trilione di dollari che Trump vuole lanciare ed infine dalla disponibilita’ di Washington che le aziende americane collaborino con la societa’ di telefonia cinese Huawei nello sviluppo del network 5G.
Tutti questi eventi hanno bilanciato e compensato la notizia negativa che aleggiava in apertura sul rischio di una seconda ondata del virus nel Paese.
Tutti gli undici comparti dello S&P500 hanno aperto in rosso, ma chiuso in verde con i finanziari (+1,4%) ed i consumi durevoli (+1,1%) in particolare evidenza.

DATI USA – Una serie di dati fornirà il polso dell’economia americana, mentre cresce la paura per l’aumento di contagi e ospedalizzazioni in diverse zone del Paese. Tra i numeri in arrivo, oltre alle vendite al dettaglio di maggio attese in ripresa a +8% su mese dopo il crollo di oltre il 16% ad aprile, focus su produzione industriale, produzione manifatturiera e capacità di utilizzo degli impianti nel mese di maggio, con il consensus Reuters per una ripresa. Ieri il presidente di Fed Dallas, Robert Kaplan, ha detto che il rimbalzo dell’economia Usa inizierà nel secondo semestre, dopo una contrazione “significativa, storica” nel periodo aprile-giugno.

TREVI FINANZIARIA INDUSTRIALE

 – A seguito dell’aumento di capitale sono divenute azioniste le seguenti banche creditrici: Intesa Sanpaolo  (6,9%), Banco BPM  (4,6%), Monte dei Paschi  (3,6%) e UniCredit ( (4,3%), emerge dalle partecipazioni Consob. Cdp detiene il 32,7% (da 16,9%) tramite Sace e Fsi Investimenti, mentre Polaris Capital Management e’ passato a 25,7% da 10,0%.

BANCHE CENTRALI

Ieri nel tardo pomeriggio, ai primi segnali di perdita di spinta del rally innescatosi a metà marzo, la banca centrale degli Stati Uniti  è entrata in azione, con l’annuncio di acquisti di prestiti emessi dalle aziende. La mossa che in molti si aspettavano la scorsa settimana, al termine della riunione di giugno, è arrivata con uno comunicato nel quale si precisa che le risorse saranno fornite da una linea di credito fin qui pochissimo utilizzata, quella per gli ETF: da marzo ne sono stati acquistati solo 5,5 miliardi, rispetto ad una potenza di fuoco da 250 miliardi di dollari.
Per portare avanti l’operazione, è stato messo a punto internamente un indice, nel quale entrano i bond con le giuste caratteristiche, ma quali siano parametri della scelta non si sa, può essere che siano rivelati più avanti. Qualcosa sull’argomento potrebbe dire oggi il governatore Jerome Powell nella sua audizione al Congresso.  Insieme all’estensione del QE ai bond aziendali, la Fed ha anche lanciato ufficialmente il suo inedito programma di finanziamento diretto alle piccole e medie aziende: queste ultime sono stati invitate a prendere soldi a prestito immediatamente. La Fed di Boston, la branca che si occuperà del progetto di sostegno, ha detto che inizierà “subito” a rilevare il credito commerciale.

Poche ore dopo, un’altra banca centrale si incarica di alimentare ulteriormente il rally delle Borse. La Banca del Giappone ha avvertito poco fa di essere pronta a potenziare ed estendere i suoi piani di sostegno, in caso di bisogno, “non ci saranno esitazioni” ad intervenire. A tal proposito, la dotazione d’emergenza da mettere in campo è stata ampliata a 110.000 miliardi di yen (1000 miliardi di dollari), dai precedenti 75.000 miliardi di yen.

In aggiunta, ci sono le indiscrezioni di stanotte di Bloomberg di stanotte sul piano di investimenti in opere infrastrutturali da quasi 1.000 miliardi di dollari che starebbe per vedere la luce negli Stati Uniti: una versione preliminare potrebbe essere messa in circolazione a giorni. Il piano dovrebbe garantire le risorse per rinnovare ponti, strade e ferrovie, ma ci dovrebbe essere spazio anche per la telefonia 5G e per la banda ultra larga.

