Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

RUMORS E NEWS DEL 19 GIUGNO

RUMORS E NEWS DEL 19 GIUGNO

BCE

– La vigilanza della banca centrale europea sta cercando una strategia più accomodante per spingere gli istituti della zona euro ad affrontare la questione degli Npl, dopo che la precedente proposta haincontrato una forte opposizione, secondo quanto riferiscono due fonti.Anche dopo la forte riduzione registrata negli ultimi due anni, le banche della zona euro hanno ancora 721 miliardi di euro di crediti deteriorati, per lo più derivanti dallacrisi del 2008-2012 e concentrati soprattutto in Italia, Grecia e Portogallo.Il progetto del SSM (Single Supervisory Mechanism) della Bce di introdurre nuove regole per obbligare le banche a nuovi accantonamenti in un determinato periodo haincontrato la resistenza di banche, legislatori e della stessa banca centrale.Dopo mesi, l’SSM sta convergendo verso una soluzione di compromesso che permetterebbe all’autorità di vigilanza di salvare la faccia e di essere accettata dai Paesi più deboli, hanno riferito le fonti a Reuters.Questo potrebbe voler dire dare alle banche un certo numero di anni per occuparsi delle sofferenze, come previsto dalla proposta originaria, ma con l’introduzione di eccezioni, per esempio per i Paesicon un sistema giudiziario lento, che rende il recupero del collaterale complicato, come nel caso dell’Italia.In alternativa l’SSM potrebbe accantonare questo piano basato su tempi definiti e dividere le banche e i prestiti in ‘cluster’, basatasu quale percentuale del portafoglio è problematica o se sono esposti a un settore con problemi acclamati, come lo shipping.”Devono trovare un equilibrio tra un approccio basato sul calendario e un approccio caso per caso”, spiega una delle fonti.Una decisione è probabile quest’estate, spiegano le fonti

TASSI BCE

La Banca centrale europea alzerà i tassi d’interesse in maniera “paziente” e “graduale” con il recupero dell’inflazione nell’eurozona. Lo ha detto il presidente Mario Draghi, aggiungendo che è soddisfatto delle attuali attese dei mercati.”Rimarremo pazienti nello scegliere le tempistiche del primo innalzamento dei tassi e utilizzaremo un approccio graduale per adeguare la politica successivamente”, ha detto Draghi durante una conferenza della Bce a Sintra, in Portogallo.”L’andamento dei tassi d’interesse a brevissimo termine che è implicito nella struttura dei termini dei tassi d’interesse attuali dei mercati monetari riflette ampiamente questi principi”, ha aggiunto
I mercatimonetari attualmente prezzano il primo innalzamento dei tassi sui depositi a settembre 2019.

ATLANTIA

Edizione sosterra’ la crescita della controllata al 30,25% Atlantia. Lo ha detto in un’intervista, Marco Patuano, Ad di Edizione, spiegando che in cassa ci sono 500 milioni da utilizzare per la stessa Atlantia e le altre controllate Autogrill (al 50,10%) e United Colors of Benetton (al 100%).
Atlantia, che controlla Autostrade per l’Italia e Aeroporti di Roma, da colosso nazionale e’ diventato il leader mondiale delle autostrade e degli aeroporti. ‘Il passo ulteriore sara’ quello di trasformarsi in una holding di infrastrutture. Credo che il nostro ruolo di azionisti sia quello di sostenere il management in questo percorso’, ha puntualizzato Patuano.
L’investimento nella tedesca Hochtief, controllata del gruppo spagnolo di costruzioni Acs, e’ visto come un’opportunita’ per ottenere un’esposizione a nuove aree di interesse come Australia, Canada, Germania e Stati Uniti dove e’ piu’ facile avere accesso attraverso i progetti greenfield.
Per quanto riguarda Cellnex, il Ceo di Edizione ha confermato la fiducia nel management, l’apprezzamento per i trend strutturali di crescita del settore e le opportunita’ di consolidamento. Infine, Patuano ha precisato che Edizione sta valutando l’ingresso di un partner strategico di minoranza (fondo sovrano, fondo pensione, assicurativo) nel veicolo che controllera’ la societa’ spagnola delle torri una volta perfezionata l’acquisizione di Abertis.