NEXI /INTESA

-Ci sono stati audizioni e incontri, ma alla fine, secondo quanto risulta a MF-Milano Finanza, l”Antitrust Ue sarebbe pronto a dare il via libera all”operazione tra Nexi e Intesa Acquiring. Il deal dovrebbe portare al trasferimento a una controllata Nexi di un miliardo di euro per attivita” di acquiring (i contratti tra titolari di Pos e Banca) che coinvolgono attualmente oltre 380 mila punti vendita, con Intesa Sanpaolo che manterra” la forza-vendita dedicata all”acquisizione di nuovi clienti. L”operazione prevede poi l”acquisto da parte di Intesa Sanpaolo di azioni Nexi pari al 9,9%. A fine maggio la Commissione Europea aveva annunciato di aver ricevuto notifica di un progetto di concentrazione relativo al passaggio a Nexi delle attivita” della banca. La concentrazione si sarebbe verificata mediante l”acquisto di quote-azioni. L”esecutivo Ue aveva spiegato che, “a seguito di un esame preliminare l”operazione notificata puo” rientrare nell”ambito di applicazione del regolamento sulle concentrazioni. Tuttavia si riserva la decisione definitiva al riguardo”. La Commissione Europea aveva quindi invitato i terzi interessati a inviare entro dieci giorni, con termine quindi fissato la scorsa settimana, le eventuali osservazioni.

BCE
Sul fronte Bce, evento clou della settimana la nuova operazione del programma Tltro III a condizioni ancora più favorevoli che in passato. Gli istituti di credito della zona euro devono presentare le proprie richieste entro domani e i risultati del finanziamento verranno resi noti giovedì, con regolamento il 24 giugno. La settimana scorsa Isabel Schnabel, consigliere esecutivo, prevedeva un’adesione nell’ordine di grandezza di 1.400 miliardi di euro. Il mercato si concentra soprattutto sulle richieste di fondi al netto dei circa 760 miliardi delle operazioni in scadenza — le Ltro “ponte” (390 miliardi) e la prima tranche del Tltro II (160 miliardi) — oltre che dei rimborsi anticipati del Tltro II (214 miliardi).Leggero calo degli acquisti di titoli da parte della Bce la settimana scorsa, a 36,1 miliardi da 38,9 della precedente.
Da un documento dell’Eurotower emerge intanto che la fiducia del pubblico nella Bce è calata nell’ultimo decennio più che nei confronti di altre istituzioni.

TELECOM ITALIA

Norges Bank detiene l’1,05% in diretta proprietà, segnala Consob.

BORSE ASIA

Le Borse dell’Asia salgono, nella scia dei future di Wall Street, per effetto del nuovo aiuto della Federal Reserve.
Il Nikkei di Tokyo guadagna il 4,95%, l’Hang Seng di Hong Kong il 3%, il Kospi di Seul il 4%, l’S&P ASX di Sidney il 4%. Meno brillanti, ma in rialzo, le piazze azionarie della Cina 1,5%.
Il future dell’indice S&P500 di Wall Street è in rialzo dell’1,5%, all’indomani di una seduta tutta in risalita.

UBI 

Norges Bank ha limato la quota a 0,78% da 1,01%.

EXOR

Giano Holding, veicolo interamente posseduto da Exor, nell’ambito dell’ offerta pubblica di acquisto obbligatoria totalitaria promossa sulle azioni ordinarie di Gedi, ha acquistato sul mercato 5.949.053 azioni ordinarie della stessa Gedi, al prezzo di 0,46 euro per azione.
L’operazione, secondo quanto si apprende da una nota, e’ stata effettuata ieri 15 giugno.
Sempre nell’ambito dell’Opa, iniziata lo scorso 3 giugno, sono state apportate in adesione il il 19,103% delle azioni oggetto dell’offerta (38.159.769 titoli, 528.944 ieri 15 giugno).

GENERALI

-L”idea e” farsi trovare preparati rispetto a una crisi epocale come si e” rivelato il Covid-19. Per questo le compagnie di assicurazione europee sono pronte a farsi promotrici di un fondo anti-pandemia per le emergenze, partecipato anche dall”Unione Europea e dai singoli Stati membri. In pratica, un nuovo Recovery Fund (potenziato dalle assicurazioni) di cui si conoscerebbero gia” a priori regole e struttura. Il progetto e” stato presentato ieri (tramite audioconferenza) dal group ceo delle Generali Philippe Donnet al vicepresidente della Commissione Europea Valdis Dombrovskis e ne e” emersa una forte identita” di vedute. Le compagnie dell”Unione, non solo il gruppo italiano ma anche gli altri big europei come per esempio la tedesca Allianz o francese Axa, sono quindi pronte ad agire in prima linea contro il Covid-19 e nuove crisi, con Generali capofila. La compagnia triestina, tramite il general manager Frederic de Courtois, e” del resto alla testa del gruppo di lavoro sulla pandemia di Insurance Europe, l”associazione che raccoglie gli assicuratori europei. Il progetto non e” quindi targato solo Generali ma avrebbe gia” il consenso delle altre compagnie europee pronte a dare il loro contributo e in ballo ci sono cifre decisamente rilevanti: gli assicuratori dell”Ue hanno asset per 11 trilioni di euro, di cui oltre 630 miliardi gestiti solamente da Generali, e il comparto puo” dare un sostegno fondamentale grazie alle competenze nella gestione dei rischi ma anche alla capacita” “di trasferire i fondi a individui e imprese colpiti dalla crisi e di favorire i flussi di capitale verso investimenti e pratiche creditizie”, ha sottolineato ieri Donnet, facendo presente che il Recovery Fund rappresenta un forte segnale politico di volonta” dell”Unione Europea di sostenere i propri cittadini in tempi di crisi.

ACOTEL GROUP  Banca Profilo  e BPER Banca 

 agiranno congiuntamente da sponsor nell’operazione di reverse merger a seguito di conferimento del ramo di azienda di Techn Rain.

ELES

L’ assemblea di ELES ha approvato il bilancio di esercizio al 31 dicembre 2019, deliberando di destinare l’ utile di 598.536 euro per 29.927 euro a riserva legale, per 13.485 a riserva utili su cambi non realizzati e per 555.124 euro a riserva straordinaria.
Inoltre, gli Azionisti hanno preso atto del bilancio consolidato al 31 dicembre 2019.
Infine, l’ Assemblea ha deliberato di integrare il Collegio Sindacale nominando quale Sindaco Effettivo il Giulio Saporito e quale Sindaco Supplente Nicola Tufo. Entrambi non risultano detenere azioni della Societa’.

BANCHE

Per valutare l”adeguatezza delle rettifiche sul credito delle banche europee la Vigilanza utilizzera” le proiezioni Bce di giugno come riferimento “per individuare i valori fuori linea significativi” e “per sottoporre a ulteriore analisi critica le decisioni di accantonamento non abbastanza prudenti”. Nello stesso tempo tuttavia Francoforte ricorda che “un livello eccessivamente elevato di accantonamenti potrebbe produrre inopportuni effetti prociclici limitando la capacita” delle banche di erogare credito”. quanto emerge in una lettera di Andrea Enria, presidente della Vigilanza Bce, in risposta a un”interrogazione di alcuni europarlamentari della Lega. Le indicazioni di Enria arrivano in vista dei conti del secondo trimestre, che risentiranno dell”impatto del Covid (si veda anche il numero settimanale di Milano Finanza in edicola). Il principio contabile Ifrs9 prevede che le banche considerino previsioni macroeconomiche per stimare gli accantonamenti a copertura delle perdite attese su crediti. Tuttavia, ha osservato Enria, “in periodi di elevata incertezza le stime prospettiche possono perdere di affidabilita””. Pertanto “i modelli delle banche per il rischio di credito atteso si basano maggiormente sul giudizio soggettivo. Esperti autorevoli hanno espresso timori che il livello degli accantonamenti possa iniziare a divergere ampiamente fra le banche e rendere difficile il raffronto”. quanto accaduto nel primo trimestre, quando il costo del rischio degli istituti Ue, ovvero il rapporto tra flusso di accantonamenti e prestiti totali, e” variato da 8 a 257 punti base, riflettendo previsioni di crescita tra +1% e -15%. Per migliorare la comparabilita” la Bce ha raccomandato le proprie stime economiche (grafico in pagina) come parametro per le banche. Cio” non vuol dire che la Bce abbia adottato un approccio rigido, che potrebbe penalizzare i prestiti a famiglie e imprese, andando contro l”allentamento delle regole da parte della Vigilanza.