ILVA E ALITALIA

In queste ore si incrociano i destini di Ilva e Alitalia. E quelli del commissario Enrico Laghi, protagonista – nella veste di commissario straordinario – di entrambe le crisi che potrebbero segnare il destino di migliaia di famiglie, del governo e dello stesso Laghi. Per la ex compagnia di bandiera si studia il ritorno dello Stato. Una scelta che metterebbe all’angolo i commissari, ma che trova sostegno nella maggioranza.

OCSE

“Un evento politico negativo come l’ascesa di partiti populisti in alcuni Paesi dell’area euro, associato all’architettura incompiuta dell’Eurozona, potrebbe portare ad un ripido aumento della ridenominazione del rischio e alla perdita di accesso al mercato per alcuni debiti sovrani della zona euro”. Lo scrive l’Ocse nell’ultimo rapporto sulla zona euro a proposito dei rischi che pesano sulle prospettive di crescita. Anche l’aumento di misure protezioniste è segnalato tra i rischi.

DO BANK

Secondo Il Sole 24 Ore Banco BPM potrebbe accelerare il processo di smaltimento dello stock di NPL e cedere più dei €3.5bn necessari per raggiungere i target BCE (dopo la GACS da €5.1bn completata nei giorni scorsi che ha visto Prelios aggiudicarsi il ruolo di Special Servicer). L`ammontare di NPL in cessione potrebbe dunque salire a 8/9bn e potrebbe essere associato alla cessione della maggioranza della piattaforma NPL (operazione similare a Intesa Intrum). Secondo Il Sole 24 Ore tra gli interessati all`operazione ci sarebbe anche doBank.
Un eventuale contratto di servicing significativo con BAMI garantirebbe forte visibilità sulle stime di nuovi flussi 2019 (c€8bn), oltre a chiudere la pipeline che noi ci aspettiamo sul 2018 (c€2bn, assumendo l`onboarding di €2bn di NPL Greci).

AUTOGRILL

`La Repubblica` riporta un`intervista al CEO di Edizione Patuano che argomenta sulle strategie delle principali partecipate.
Su Autogrill non ci sono particolari novità ma evidenziamo le seguenti dichiarazioni:
-La ristorazione è un settore che piace molto alla holding
-AGL è pronta all`M&A soprattutto per rafforzare la crescita nel Nord America. Il mercato US è attraente e rimane ancora frammentato anche se non presenta target di dimensioni rilevanti
-Il gruppo sta ripensando e rinnovando la formula dei suoi punti vendita nelle autostrade europee.
AGL sta trattando a 2018-19 Adj.PE=23-21x vs SSP a 28-25x.
Su CLNX, Edizione ribadisce la fiducia nel management, l`apprezzamento per i trend strutturali di crescita del settore e le opportunità di consolidamento. Inoltre Patuano conferma che Edizione è interessata all`ingresso di un partner strategico di minoranza (fondo sovrano, fondo pensione, assicurazione) nel veicolo che investe sulle torri.
Nel complesso, Edizione ribadisce che dispone di liquidità per sostenere la crescita delle partecipate, senza escludere l`ingresso in nuovi settori (farma, sanità, chimica sostenibile).

SALINI

Alcune figure chiave del gruppo Gruppo Salini Impregilo, (tra cui il CEO Pietro Salini) saranno in Australia per presenziare incontri istituzionali e rafforzare il portafoglio ordini nel paese, che prevede opere pubbliche per 56 miliardi di dollari nei prossimi 10 ann

PRYSMIAN

Ieri Prysmian ha annunciato di aver acquisto una commessa per la realizzazione di un cavo sottomarino inter-array di 175km che collegherà le turbine dei parchi eolici Borssele III e IV nel Mare del Nord. Riteniamo che la commessa abbia dimensioni limitate e che possa valere circa €20mn.

Comments are closed.