CNHI INDUSTRIAL

 Fitch Ratings ha confermato il rating della controllata Cnh Industrial Capital migliorando l’outlook a ‘stabile’.
Shedir Pharma Group
annuncia la pubblicazione dello studio sperimentale eseguito sul Brevetto NAXX sull’importante rivista internazionale Natural Product Research.
Pubblicazione che rappresenta un prestigioso riconoscimento che rafforza il valore del suddetto brevetto, ma soprattutto ne evidenzia l’ efficacia ed il potenziale di applicazione.
Come indicato nella pubblicazione, il complesso molecolare NAXX possiede una robusta
azione batteriostatica nei confronti di alcuni ceppi patogeni tale da poter essere
considerato un nuovo adiuvante per la strategia antibiotica tenuto conto della sempre
maggiore sensibilita’ della comunita’ scientifica verso il tema della antibiotico-resistenza.
Shedirflu 600 Naxx prodotto commercializzato dalla Shedir Pharma che utilizza la
tecnologia NAXX, nel primo trimestre 2020, da dati di sell-out rilevati da IQVIA, ha
registrato vendite per circa 30 mila unita’ con una crescita a volumi del +111,4% rispetto
allo stesso periodo dell’ anno precedente.
KI GROUP 

La presidente Daniela Santanchè si è dimessa con efficacia immediata per impegni personali derivanti dagli incarichi attualmente ricoperti in altre società.

EUROTECH

Eurotech annuncia due cambiamenti nella struttura operativa della controllata americana Eurotech Inc.
Dustin G. Kramer lascera’ il suo ruolo di Chief Executive Officer di Eurotech Inc. il 19 giugno per seguire altre opportunita’ professionali. La leadership della controllata americana del Gruppo e’ assunta da Roberto Siagri in qualita’ di Executive Chairman, seguendo un modello di coordinamento diretto da parte della capogruppo.
Per rafforzare lo sviluppo del business nella regione nordamericana, John E. Walsh entra a far parte del team di Eurotech Inc. in Columbia (MD) a partire da oggi, assumendo la carica di Vice President of Sales.
Roberto Siagri ha commentato: ‘ Procediamo con l’ implementazione della nostra strategia, che mira ad abilitare e semplificare sia l’ IoT Industriale che l’ Intelligenza Artificiale all’ Edge. La trasformazione digitale delle imprese e dei modelli di business sara’ la migliore medicina per recuperare redditivita’ nello scenario post pandemico, e noi continuiamo a investire e ad adattare la nostra organizzazione per tradurre la nostra leadership tecnologica in successo commerciale’ .

CAMPARI 

Campari ha acquistato, dal 8 al 12 giugno 2020, 1.426.306 azioni proprie al prezzo medio di 7,3346 euro per azione per circa 10,5 milioni.
Le operazioni rientrano nell’ ambito dell’autorizzazione all’ acquisto di azioni proprie da destinare al servizio dei piani stock option, deliberata dall’assemblea degli azionisti dello scorso 27 marzo.

CIRCLE

Circle ha avviato un nuovo progetto per la digitalizzazione delle operazioni ferroviarie di Metrocargo Italia, operatore di trasporto intermodale che, dal 2013, fornisce l’unico servizio intermodale attivo tra Italia e Francia via Ventimiglia.  Milos MTO, la piattaforma informatica sviluppata da Circle, supporterà il personale operativo di Metrocargo nella gestione dei booking, nella pianificazione dei servizi di trasporto ferroviario e intermodale, nella produzione della documentazione e nelle altre attività amministrative.  Ma non è tutto. Metrocargo Italia fa parte di un network di società collegate. Tra queste FuoriMuro Servizi Portuali e Ferroviari, che dal 2010 svolge il servizio di manovra ferroviaria all’interno del Porto di Genova ed è impresa ferroviaria dal 2012. Per questo motivo, Circle lavorerà anche ad un successivo upgrade per rendere interoperabile Milos MTO con le piattaforme degli altri operatori con cui Metrocargo Italia collabora.

APPUNTAMENTI
ITALIA
GVS, termina IPO (iniziata l’11 giugno); salvo proroga o chiusura anticipata.

DATI MACROECONOMICI
ITALIA
Istat, povertà in Italia anno 2019 (10,00).

GERMANIA
Prezzi consumo finali maggio (8,00) – attesa indice nazionale -0,1% mese, 0,6% anno; armonizzato invariato su mese, 0,5% anno.

Prezzi ingrosso maggio (8,00).

Indice Zew giugno (11,00) – attesa 60,0.

GRAN BRETAGNA
Tasso disoccupazione aprile (8,00) – attesa 4,7%.

ZONA EURO
Costo lavoro trim1 (11,00).

USA
Vendite dettaglio maggio (14,30) – attesa 8,0% mese.

Produzione industriale e manifatturiera, percentuale utilizzo impianti maggio (15,15) – attesa 3% mese produzione industria, 3,9% manifattura, 66,9% utilizzo impianti.

Scorte industria aprile (16,00) – attesa -0,8% mese.

Scorte settimanali prodotti petroliferi Api (22,30).

ASTE TITOLI DI STATO
EUROPA
Spagna, Tesoro offre titoli Stato tre mesi 11/9/2020 e nove mesi 5/3/2021.

BANCHE CENTRALI
EUROPA
Zona euro, pre-release bollettino economico Bce, ‘Access to finance for small and medium-sized enterprises since the financial crisis: evidence from survey data’ (10,00).

Zona euro, incontro stampa governatore banca centrale irlandese Makhlouf su prima revisione del rapporto di stabilità finanziaria a Dublino (15,30).

USA
Washington, audizione semestrale presidente Fed Powell su politica monetaria a Congresso, ell’audizione virtuale davanti a Commissione Bancaria del Senato (16,00).

CANADA
Ottawa, intervento governatore Macklem a comitato Finanze Camera (21,00).

APPUNTAMENTI
ITALIA
Luiss, evento “La politica monetaria nella crisi sanitaria” webinar con governatore Banca d’Italia Visco (16,00).

Webinar parlamento europeo “Cos’è il Next Generation Eu Recovery Plan e come funziona il QFP” con commissaria Coesione e riforme Ferreira (14,30).

Parlamento europeo, digital conference “Accesso al credito e strumenti finanziari nel bilancio Ue 2021-2027” con DG ABI Sabatini (10,00).

Consob, incontro annuale con mercato finanziario, diretta streaming con presidente Savona (11,00).

ASSIFACT, assemblea annuale online (11,00); webinar “Liquidità delle imprese post COVID-19 e factoring” con D’Amico del MEF, Mercanti di Banca d’Italia, Torriero di ABI, Ricci di SACE (11,30); segue parte privata (13,00).

EUROPA
Bruxelles, conferenza stampa segretario generale Nato Stoltenberg (16,00).

Bruxelles, riunione informale ministri Difesa Ue.

Bruxelles, riunione informale ministri Affari Ue su relazioni con Regno Unito — briefing negoziatore Brexit — Recovery Fund e bilancio lungo termine.

Bruxelles, intervento commissaria Ue Ricerca Gabriel su effetti piano ripresa in settore ricerca e innovazione (9,00).

Comments are closed.